Author Topic: toc! toc! permesso....  (Read 1210 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline SolAlto

  • Quarta Tromba
  • *
  • Posts: 15
  • Reputazione dell'utente: +1/-0
toc! toc! permesso....
« on: January 31, 2018, 03:25:11 PM »
Un saluto a tutti voi.
Da un po' vi leggo con interesse e faccio qui una confessione.
Mi è presa una seria passione da un mese circa, tanto da vagare, dato che non mi sento ancora di renderla pubblica e chissà per quanto tempo ancora, tra parcheggi nascosti che trovo lungo la strada la sera, al mattino ed a ora di pranzo andando o tornando dal lavoro. Anche se sto sottraendo tempo alla famiglia, non si tratta di quello che state pensando, ma si tratta della Tromba. 
Ebbene si', sono per ora alle prese con il "buzzing", senza strumento, e con l'ottone al primo registro fino al Sol e piano piano un po' oltre, al Do.
Di tanto in tanto mi segue un amico.
Conto di non farmi prendere dalla paralizzante Sindrome dell'Imboccatura, che più ci pensi e più analizzi e più non ti viene.
Conto ad ogni modo di passare ancora tempo per trovare le prime note pulite e lunghe, in risonanza e non in distonia con l'ottone.
Mi è piaciuta la Master Class di Vince Di Martino https://www.youtube.com/watch?v=aRPTiTYc-FI : lo strumento è meccanica, il suono, la note, nonchè poi l'espressione, nasce nella testa di chi lo suona e passa attraverso lo strumento, non viceversa: una sorta di mindfulness della Tromba.
Ah! il pentagramma lo leggo: suonavo chitarra e frequento il pianoforte.
Se vi va, accetto volentieri un vostro benvenuto, per poi porre un quesito che spero interessante.
Grazie e saluti per ora almeno in Sol3 

Offline gigispermaloso

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1643
  • Reputazione dell'utente: +22/-0
  • Gender: Male
Re:toc! toc! permesso....
« Reply #1 on: January 31, 2018, 03:34:32 PM »
Ciao e benvenuto!
Tromba? Si, grazie

For those who like this kind of music, this kind of music they will like...

Offline tizioecaio

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1552
  • Reputazione dell'utente: +12/-0
Re:toc! toc! permesso....
« Reply #2 on: January 31, 2018, 03:39:03 PM »
 pollices Benvenuto tra noi.
Tromba Bach 43 ml silver.
Tromba Taylor Chicago Xlite 46 Silver
Bocchino Shilke symphony 3M e Horn Trader 3c-24
Flicorno Getzen 895 eterna laccato with trigger
Bocchino Warburton 8FL
Sordina yamaha SB7-9 per tromba e sshh mute (dopo lunga e penosa malattia) per flicorno.
Le cover band mi mettono tristezza...specialmente quelle di artisti in attivita'....e' un po' come trombare con l'uccello di un altro...

Offline Mar

  • Terza Tromba
  • **
  • Posts: 147
  • Reputazione dell'utente: +2/-0
Re:toc! toc! permesso....
« Reply #3 on: January 31, 2018, 04:38:36 PM »
Benvenuto SolAlto.

Ho praticato buzzing con e senza bocchino per molto tempo, soprattutto nei periodi in cui non trovavo il tempo di suonare lo strumento. Mi veniva molto bene, e proprio perché mi veniva bene lo facevo ogni volta che potevo, "buzzingavo" spesso canzoncine solo con le labbra invece di fischiettarle.
Da poco ho scoperto che per suonare la tromba non siamo noi a dover far vibrare le labbra. Se lo facciamo, generiamo tensioni inutili e controproducenti.
Le labbra vibrano da sole a causa della resistenza dello strumento.
Noi dobbiamo solo inspirare bene e permettere al corpo un rilascio sostenuto, attraverso il centro delle labbra che devono rimanere rilassate, con gli angoli ben fermi.
Ora ogni tanto faccio 30 secondi di buzzing con il bocchino, solo note basse, ma non è lo stesso buzzing che facevo prima.
Inspiro bene e rilascio l'aria. Se le labbra non vibrano fa niente, perché basta poi inserire il bocchino nella leadpipe per sentire il flusso d'aria trasformarsi in pernacchio.   
Quanti avrei voluto che qualcuno me lo dicesse prima!
Io ci ho perso tanto tempo, spero di poterne fare risparmiare un po a te. Questo è il mio benvenuto.




