Author Topic: attacco  (Read 2462 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline marco1

  • Quarta Tromba
  • *
  • Posts: 11
  • Reputazione dell'utente: +0/-0
attacco
« on: October 20, 2015, 11:30:36 AM »
Buongiorno a tutti, vorrei condividere con voi un problema che porto con me da un pò di tempo e che prima non avevo che è l'attacco.
Ogni volta che devo attaccare una nota da solo come se si bloccasse la lingua questo invece non accade quando ho l'input del metronomo o di chi dirige la banda, sinceramente mi crea molti problemi oltre tecnici anche di non sicurezza nel suonare  sono una persona molto emotiva e questo mi porta ad essere ancora più teso.
Poi non so voi ma io all'inizio dello studio ho bisogno di una buona oretta  di "riscaldamento" per sentire le labbra sciolte, xchè sento molto spesso le labbra gonfie, questi problematiche ci sono giorni che sono più evidenti e altri meno xò cmq ci sono, ricordo che ai tempi del conservatorio non avevo questo problema e sinceramente non riesco a trovare una soluzione , chiedo a voi del forum  che siete più preparati di me  a darmi un consiglio grazie.

Offline anrapa

  • Administrator
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 13917
  • Reputazione dell'utente: +209/-0
  • Gender: Male
    • Esercizi per Tromba in Mp3
attacco
« Reply #1 on: October 22, 2015, 04:44:34 PM »
Purtroppo non ci sono molte strade da percorrere se vuoi eliminare questo problema: dando per scontato che tu non abbia forme precoci di Parkinson o problemi a livello neuronale rimane solo una spiegazione, sei insicuro.
Purtroppo, o fortunatamente, l'insicurezza non si cura con medicine o con un particolare esercizio fisico, è tutta una questione di testa. Per questo motivo la soluzione è a portata di mano, basta prendere il toro per le corna: studia gli attacchi senza preoccuparti della qualità o degli errori. Punta solo ed esclusivamente ad attaccare, magari male, ma senza preoccuparti del futuro.
Può sembrare riduttivo ma prima di "diagnosticare" un problema e prima di poter proporre una "cura" è necessario che tu capisca cosa sei in grado di fare quando non hai alcuna aspettativa che ti assilla.

Andiamo più nello specifico: identifica un volume ed un registro nel quale non hai paura (Sol centrale, forte, per esempio) e, usando un metronomo, attacca un miliardo di note fino a quando ti sentì tranquillo.
Successivamente fai contare al metronomo solo 1 e 2 e poi spegnilo, continuando a contare a mente.
Alla fine arriverai a non aver più bisogno del metronomo.
Quando hai passato questa fase prova gli attacchi con lo "spider": Sol-Fa#-Sol#-Fa-La-Mi-Sib Etc.
Fermati dove cominci ad avere problemi e ricomincia variando dinamica da nota a nota (F-p-FF-mf-pp-FFF-mp-ppp Etc).
Quando hai eliminato il problema del ritmo e del volume devi iniziare a distanziare gli attacchi in modo da farli diventare sempre più simili ad un attacco "a freddo".
Nel giro di qualche giorno o settimana dovresti aver limato di molto il problema.

Un altro sistema che usano alcune persone è quello di "simulare" un attacco un battito prima dell'attacco vero e proprio: ipotizzando di essere in quattro quarti conti il primo quarto, inspiri nel secondo e terzo fai finta di attaccare al quarto e attacchi veramente al quinto (in battere).

Ciao


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
AR Resonance
Esercizi per tromba in MP3

Trombe AR Resonance Suprema e Estrema
Mouthpieces: AR Resonance

Offline Ste

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1338
  • Reputazione dell'utente: +40/-0
  • Gender: Male
Re:attacco
« Reply #2 on: October 22, 2015, 10:10:50 PM »



Un altro sistema che usano alcune persone è quello di "simulare" un attacco un battito prima dell'attacco vero e proprio: ipotizzando di essere in quattro quarti conti il primo quarto, inspiri nel secondo e terzo fai finta di attaccare al quarto e attacchi veramente al quinto (in battere).

Ciao


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

davvero??  Questa non l'ho proprio mai sentita... Che storia....

Inviato dal mio LG-D802 utilizzando Tapatalk

"Devi diventare il campione mondiale di mezza ottava"
cit.

