Author Topic: Bocchino per trombino: primi approcci al nuovo strumento  (Read 195 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline matuzi90

  • Quarta Tromba
  • *
  • Posts: 1
  • Reputazione dell'utente: +0/-0
  • Gender: Male
Bocchino per trombino: primi approcci al nuovo strumento
« on: August 01, 2018, 11:19:08 AM »
Ciao a tutti!!! dopo anni di iscrizione "dormiente" ho deciso di sfruttare il forum per porre una questione palesatasi negli ultimi giorni.

Sono da poco un (felice) possessore di uno splendido ed anche molto performante Yamaha YTR-9835 (trombino Yamaha a pistoni), col quale vorrei iniziare a studiare "seriamente" e riprendere per le corna il meraviglioso mondo della musica classica che (ahimé) dopo il diploma ho in parte abbandonato, complice anche il poco tempo che mi lascia la mia professione (sono un ingegnere...).

La domanda per cominciare la discussione è la seguente: considerando che tutte le prove che ho fatto con lo strumento prima di comprarlo sono state col suo bocchino originale, e che normalmente suono (la tromba) con un Bach 3C (datato, non di recente produzione, mi hanno detto che cambia rispetto a quelli odierni?), quale può essere il primo bocchino da acquistare col quale iniziare ad adattarmi alla penna piccola? esiste una qualche tabella di comparazione?

So benissimo che i bocchini sono una scelta assolutamente personale e che va al di là di ogni tabella esistente, ma da qualche parte dovrò pur cominciare per trovare la migliore soluzione possibile.

grazie a tutti  O0
Ingegnere per lavoro, trombettista per passione, pescatore per diletto

-Tromba sib: Bach Stradivarius LT 180S-37
                    Yamaha YTR-8335EU
-Trombino: Yamaha YTR-9835
-Flicorno Soprano: Yamaha YFH-631G

Offline Giovanni Abbiati

  • Quarta Tromba
  • *
  • Posts: 43
  • Reputazione dell'utente: +0/-0
  • Gender: Male
    • sito personale
Re: Bocchino per trombino: primi approcci al nuovo strumento
« Reply #1 on: August 01, 2018, 12:32:26 PM »
Ciao. Complimenti per l’acquisto, ho il tuo stesso strumento.
Io uso sulla tromba in sib un bocchino Bobby Shew Jazz, molto simile al 3C e sul trombino, dopo averne sperimentati diversi, utilizzo l’11A5 in dotazione, quindi ti consiglio di fare altrettanto. Ti offre il giusto bilanciamento tra qualità timbrica e oontrollo dell’emissione.
Dovresti averne 2: uno a penna normale (ricevitore grosso) ed uno a penna piccola. Ti suggerisco di usare quello a penna grande.
"Non dobbiamo far vedere quanto siamo bravi, ma far sentire quanto è bella la musica!"

"Quando hai di fronte a te un musicista, gli devi voler bene.
Quando hai di fronte a te un musicista in difficoltà, gli devi volere ancora più bene" (Leonard Bernstein)

www.giovanniabbiati.it

Offline gigispermaloso

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1607
  • Reputazione dell'utente: +22/-0
  • Gender: Male
Re: Bocchino per trombino: primi approcci al nuovo strumento
« Reply #2 on: August 01, 2018, 12:37:18 PM »
E se te lo dice Giovanni Abbiati (che è un grande!!) io mi fiderei cecamente! ;)
Tromba? Si, grazie

For those who like this kind of music, this kind of music they will like...

Offline trumpet jazz

  • Terza Tromba
  • **
  • Posts: 190
  • Reputazione dell'utente: +2/-0
Re: Bocchino per trombino: primi approcci al nuovo strumento
« Reply #3 on: August 01, 2018, 01:36:54 PM »
Ciao, essendo possessore di uno Schilke P7-4, ti potrei consigliare di cominciare come ho fatto io cioè con un bocchino al quale sei abituato, per all’incirca 3/4 giorni (io ho usato un 3C da cornetta) con l’unico scopo di approcciarti a questo strumento. Successivamente bisogna passare ad un bocchino da trombino cioè dalla tazza alta, questo è un fattore molto personale e ti consiglierei di provarne diversi. Per esempio io attualmente uso uno Yamaha 14A4L e mi ci trovo bene.