Offline SolAlto

  • Quarta Tromba
  • *
  • Posts: 15
  • Reputazione dell'utente: +1/-0
Re:toc! toc! permesso....
« Reply #4 on: January 31, 2018, 04:54:54 PM »
Ho praticato buzzing con e senza ...
... ma non è lo stesso buzzing che facevo prima...
Quanti avrei voluto che qualcuno me lo dicesse prima!
spero di poterne fare risparmiare un po a te

Grazie a tutti, e grazie Mar per l'augurio.

e pensare che tra
TCE http://tonguecontrolled.info/
http://super-chops.com/home.html
i 30 minuti con gli elastici http://www.30minuti.net/
l'introduzione dell'Arban ...
e altre vie intermedie con lingua e senza
c'è da perdersi specie per il neofita.....

e pensare invece che vibrano da sè........

Offline eugeniovi

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 2815
  • Reputazione dell'utente: +39/-0
  • Gender: Male
Re:toc! toc! permesso....
« Reply #5 on: January 31, 2018, 05:18:14 PM »
Benvenuto! Sotto con la tromba!

Offline TROMBAROLO

  • Seconda Tromba
  • ***
  • Posts: 309
  • Reputazione dell'utente: +6/-0
  • Gender: Male
Re:toc! toc! permesso....
« Reply #6 on: January 31, 2018, 06:17:59 PM »
benvenuto sul forum!buon lavoro

Offline Mauro 58

  • Prima Tromba
  • ****
  • Posts: 538
  • Reputazione dell'utente: +13/-0
  • Gender: Male
  • Music Forever!
Re:toc! toc! permesso....
« Reply #7 on: January 31, 2018, 06:21:57 PM »
Benvenuto tra noi!

salut
Bb Trumpets:    Holton MF ST-302, Holton MF ST-307, Holton MF ST-308, Stomvi VR-II, Yamaha 8310Z v3
Bb Flugelhorns: Holton F-555T, Jupiter JFH1100R
Bb Cornets:       Holton C-605C, Yamaha 2330-II
Bb Pockets:       Holton T-650, CarolBrass CPT-3000-GLS
Mouthpieces:     AR Resonance G12S, Giardinelli 12S, Giardinelli 10S, Kanstul GR12S, Kelly Screamer (Trumpet);
                        AR Resonance 12S, Kelly 7C (Cornet); AR Resonance 12S, Giardinelli 12FL, Kelly 3C (Flugelhorn)

Offline Mar

  • Terza Tromba
  • **
  • Posts: 147
  • Reputazione dell'utente: +2/-0
Re:toc! toc! permesso....
« Reply #8 on: January 31, 2018, 09:13:26 PM »
Grazie a tutti, e grazie Mar per l'augurio.

e pensare che tra
TCE http://tonguecontrolled.info/
http://super-chops.com/home.html
i 30 minuti con gli elastici http://www.30minuti.net/
l'introduzione dell'Arban ...
e altre vie intermedie con lingua e senza
c'è da perdersi specie per il neofita.....