Offline anrapa

  • Administrator
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 13917
  • Reputazione dell'utente: +209/-0
  • Gender: Male
    • Esercizi per Tromba in Mp3
Re:attacco
« Reply #3 on: October 22, 2015, 11:48:47 PM »
Ne ho sentite di tutti i tipi in tanti anni. L'idea è che non bisognerebbe ricorrere a "trucchi" ma piuttosto bisognerebbe "studiare, studiare, studiare...". La realtà è che molte persone con i metodi "convenzionali" non escono dal tunnel. D'altro canto è considerato convenzionale pensare di spegnere candele, di soffiare via un pelo dalla punta della lingua, appannare un vetro, usare uno spirometro, spingere col diaframma, fare il Caruso e mille altre cose.
Se a giudicare fosse un violinista probabilmente ci prenderebbe per pazzi... :)
AR Resonance
Esercizi per tromba in MP3

Trombe AR Resonance Suprema e Estrema
Mouthpieces: AR Resonance

Offline Jenga

  • Prima Tromba
  • ****
  • Posts: 545
  • Reputazione dell'utente: +12/-0
  • Gender: Male
    • Musica, Computer e dintorni
Re:attacco
« Reply #4 on: October 23, 2015, 05:18:58 PM »
fare il Caruso? questa mi manca... le altre le so tutte!
quella che a me ha aiutato di più è sputare via un pelo dalla punta della lingua.
TROMBA: Yamaha 8335 LA
BOCCHINI: Monette B4, Taylor ML AR, Bob Reeves 43M, Denis Wick 4FL Gold

Offline cgiu

  • Quarta Tromba
  • *
  • Posts: 26
  • Reputazione dell'utente: +1/-0
Re:attacco
« Reply #5 on: October 23, 2015, 08:06:17 PM »
Su tutto il resto ti ha consigliato ottimamente Anrapa, ma mi lascia perplesso una cosa: un'ora di riscaldamento per sentire le labbra "sciolte" e il problema del gonfiore. Probabilmente le labbra sono gonfie perché suoni troppo tempo di fila, magari perché rispetto al conservatorio hai meno "allenamento". Certo quando le labbra sono gonfie, non è che si sgonfiano dopo un'ora di riscaldamento... quindi è strano dopo così tanto tempo ti senti più a tuo agio. Credo che però un'ora di riscaldamento, come dici tu, sia davvero troppo. Poi per quanto tempo suoni ancora prima di interrompere lo studio della giornata?
- Tromba Yamaha Xeno 8345G
- Flicorno Yamaha YFH 631

Offline anrapa

  • Administrator
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 13917
  • Reputazione dell'utente: +209/-0
  • Gender: Male
    • Esercizi per Tromba in Mp3
attacco
« Reply #6 on: October 23, 2015, 09:25:58 PM »
Concordo, il riscaldamento, se non ci sono problemi a monte, dovrebbe durare secondi o al massimo pochi minuti. È più nella testa che nelle labbra.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
AR Resonance
Esercizi per tromba in MP3

Trombe AR Resonance Suprema e Estrema
Mouthpieces: AR Resonance

Offline Norman

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 3591
  • Reputazione dell'utente: +87/-0
  • Gender: Male
    • Lozza Gang Band
Re:attacco
« Reply #7 on: October 24, 2015, 11:22:34 AM »
Premetto che ogni volta che leggo di labbra gonfie mi suona un campanello d'allarme... Non è una cosa normale, e credo che sia indice di un problema di tecnica di base che genera una pressione eccessiva sulle labbra.

Concordo sul riscaldamento, è questione al massimo di pochi minuti, e più mentale che fisica. Anche la necessità di un riscaldamento così lungo mi fa pensare ad un problema di troppa pressione che genera tensione.

Io penso che quando c'è qualcosa che non funziona bene nonostante lo studio sia costante, bisogna andare a cercare il problema nella tecnica di base: emissione e centratura del suono.
Taylor X-Lite - AR Resonance MC 40/8 Monette B6S1 Prana 17/84 B4LS S1 Prana 21/81
"Non suonare come un trombettista, suona come un cantante!" A. Giuffredi

Lozza Gang Band

Lozza Gang Band su Facebook

Offline marco1

  • Quarta Tromba
  • *
  • Posts: 11
  • Reputazione dell'utente: +0/-0
Re:attacco
« Reply #8 on: October 26, 2015, 09:27:31 AM »
Grazie a tutti dell'attenzione.. spero che non sia parkinson o altro..  : il fatto che sono insicuro è un dato di fatto, non suono mai rilassato e sono un tipo abbastanza ansioso  è un handicap che mi porto da sempre purtroppo...

Offline cgiu

  • Quarta Tromba
  • *
  • Posts: 26
  • Reputazione dell'utente: +1/-0
Re:attacco
« Reply #9 on: October 30, 2015, 01:23:16 AM »
Ciao Marco, io non sono nessuno. Suono da cani e sono la persona meno adatta a dare consigli, ma ti dico:

Suona se quando suoni sei felice di suonare

In pratica: la tromba è già troppo difficile e complicata per preoccuparsi di suonarla. Suona e divertiti. Altrimenti diventa un'agonia
- Tromba Yamaha Xeno 8345G
- Flicorno Yamaha YFH 631

Offline Norman

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 3591
  • Reputazione dell'utente: +87/-0
  • Gender: Male
    • Lozza Gang Band
Re:attacco
« Reply #10 on: October 30, 2015, 09:06:18 AM »
Ciao Marco, io non sono nessuno. Suono da cani e sono la persona meno adatta a dare consigli, ma ti dico:

Suona se quando suoni sei felice di suonare

In pratica: la tromba è già troppo difficile e complicata per preoccuparsi di suonarla. Suona e divertiti. Altrimenti diventa un'agonia

Quello che dici è comprensibile ed in parte condivisibile, ma secondo me il problema è l'opposto: devi fare in modo di essere felice di suonare la tromba. La vera domanda è: perché uno che evidentemente è appassionato, dato che impegna tempo ed energie per studiare, magari per anni, vive la tromba con questo carico di ansia? Io penso che la radice del problema sia, alla fin fine, tecnica.

