Author Topic: Suonare gratis  (Read 3604 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline Altobugle

  • Prima Tromba
  • ****
  • Posts: 589
  • Reputazione dell'utente: +7/-0
  • Gender: Male
Suonare gratis
« on: November 30, 2015, 12:41:02 AM »
Ciao ragazzi, apro un topic un po' spinoso, visto che quando si parla di soldi spesso la gente sta scomoda sulla sedia.

Essendo questo un forum molto eterogeneo, formato da neofiti, dilettanti, studenti e professionisti, sicuramente ognuno avrà un opinione diversa. Quindi sto qui a chiedervi: secondo voi suonare gratis è giusto o meno?
Si, no, alcune volte, non va fatti mai. Che me pensate?

Il dubbio mi prende perché stasera ho fatto un concerto "aggratise" con un orchestra diretta da  un personaggio di un certo livello. Non eccelso, ma di sicuro più famoso di un mister nessuno come me.

Insieme a me, sempre gratis, c'erano anche dei professionisti.
Alcuni borbottavano perché non erano retribuiti.

Allora mi chiedo: che sei venuto a fare?
Io ho un lavoro. Pur avendo un diploma di conservatorio non esercito la professione di musicista (e mai ho veramente desiderato farlo), quando c'ho provato non mi piaceva più suonare, tant'è che ho smesso proprio. Ora ho ricominciato. Suono una volta a settimana con un laboratorio jazz, dove ogni tanto ci scappa una serata (dove non ci pagano, qualcuno prova persino a chiederci i soldi per le consumazioni, ma almeno da parte mia nun becca 'na lira  nondaccord. Sta a vedé che ti riempo il locale e ti devo pure pagare! A cuccurucù doh!) Quindi in generale sono un dilettante, quindi posso anche dilettarmi gratis. Però se fossi un dilettante di un certo livello potrei pure"rovinare" la piazza ai professionisti, i quali potrebbero pure "esse un po' inc422ati". sudd

 Ma io che ci posso fare? C'è la crisi. I soldi so pochi. Nessuno caccia na lira. Questo mi deve dissuadere dal suonare in giro? Io non ho bisogno di suonare per campare, me ne dovrei privare per colpe non mie?

Dite, dite!
-Tromba sib: Jupiter JTR-308; CONN Constellation 38B; Vincent Bach 43 ml; Stomvi Combi
-Tromba do: YTR 2420
-trombino: lo sto ancora cercando;)
-Pocket: Jupiter JTR-416
-cornetta: yamaha 2610s
-Flicorno Soprano: Jupiter JFH-846 elaborato Frankenhorn
bach 10 1/2 ew; Bach 3cw; Dw 4fl; qualsiasi cosa!

Offline tizioecaio

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1536
  • Reputazione dell'utente: +12/-0
Re:Suonare gratis
« Reply #1 on: November 30, 2015, 10:26:01 AM »
L'hai detto..argomento un po' scivoloso...pero' in parte hai gia' dato risposte.
Pure io suono in banda praticamente aggratis....e ci mancherebbe...
E' proprio questo il punto.
Qualita',professionalita',preparazione,talento devono essere adeguatamente pagati..non scherziamo..
Un parallelo lo possiamo fare col mondo dello sport.
Puoi chiedere a un ragazzo di giocare aggratis col Magnavacca (terza categoria, Porto Garibaldi) non puoi farlo nell'Inter.
Puoi chiedere a un ragazzo di suonare gratis nella banda di Scortichino (Fe), non puoi farlo nell'orchestra stabile del comunale di Bologna.
E comunque e' faccenda che alimenta anche tensioni e frizioni di non poco conto...so quel che succede in quegli spogliatoi quando si impara magari che a qualcuno un po' piu' bravino, con piu' esperienza proveniente da  categorie superiori, qualcosa in nero viene dato all'insaputa di altri... doh
Tromba Bach 43 ml silver.
Tromba Taylor Chicago Xlite 46 Silver
Bocchino Shilke symphony 3M e Horn Trader 3c-24
Flicorno Getzen 895 eterna laccato with trigger
Bocchino Warburton 8FL
Sordina yamaha SB7-9 per tromba e sshh mute (dopo lunga e penosa malattia) per flicorno.
Le cover band mi mettono tristezza...specialmente quelle di artisti in attivita'....e' un po' come trombare con l'uccello di un altro...