e pensare invece che vibrano da sè........
[/quot

Hai citato diverse teorie quindi credo tu abbia già un po di dimestichezza con gli argomenti. Provo a esporti in breve quello che credo di aver capito io nella mia personale ricerca di un modo di suonare consapevole, che mi permetta cioè di replicare lo stesso buono e costante risultato ogni giorno senza la scusa del 'giorno no' etc. (Sono poco più che un novellino anch'io, non voglio in alcun modo fare il saccente, ma ho 10 minuti di tempo e magari quello che ho scoperto negli ultimi mesi, grazie anche ad una lettura approfondita dei forum, può esserti utile). Mi espongo volentieri al giudizio dei più esperti per eventuali tirate d'orecchi. Quindi:
Le labbra sono solo il punto da cui esce l'aria e, al contrario di ciò che si pensa, non richiedono una grande attenzione (come gia detto sopra, tenerle rilassate al centro per favorire una vibrazione spontanea e salde agli angoli per evitare sfiati. Ti accorgerai poi che una variazione della tensione degli angoli, in combinazione con l'arco della lingua, determina l'altezza delle note senza variare l'emissione dell'aria).
Le due cose a cui ho deciso di prestare la massima attenzione sono la respirazione e l'uso della lingua.
Una corretta e profonda respirazione genera una espirazione rilassata e spontanea da svuotamento. Non si tratta quindi di spingere aria nella tromba, perché spingere genera tensioni, soprattutto alla gola, e le tensioni finiscono per schiacciare il suono). Dopo aver sistemato la respirazione, la seconda cosa importante cui prestare attenzione, o meglio, a cui bisogna imparare a prestare attenzione, è la lingua. Si può arrivare a dire che ad ogni nota corrisponde una precisa posizione dell'arco della lingua, proprio come per le parole che pronunci ogni giorno. Fai note lunghe, e ogni volta che impari a suonare una nota, presta attenzione a dove si trova la lingua. Se ci presti attenzione, nel giro di pochi giorni l'intelligenza del tuo corpo imparerà ad associare il suono alla posizione della lingua, e quella nota sarà tua per sempre. Se non ci presti attenzione, il giorno che va bene viene bene, il giorno che va male viene male. La lingua serve poi anche per gli attacchi e gli staccati, anche qui ci sono diverse teorie, io sto ancora sperimentando. Se poi impari a tenere la gola aperta, sei un trombettista. Se infine trovi un maestro che ti spieghi con esempi tutte queste cose, sei un trombettista a cavallo. Io ho deciso di studiare da solo, e mi sto impegnando parecchio per capire quanto possa essere semplice imparare cose apparentemente difficili. Scusate la lunghezza del post

Offline SolAlto

  • Quarta Tromba
  • *
  • Posts: 15
  • Reputazione dell'utente: +1/-0
Re:toc! toc! permesso....
« Reply #9 on: January 31, 2018, 10:03:38 PM »
Quote
...
Io ho deciso di studiare da solo, e mi sto impegnando parecchio per capire quanto possa essere semplice imparare cose apparentemente difficili
...
So bene che occorre un maestro! e un metodo! e seguire un (nel senso di uno) lungo percorso con metodo e maestro senza cambiare rotta e strada lungo la via...
Comunque che gran soddisfazione impegnarsi da soli ... faticare e sentire qualche risultato... scala dopo scala,  semibreve dopo semibreve nelle armoniche...
Per me rientra nella pratica di "mindfulness" ( anzi sto maturando qualche idea per usare la Tromba nelle aule di formazione in azienda che di tanto in tanto faccio...)

Ecco, Mar, hai centrato il mio focus del momento: il buzzing c'è e non chiedetemi di spiegare come faccio; sto percependo (anche guardando i videotubi del TCE) come cambia il buzzing, tono e volume e qualità del flusso d'aria se la lingua è tutta ritirata o se partecipa attivamente fino anche a tappare e stappare ritmicamente il canale d'aria (è questo lo staccato?).
Quello che sto sperimentando è questo movimento della lingua, anzi la sua posizione ad ogni nota o, per il momento, ad ogni registro: il primo, tra do-sol, il secondo, tra sol-do, infine il terzo do-re-mi.
Il TCE dice tra i denti, ad arco verso il palato spigendo sull'arcata inferiore dei denti, labbro un po' sovrapposto.

Ma sto già superando il limite della Sindrome da Imboccatura ... e già ho detto troppo e non esce più neanche una nota...

Tu Mar/voi aggiungereste quanche ulteriore suggerimento?
Ascolto.....