Anche io per anni (più o meno 7) ho vissuto la tromba con un grosso carico di ansia e frustrazione, nonostante studiassi con regolarità e grande applicazione. I risultati faticavano a venire. Anche io avevo dei problemi che non riuscivo a superare (e l'attacco era solo uno dei tanti... sicuramente la situazione di Marco non è problematica come la mia). Ho superato TUTTI questi problemi nel momento in cui ho cominciato a studiare con Fabiano Maniero prima e con Giuffredi poi. Nel momento in cui la mia tecnica di base è stata rivoluzionata da questi maestri, i risultati hanno cominciato ad arrivare con regolarità, e facendo in proporzione molta meno fatica di prima. Parallelamente è cambiato anche il mio approccio mentale: studiare è diventato un piacere, così come sono aumentati il piacere e la serenità con cui vivo anche le esibizioni dal vivo.

Io combatto strenuamente il mito che continua ad essere perpetuato secondo il quale la tromba sarebbe uno strumento più difficile degli altri, più faticoso, che richiede più applicazione... Per anni ci ho creduto anche io, una enorme falsità, figlia di una didattica tradizionale purtroppo molto carente! Se si suona con la tecnica corretta suonare la tromba non è più difficile che suonare qualunque altro strumento, è solo diverso.
Taylor X-Lite - AR Resonance MC 40/8 Monette B6S1 Prana 17/84 B4LS S1 Prana 21/81
"Non suonare come un trombettista, suona come un cantante!" A. Giuffredi

Lozza Gang Band

Lozza Gang Band su Facebook

Offline anxurtrumpet

  • Terza Tromba
  • **
  • Posts: 186
  • Reputazione dell'utente: +3/-0
  • Gender: Male
Re:attacco
« Reply #11 on: October 30, 2015, 09:25:39 AM »
Caro Norman
apprezzo molto i tuoi scritti e i concetti espressi su tematiche inerenti la tromba in generale. Mi dai l'idea di una persona molto umile ed equilibrata e penso che tu sappia anche suonare più che bene la tromba! Sposo in pieno i concetti dell'ultimo intervento: ho avuto la tua stessa esperienza. I problemi che avevo erano da attribuire a carenza di tecnica che negli ultimi tempi sto risolvendo con lo studio assiduo sotto la supervisione di maestri che insegnano la nuova didattica, un approccio più moderno allo strumento.
Ciao
un punticino a tuo favore
Bach 72 ML extraleggera argentata del 79
Schilke B1

Flicorno Kanstul/Besson Laureat con Bach 3CFL
Bocchini: Warburton 3SV Backbore 6

Offline TROMBAROLO

  • Seconda Tromba
  • ***
  • Posts: 310
  • Reputazione dell'utente: +6/-0
  • Gender: Male
Re:attacco
« Reply #12 on: October 30, 2015, 06:14:59 PM »
anche io come altri qui ho molte lacune da colmare,ma il vero problema è come dici tu ,è costruire una solida tecnica di base che mi dia quella sicurezza  per potere affrontare sempre con serenità ed in modo proficuo il tempo dello studio....come ho già scritto piu volte studio da due anni ma suono da molti di piu,ora ho acquisito molti dati ma non riesco ad uscire da questa situazione.tu norman hai scritto piu volte che il lavoro dei docenti che ti hanno seguito è stato determinante,vero che tu piu che insegnante hai un mostro della tromba....però ha girato in folle per anni.speriamo che il momento arrivi pure per me...

Offline marco1

  • Quarta Tromba
  • *
  • Posts: 11
  • Reputazione dell'utente: +0/-0
Re:attacco
« Reply #13 on: November 02, 2015, 12:30:39 PM »
E un piacere leggere  norman che è sempre monto chiaro, sono molto teso e mi sento come se facessi un grande sforzo  in tutte le melodie dei brani che hanno un tempo lento..questo problema non mi fa fare il "salto" se vogliamo chiamarlo così, ps. Leggo da molto tempo le Vostre recensioni e devo ammettere che tante cose le ho capite da voi, infatti  da "piccolo" mi avevano spiegato l 'opposto, poi credo che sia difficile togliere le cattive abitudini  quelle che ti fanno avere dei limiti.