Offline anrapa

  • Administrator
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 13903
  • Reputazione dell'utente: +209/-0
  • Gender: Male
    • Esercizi per Tromba in Mp3
Suonare gratis
« Reply #2 on: November 30, 2015, 10:43:47 AM »
Se sostituisco un musicista professionista mi devono pagare.
Se suono per piacere personale che mi paghino o no non mi interessa, a patto che i beneficiari non lucrino sulla mia prestazione.
Se vado a suonare in un luogo che lucra sulla mia prestazione pretendo un pagamento adeguato, che mi diverta o no.
Spesso giro delle date pagate a musicisti professionisti perché ritengo sia più giusto che i soldi vadano nelle tasche di chi ci campa con la musica.
È rarissimo che succeda il contrario.

A monte di tutto, però, devo constatare che la maggior parte dei cosiddetti musicisti non merita la paga che prende. Quanto a professionalità e preparazione la maggior parte dei musicanti che si lamentano sono messi male.
Per questo non mi stupisco se i gestori dei locali trattano i musicisti a calci nel sedere.

Ieri raccontavo ai miei genitori del famoso problema delle mance ai camerieri negli USA: una sola volta un ragazzo si è comportato male e non ha preso la mancia in tutto il viaggio. Alla fine invece di mandarmi a quel paese è venuto a scusarsi.
Ho immaginato la stessa cosa in Italia applicata ai musicisti... C'è un ragazzo della zona che fa il musicista maledetto che solo sui sa cos'è la musica e gli altri sono tutti ignoranti e incapaci... Quando ci si incontra si lamenta sempre che il mondo è ingiusto e i gestori dei locali sono dei bastardi. Appena prende la tromba in mano ci sarebbe da riempirlo di legnate.
Ecco, la paga andrebbe commisurata alla prestazione, non dovrebbe essere una quota fissa per tutti i musicisti.

Allora sì che sarebbe guadagnata.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
AR Resonance
Esercizi per tromba in MP3

Trombe AR Resonance Suprema e Estrema
Mouthpieces: AR Resonance

Offline xadhoom

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1450
  • Reputazione dell'utente: +26/-0
  • Gender: Male
Re:Suonare gratis
« Reply #3 on: November 30, 2015, 11:11:12 AM »
seeeee la meritocrazia in italia .... ma dove vivi .....  nondaccord
Trumpet : Yamaha YTR-8335GS
Cornet : Yamaha YCR6330II
Mouthpiece : Bach 1/2C 25/24

Offline xadhoom

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1450
  • Reputazione dell'utente: +26/-0
  • Gender: Male
Re:Suonare gratis
« Reply #4 on: November 30, 2015, 11:23:29 AM »
rispondendo più in topic, secondo me è giusto pagare in base al livello, anche se sei un dilettante.

questo perchè è giusto riconoscere qualcosa a tutti, altrimenti si entra nel giro che deve esser tutto gratise e dovuto.

quando suonicchiavo in una bigband del milanese, anche se eravamo un gruppo di principianti, il direttore
pretendeva almeno il rimborso spese viaggio. un'altra volta si era fatto sponsorizzare le divise. non sono soldi,
ma indirettamente lo sono.

due miei amici professionisti si fanno sempre pagare, in genere anche in base al posto dove sono chiamati.
se li chiama la banda X fanno tariffe più basse rispetto all'orchestra sinfonica Y .