Offline Mar

  • Terza Tromba
  • **
  • Posts: 147
  • Reputazione dell'utente: +2/-0
Re:toc! toc! permesso....
« Reply #10 on: February 01, 2018, 12:36:26 AM »
Purtroppo, caro SolAlto, le due cose che credo di sapere te le ho già dette. Non sono sicuro di averle spiegate bene, ma questo è tutto quello che so. Per gli attacchi e lo staccato sì, si tratta praticamente di tappare e stappare l'aria. I modi per farlo sono diversi, e non è detto che uno sia meglio dell'altro, dipende da tanti fattori tra cui anche la conformazione fisica della propria bocca. Ognuno di questi metodi presuppone comunque che ci sia una emissione sostenuta... la famosa colonna d'aria... un flusso d'aria costante senza spinta volontaria che possa essere ostruito oppure lasciato libero di correre... con l'uso della lingua. Mi stupirei se in un mese tu avessi già trovato un tale automatismo nella respirazione da poter pensare ad altro. Forse ho capito male qualcosa della tua presentazione... forse è un mese che fai tardi la sera ma è più tempo che suoni la tromba... Se invece sei proprio un principiante, come credevo di aver capito, il mio consiglio è di dedicarti al sostegno dell'aria. Parte tutto da qui, e se ci metto tanta enfasi nel dirtelo è perché credevo di averlo già capito, ma in realtà non l'avevo capito veramente. Una volta interiorizzato questo diventa tutto più semplice. La lingua viene subito dopo. E... sempre nella mia personalissima esperienza. .. il buzzing con le labbra e con il bocchino non dovrebbe far parte di una sana routine. Io ho trovato benefici nell'eliminarlo, come ti ho scritto sopra. Il rischio è che può portarti a stringere... strizzare... la parte centrale delle labbra per salire su nel pentagramma... quando invece è con la lingua (e con la corretta emissione, e con la tensione degli angoli della bocca) che si dovrebbe fare. La pratica della mindfullness applicata alla tromba (e a tutte le esperienze della vita) può portare vantaggi di sicuro. Io medito dentro alle note lunghe... soprattutto se mi capita di suonare all'aperto. La posizione del corpo quando suoniamo la tromba in piedi (io suono solo in piedi) è molto simile alla posizione base di meditazione taoista... l'albero. Ce ne sarebbero di cosé da dire... Se anche tu suoni in piedi, prova a variare la posizione del bacino nell'allineamento del corpo e vedi cosa succede. Prova a tendere il collo come se un filo ti trasse dall'alto, e vedi come si apre la gola. Prova a spostare il peso leggermente sull'avampiede, e vedi come si libera il diaframma. Ci sono milioni di cose perfettibili.  La cosa buona è che se impari a suonare nel modo giusto, hai tutta la vita per progredire e trovare piccoli miglioramenti in ogni cosa. Se impari a suonare nel modo sbagliato, prima o poi il tuo corpo ti presenta il conto. Per questo insisto sulla respirazione... che significa trovare il modo per suonare senza tensioni inutili... non pinze le labbra per salire... non schiacciarsi la tromba sui denti per salire... non stritolare la tromba con la presa della mano sinistra, ecc

Offline gigispermaloso

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1643
  • Reputazione dell'utente: +22/-0
  • Gender: Male
Re:toc! toc! permesso....
« Reply #11 on: February 01, 2018, 08:35:48 AM »
Ragazzi...io sono dell'idea: poche seghe mentali (o in questo caso "labiali") e tante note lunghe!  fenomen
Tromba? Si, grazie

For those who like this kind of music, this kind of music they will like...

Offline Mar

  • Terza Tromba
  • **
  • Posts: 147
  • Reputazione dell'utente: +2/-0
Re:toc! toc! permesso....
« Reply #12 on: February 01, 2018, 11:44:41 AM »
Touché Gigi...
Il fatto è che chi ha imparato a suonare la tromba da bambino seguendo un percorso "classico" ha, nel bene e nel male, delle certezze che noi nuovi giocatori adulti non avremo mai, anche solo per una questione di tempo passato a praticare.
Per questo ci affidiamo (leggi mi affido)... e a volte ci perdiamo... dentro a quelle che tu giustamente chiami seghe mentali.
Sono convinto anch'io che l'unica cosa da fare sia suonare quotidianamente con impegno e divertirsi il più possibile, e gioire dei piccoli progressi.
Resta il fatto che nel mio percorso ho trovato alcune soluzioni che sembrano fare la differenza, e che mi stimolano a proseguire nella comprensione attiva.
Purtroppo, o per fortuna, ho cominciato da adulto, e quando ho incontrato la tromba il mio povero cervello era già stato infettato dal virus del pensiero.
Ti dirò di più: ho provato a studiare con qualche maestro nel corso di questi anni, ma non sono mai riuscito a proseguire perché avevo la sensazione che sapessero replicare con me solo il modo in cui a loro è stato insegnato.
Forse avevano ragione loro, forse c'è solo un modo per insegnare a suonare uno strumento come la tromba.
O forse, come credo invece io, c'è un modo per insegnare a un bambino e un modo per insegnare ad un adulto.
Io, comunque, con queste seghe mentali mi sto trovando bene.
Le mie ore di studio non sono mai semplici e monotone ripetizioni di righe di pentagramma, e le mie ore di riposo sono ricche di ricerche stimolanti.
Non potrei chiedere di più al mio hobby!



Offline gigispermaloso

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1643
  • Reputazione dell'utente: +22/-0
  • Gender: Male
Re:toc! toc! permesso....
« Reply #13 on: February 01, 2018, 02:24:53 PM »
Sono completamente d'accordo con te! Ma ricordati però che tante volte, come nel mio caso ad esempio, imparare la tromba da bambino non è sempre positivo...io ho iniziato ad andare a scuola di tromba alle elementari ma solo alle superiori ha iniziato ad interessarmi realmente. Prima ci andavo perchè c'erano altri miei amici e nelle pause giocavo con loro oppure perchè quando suonavo in banda poi si mangiava e si beveva...quindi sono rimasto nella mediocrità per molto tempo, senza avanzare...
Poi me le sono fatte anche io le seghe mentali, sul buzzing, sui bocchini, sugli strumenti, ecc...per poi capire che alla fine che più suoni e più riesci a suonare.

Condivido anche quello che dici sul maestro, che non sempre può essere in grado di insegnare oppure insegna sempre le stesse cose se non si aggiorna o se ha imparato solo quelle per cui proficuo può essere sicuramente fare qualche lezione privata con qualcuno di veramente bravo oppure di tanto in tanto cambiare maestro.
Tromba? Si, grazie

For those who like this kind of music, this kind of music they will like...

Offline SolAlto

  • Quarta Tromba
  • *
  • Posts: 15
  • Reputazione dell'utente: +1/-0
Re:toc! toc! permesso....
« Reply #14 on: February 01, 2018, 07:12:39 PM »
Grazie degli interventi, devo un chiarimento e provo a sintetizzare la "lesson learned".
Chiarimento:
- confermo che con la Tromba (magnifico strumento del quale mi sono appassionato ora e durerà a lungo, ne sono sicuro; peccato non aver insistito al retropensiero di provarlo già anni fa...; comunque non è mai troppo tardi) sono un principiante nel senso che ho principiato da 5 settimane; ed ho seguito fino ad oggi questo percorso: prima respirazione, poi solo buzzing (poco, giusto provare le posture), poi solo bocchino, poi quando mi sono convinto di continuare, tromba e maestro-amico;
Lesson learned:
- divertirsi, del resto mica ci devo performare!;
- pensieri e s.m. il meno possibile, se non per niente;
- stato d'animo sereno e rilassato;
- no buzzing che tanto.... ;
- suonare lo strumento il più possibile, quotidianamente;
- curare la respirazione, il flusso d'aria, il diaframma, la postura etc...;
- suonare ed esercitarsi in piedi soprattutto all'inizio, aprire diaframma etc...;
- sordina sì che fa fiato (e non fa alterare i vicini) no perchè distorce;
- note lunghe a lungo, nel senso per un bel po' di tempo ancora;
- scale scale scale partendo dal registro basso senza l'assilo di voler salire;
- divertirsi divertirsi divertirsi;
- armonia armonia armonia con sè stessi e con il suono prodotto;
- centratura e non solo nella risonanza della campana ma in tutto il figurato uomo-tromba....
- tanto rigore e disciplina perchè la musica e lo strumento musicale sono da prendere sul serio: la musica salverà il mondo!
- metodo e maestro;
Ho capito bene ? spero di sì....

In conclusione lasciatemi scherzare dicendo che ... da quel che ho sentito di persona ... la Tromba non è un Flauto... come dal video di  Clark Terry che ho visto tempo fa: la Tromba va presa con energia, gridando ah! ah! e mentre lo diceva facendo anche un gesto con la mano che sembrava spaccare in due il tavolo...
 
Lascio il forum, vado di semibrevi gravi e metronomo.......