un minimo insomma ci deve esser, per non svalutare l'attività agli occhi degli altri, perchè poi si scivola nell'aspettativa
che deve esser gratise e tutto il settore va in crisi.

cosè così poi si trovano in tutti i settori, sopratutto in quelli dove soldo non corrisponde ad un bene fisico.

es tempo fa un'azienda del paese mi contatta per sistemargli il sito, tramite amici.
gli faccio il mio prezzo come professionista del settore, non esagero visto che comunque l'azienda è piccola e del paese.
....
nessuna risposta, alla mia domanda: eh mi aspettavo 50€ (soldi che probabilmente davano al ragazzino che li ha piantati
in asso) per un lavoro di più giorni.

beh, sticazzi, ti arrangi. ci fai lucro, quindi o paghi o trovi altro.

per la banda invece che non fa lucro, faccio qualunque cosa senza ovviamente chiedere nulla.

capita lo stesso nel settore dove lavora la mia compagna, nel graphic design.

vi consiglio questo come albero decisionale:

http://shouldiworkforfree.com/

insomma io sono per esser pagati in base alle proprie capacità e all'ambito di applicazione.
Trumpet : Yamaha YTR-8335GS
Cornet : Yamaha YCR6330II
Mouthpiece : Bach 1/2C 25/24

Offline PatMikeMeth

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1006
  • Reputazione dell'utente: +7/-2
  • Gender: Male
Re:Suonare gratis
« Reply #5 on: November 30, 2015, 11:31:25 AM »
sono d'accordo.... pagare in base al livello.

In America mi è quasi sempre capitato che la band facesse delle pause e passasse per i tavoli a chiedere "la mancia" e ad occhio ci uscivano mille mila volte di più dei 50$/€ (a volte meno), a testa che sono lo strozzinaggio standard per i professionisti.
Ecco magari li è consuetudine che vedrei bene anche in Italia, ma sicuramente l'effetto sarebbe diverso perché, diciamo, culturalmente non siamo abituati. Spendere venti euro per una consumazione va bene, invece dare 5/10 euro a tavolo per i musicisti no.... d'altra parte non è gratis la musica ?? chi compra più i CD ? 
La cosa più sbagliata è aspettarsi che lo strumento faccia qualcosa che non sappiamo fare.......lo strumento va dominato !! (CF)

Offline ginogat

  • Seconda Tromba
  • ***
  • Posts: 369
  • Reputazione dell'utente: +7/-0
  • Gender: Male
Re:Suonare gratis
« Reply #6 on: November 30, 2015, 11:33:38 AM »
Se sostituisco un musicista professionista mi devono pagare.
Se suono per piacere personale che mi paghino o no non mi interessa, a patto che i beneficiari non lucrino sulla mia prestazione.
Se vado a suonare in un luogo che lucra sulla mia prestazione pretendo un pagamento adeguato, che mi diverta o no.
Spesso giro delle date pagate a musicisti professionisti perché ritengo sia più giusto che i soldi vadano nelle tasche di chi ci campa con la musica.
Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Non c'è altro da dire, ineccepibile  ovazion
Cornetta Olds Ambassador 1943
Imboccatura ANRAPA
ARMONICHE diatoniche, cromatiche, tremolo e ad ottave
https://www.facebook.com/Libroportico?ref=hl
http://www.benettonrugby.it

Offline Norman

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 3587
  • Reputazione dell'utente: +87/-0
  • Gender: Male
    • Lozza Gang Band
Re:Suonare gratis
« Reply #7 on: November 30, 2015, 11:45:56 AM »
Per me la questione è molto semplice: se il concerto è organizzato per scopo di lucro i musicisti devono essere sempre pagati. Non importa che si tratti di professionisti o dilettanti... Perché nel momento in cui si tollera il fatto che dei dilettanti possano suonare gratis in una situazione "professionale" (nel senso che il concerto è per scopo di lucro) si fa comunque un danno a chi con la musica ci campa.

Chiaro invece che se vado a suonare alla festa di beneficenza della piccola associazione di volontariato del paese non ci sono problemi. Ma attenzione, questo non vale per gli eventi di beneficenza "istituzionali", che solitamente sono organizzati da agenzie che vengono pagate per questo, e state tranquilli che i fonici, il service, i montatori del palco e via dicendo, giustamente, pagati per il loro lavoro. Per qualche ragione invece ai musicisti è richiesto di suonare gratis anche in questi contesti...

Poi sul fatto che ci siano professionisti che non meriterebbero di esserlo, è tutta un'altra storia, che non ha niente a che vedere col fatto che i musicisti debbano essere pagati o meno, ed a più a che fare con la cultura sia di chi organizza, ma soprattutto del pubblico, che è l'unica cosa che veramente incentiva la qualità e permette che il livello sia sempre spinto verso l'alto e che i compensi siano il più possibile commisurati alla qualità.
Taylor X-Lite - AR Resonance MC 40/8 Monette B6S1 Prana 17/84 B4LS S1 Prana 21/81
"Non suonare come un trombettista, suona come un cantante!" A. Giuffredi

Lozza Gang Band

Lozza Gang Band su Facebook

Offline anrapa

  • Administrator
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 13903
  • Reputazione dell'utente: +209/-0
  • Gender: Male
    • Esercizi per Tromba in Mp3
Re:Suonare gratis
« Reply #8 on: November 30, 2015, 01:05:22 PM »
In linea di principio sarei d'accordo ma metti il caso di una Big Band nella quale suonano 10 scalzacani che servono da riempitivo e 6 persone che suonano per bene. Se dai 150 euro a persona perché devono essere tutti pagati la stessa cifra il concerto non si fa. Se paghi tutti 30 euro i 6 capaci non vanno, se dai a tutti 70 non è moralmente giusto. Se dai 150 a quelli bravi e 30 agli zappatori i bravi sono infami e la musica non paga il giusto si musicisti.
O magari al locale vanno sempre i bimbiminkia a suonare per le birre e poi va il professionista e non riesce a strappare più di 30 euro, "ma solo perché sei tu, che già rompi le palle perché con la musica di livello la gente non beve mentre gli amici dei bimbiminkia arrivano a tonnellate e si sfondano di birra".

Taylor mi ha detto che in Inghilterra i locali hanno 5 serate a settimana dove i bimbi vanno a suonare per la birra o per farsi conoscere e il gestore accumula i soldi per pagare le 2 serate dove la gente di livello va a suonare per delle paghe serie.
Non mi sembra male come sistema!
(E comunque io dovrei sempre andare a suonare nelle serate dei bimbiminkia, ma questo è un altro discorso)
AR Resonance
Esercizi per tromba in MP3

Trombe AR Resonance Suprema e Estrema
Mouthpieces: AR Resonance

Offline Norman

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 3587
  • Reputazione dell'utente: +87/-0
  • Gender: Male
    • Lozza Gang Band
Suonare gratis
« Reply #9 on: November 30, 2015, 01:44:42 PM »
Mica ho detto che tutti devono essere pagati lo stesso! Basta che la gente non suoni gratis.
Taylor X-Lite - AR Resonance MC 40/8 Monette B6S1 Prana 17/84 B4LS S1 Prana 21/81
"Non suonare come un trombettista, suona come un cantante!" A. Giuffredi

Lozza Gang Band

Lozza Gang Band su Facebook

Offline anrapa

  • Administrator
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 13903
  • Reputazione dell'utente: +209/-0
  • Gender: Male
    • Esercizi per Tromba in Mp3
Suonare gratis
« Reply #10 on: November 30, 2015, 01:50:06 PM »
Giusto!


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
AR Resonance
Esercizi per tromba in MP3

Trombe AR Resonance Suprema e Estrema
Mouthpieces: AR Resonance

Offline eugeniovi

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 2692
  • Reputazione dell'utente: +39/-0
  • Gender: Male
Re:Suonare gratis
« Reply #11 on: November 30, 2015, 03:16:19 PM »
Mica ho detto che tutti devono essere pagati lo stesso! Basta che la gente non suoni gratis.

Sono d'accordissimo anch'io, dove c'è un ritorno/guadagno per il locale o la manifestazione è giusto essere pagati e il ritorno/guadagno c'è sempre in un modo o nell'altro (a parte qualche rarissimo caso) Vedo in salita la strada del livello dei musicisti perché altrimenti ci vorrebbe una commissione ed allora si che andiamo bene. Il fine pero' e quello di riempire il locale , il gestore allora si che è contento  indipendentemente dalla musica o dalla capacità dei musicisti. Ciao a tutti

Offline TROMBAROLO

  • Seconda Tromba
  • ***
  • Posts: 306
  • Reputazione dell'utente: +6/-0
  • Gender: Male
Re:Suonare gratis
« Reply #12 on: November 30, 2015, 09:00:12 PM »
anche secondo me dove ce un guadagno da parte di chi ci chiama il musicista va retribuito in base al suo livello.io fino ad ora ho speso sempre soldi per la musica,uniche eccezioni sono state le volte dove sono stato chiamato a suonare il silenzio...se era nel weekend per gli alpini tipo, mi facevo pagare quanto volevano loro(non ho mai preso meno di 50 euro)ma quando è capitato di prendere permessi dal lavoro ,vuoi per un funerale o altro qualcosa ho sempre chiesto almeno per compensare le ore lavorative,nonostante io non sia nessuno.resto dell idea che la qualità va pagata ,gli anni di sacrificio e l esperienza maturata di un musicista vadano pagate,poi sarà il musicista stesso a valutare quando suonare gratis...

Offline juzam70

  • Quarta Tromba
  • *
  • Posts: 11
  • Reputazione dell'utente: +0/-0
Re:Suonare gratis
« Reply #13 on: November 30, 2015, 10:57:49 PM »
Argomento ostico, ma provo a dire la mia, sul fatto che bisognerebbe essere pagati, direi si a qualsiasi livello. Il concetto è molto semplice, se ti serve una macchina che ti porti in giro basta un utilitaria, col budget ed i limiti che le competono, se necessiti di un altro tipo di prestazioni allora devi aumentare il budget di spesa. In parole povere è chi ci propone la serata che fissa il budget e sta a noi decidere se siamo utilitarie o fuoriserie... aggiungerei che a volte ci sono musicisti con un minimo di notorietà che forti del loro "nome" si procacciano le serate e molto spesso ai musicisti diciamo di "contorno" non danno un centesimo. Appurato questo, purtroppo anche a me capita di suonare a "gratisse"  ( ovviamente non parlo di tromba della quale ho preso una sola lezione e domani farò la seconda, ma del mio strumento cioè il sax ).  ovazion

Offline Altobugle

  • Prima Tromba
  • ****
  • Posts: 589
  • Reputazione dell'utente: +7/-0
  • Gender: Male
Re:Suonare gratis
« Reply #14 on: December 02, 2015, 12:44:51 PM »
Bene.
Come già detto io ho un lavoro.
Quando devo suonare negli orari di lavoro non chiedo permessi, visto che il datore di lavoro sono io fenomen. Quindi di volta in volta valuto. Esempio: se a suonare mi chiama il mio vecchio maestro, che mi ha fatto lezione per anni gratis ovazion, vado gratis (gratis ho ricevuto, gratis restituisco). Per me i soldi se li può prende tutti lui!
Se vado a suonare per un BIG che viene pagato, ma a me non dà una lira, valuto se ho un altro tipo di tornaconto. Potrebbe essere di curriculum, o di prestigio, per esempio. E' ovvio che agli inizi ti sfruttino. In fondo non sei nessuno, e hai poca esperienza, e il tuo guadagno sta proprio nell'esperienza,che non è poca cosa. Dopo però viene lo sfruttamento. E bisogna essere un pò svegli e capire il giusto equilibrio tra farsi curriculum/farsi sfruttare, ovvero tra umiltà/coglionaggine.
Ancora, se devo suonare per un farabutto di impresario che conosco sospettos, o per qualche lisciarolo, sempre di mia conoscenza, e per farlo devo rinunciare ad un lavoro per conto della mia società polliceg... allora o mi fai guadagnare di più o ... cuccuruccù doh, visto che i soldi lì girano!
Mi sento molto libero da questo punto di vista. 
Io non devo rendere conto a nessuno del mio operato "musicale". E sono ben conscio del fatto che esso dovrebbe essere pagato.

Ma il mercato è così:
Se vendo un prodotto, posso decidere di guadagnarci il 50, 100, 150, 10000000000000%. Dipende un pò da quanto valuto il prodotto e da quanta necessità c'è nel mercato. L'onestà c'entra fino ad un certo punto, perchè se vendo un bicchiere d'acqua a 100€ in piazzetta sarei scemo, se lo vendo nel deserto a quel prezzo sono un disonesto.

Quindi, come musicista quanto mi valuto? E' generoso Tony quando rinuncia a servizi remunerati a favore di professionisti, pur essendo migliore di molti di loro. Però pure una capra di trombettista, che fa solo quello di professione (senza indagare sul perchè), ha diritto di sopravvivere. Ne conosco pure qualcuno.
Io ripeto c'ho provato, i miei primi contributi sono ENPALS, ma senza esserne veramente convinto. E alla fine mi stressavo solo,non amavo più quello che facevo, e ho provato a cambiare. E' stato un salto nel buio.

Altri questo salto magari non hanno il coraggio di farlo, o magari neanche ne vedono la necessità nonconvint... purtroppo molti si sentono dei Mozart o Miles redivivi, che nessuno capisce (se nessuno ti comprende forse sei tu che non sei bono a parlà blabla). Non si può pretendere di cambiare le capocce, e soprattutto ci vuole molta, molta, mooolta umiltà, ma di quella vera.
Di contro alcuni professionisti bravi, oltre che bravi sono pure scaltri, si sanno vendere, e sanno tenersi il posto stretto! E pure quì si aprirebbe tutto uno scenario dove fare mille distinguo su quanto siano onesti alcuni, molto pochi per fortuna, di questi nel fare ciò. Ma tanto di cappello comunque! Perchè campi la famiglia.
Detto questo, quello che mi sento di aggiungere è che siamo tutti liberi di fare quello che vogliamo (questo è anche il libero mercato). Però cerchiamo di non svenderci!
La pianista che mi ha accompagnato al diploma mi telefono il giorno prima dicendomi che, è sbagliato vendere l'arte,ma visto che doveva arrivare a l'Aquila voleva più soldi, sennò non veniva! Io glieli ho dati, dicendole che non è sbagliato vendere l'arte. Sennò l'artista di che campa? Però mi sono inc422ato perchè m'ha preso per il collo all'ultimo momento! E dimmelo prima!
In generale, per fortuna non di tutti, c'è un rincoglionimento degli artisti!
Boh forse dovuto alla loro insicurezza! Per cui si svendono!

Quindi ripetiamoci, tutti i giorni: quanto valgo io(musicalmente parlando)?
-Tromba sib: Jupiter JTR-308; CONN Constellation 38B; Vincent Bach 43 ml; Stomvi Combi
-Tromba do: YTR 2420
-trombino: lo sto ancora cercando;)
-Pocket: Jupiter JTR-416
-cornetta: yamaha 2610s
-Flicorno Soprano: Jupiter JFH-846 elaborato Frankenhorn
bach 10 1/2 ew; Bach 3cw; Dw 4fl; qualsiasi cosa!