Author Topic: Imboccatura  (Read 576 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline Mar

  • Terza Tromba
  • **
  • Posts: 147
  • Reputazione dell'utente: +2/-0
Imboccatura
« on: January 06, 2019, 12:19:07 PM »
Buon giorno a tutti, e tanti auguri per un 2019 sopra il rigo! Comincio l'anno con una delle mie solite domande da stupido autodidatta: mi è capitato ieri per caso di provare a spostare un po' più in basso l'appoggio del bocchino sulle labbra e ho trovato un miglioramento inaspettato. Non mi sono mai posto la questione, e solitamente il mio appoggio è 50 e 50. Mi hanno detto di fare così e per me è diventato naturale appoggiare il bocchino così. Ieri ho provato a spostarlo un po più in basso (60-40... o forse 65-35) e ho notato un suono un po' più "grasso" ma soprattutto una facilità a muovermi tra gli armonici, in alto e in basso, senza modificare l'apertura... senza muovere le labbra. Come contrappasso, ho perso qualcosa nella precisione degli attacchi e nell'articolazione in generale. La domanda da in milione di dollari è: ho scoperto l'acqua calda? Devo insistere con questo appoggio e lavorare un po' per riequilibrare il tutto? Avete avuto esperienze simili? Grazie a chiunque abbia voglia di condividere la sua esperienza

Offline Enzo Antonio D Avanzo

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 5162
  • Reputazione dell'utente: +88/-0
  • Gender: Male
  • OTTIMISMO, SALE della VITA
Re: Imboccatura
« Reply #1 on: January 06, 2019, 08:44:37 PM »
Il miglior appoggio è quello che libera il labbro, inferiore o superiore, che vibra o che vibra di più, se fai un giro di trombettisti e ne guardi l'appoggio ti rendi conto della diversità pur conservando estensione e bellezza di suono. Studiaci e ti rendi conto.
- TROMBE Bb - TAYLOR 15th An.CHICAGO 46 II Custom shop,TAYLOR Chicago VR Custom, FIDES SYMPHONY Pesada, CAROLBRASS 5060H-GSS, 5060L-YSS-SS,
- TROMBE C-KING Super 20, BESSON CLASS "A", Fides symphony pesada
- CORNETTA Bb TAYLOR ORPHEUS, Olds Ambassador, Conn Director
- FLICORNO CAROLBRASS CFL-7200-GSS-Bb "legendary",Le TRIOMPH
- MELLOFONO Bach Mercedes, TROMBONE Mahillon
"Il bebop non ha senso, non si capisce il tema" L.Armst

Offline SolAlto

  • Quarta Tromba
  • *
  • Posts: 15
  • Reputazione dell'utente: +1/-0
Re: Imboccatura
« Reply #2 on: January 07, 2019, 11:00:34 AM »
Grazie a chiunque abbia voglia di condividere la sua esperienza

Volentieri le mie esperienze, anche rigruardo l'imboccatura:
Dopo mesi e mesi ... cosi', credo di aver superato la sindrome del bocchino .....
- rilassamento e warm up sempre opportuno per alleggerire e rilassare e ammollare la parte interna delle labbra, quella che vibra
- bere spesso e tanto, solo acqua naturalmente, idratare
- minuti di riposo tra un esercizio e l'altro
- ottimizzare la posizione abbassando l'imboccatura, credo im maniera simile a quanto riportato, e rendendo disponibile, ma sempre con consapevolezza e misura, la massima parte delle parti molli delle labbra alla vibrazione, specie nel registro basso 
- tenere basso il tono sentendo la massima risonanza possibile dello strumento

Offline Altobugle

  • Prima Tromba
  • ****
  • Posts: 575
  • Reputazione dell'utente: +7/-0
  • Gender: Male
Re: Imboccatura
« Reply #3 on: January 07, 2019, 05:08:07 PM »
La domanda da in milione di dollari è: ho scoperto l'acqua calda?

Se non la smettete di divulgare il sacri arcani segreti della Gilda dei Trombettisti incorrere nelle ire dei sommi maestri... Comunque si: hai scoperto l'acqua calda. La maggior parte dei grandi suonano "abbassati", alcuni "alzati"(come me nel mio piccolo). Pochi sOno i 50-50...
Almeno per quello che mi è dato sapere da semplice terziario della Gilda...
azz...
Questo non dovevo dirtelo...
-Tromba sib: Jupiter JTR-308; CONN Constellation 38B; Vincent Bach 43 ml; Stomvi Combi
-Tromba do: YTR 2420
-trombino: lo sto ancora cercando;)
-Pocket: Jupiter JTR-416
-cornetta: yamaha 2610s
-Flicorno Soprano: Jupiter JFH-846 elaborato Frankenhorn
bach 10 1/2 ew; Bach 3cw; Dw 4fl; qualsiasi cosa!

Offline Mar

  • Terza Tromba
  • **
  • Posts: 147
  • Reputazione dell'utente: +2/-0
Re: Imboccatura
« Reply #4 on: January 07, 2019, 07:51:32 PM »
Grazie ragazzi, la mia domanda potrà essere sembrata banale, ma le vostre risposte non lo sono state per nulla.
Ad esempio Enzo scrive: "libera il labbro che vibra di più" e SolAlto consiglia di rendere disponibile la massima parte delle parti molli delle labbra alla vibrazione.
Siamo arrivati quindi con due semplici frasi esattamente nel punto in cui mi trovo ora
Per quanto mi riguarda, io credo che vibri di più il labbro superiore. Forse è perché mi sono abituato così, o forse perché è più sottile e quindi più semplice da mettere in vibrazione, anche con pochissima aria.
D'altra parte, il mio labbro inferiore è molto più carnoso, e in questi giorni ho potuto sperimentare un suono più ricco e una vibrazione più piena, anche se al momento potrei definirla un po' più "grossolana", meno "educata" rispetto a quella del labbro superiore.
A questo punto dovrei tirare una conclusione, ma non lo faccio, e mi metto a lavorare per capire se posso imparare a "raffinare" le vibrazioni del labbro inferiore, impegnandolo un po' di più rispetto a quanto fatto finora.
W L'ACQUA CALDA, e grazie ancora per le risposte.

 

Offline Norman

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 3711
  • Reputazione dell'utente: +87/-0
  • Gender: Male
    • Lozza Gang Band
Re: Imboccatura
« Reply #5 on: February 11, 2019, 10:38:57 AM »
Quella della posizione del bocchino è una delle questioni più discusse tra i trombettisti. In realtà c'è poco da discutere, perché non esiste una risposta giusta per tutti: la posizione giusta è quella in cui ciascuno riesce ad ottenere i migliori risultati. E' chiaro che sono da evitare posizioni strane o comunque estreme, ma tra le tre varianti principali, ossia 50/50, 60/30 e 30/60 non ce n'è una giusta a priori.

Quanto all'affinamento della vibrazione, non c'è motivo per cui non sia possibile farla. Dirò di più: a mio parere dovrebbe essere quello il punto di partenza di tutto, e nella mia esperienza personale questo lavoro ha determinato l'evoluzione della mia impostazione, e non il contrario, e l'affinamento si fa curando non tanto l'impostazione, quanto l'emissione. Un'emissione corretta porta quasi automaticamente ad un miglioramento dell'impostazione, mentre un'emissione non corretta è facile che comporti una serie di problemi di impostazione, anche solo il fatto che moltissimi trombettisti vivono il contatto labbra/bocchino con un'ansia assolutamente sproporzionata. Se l'emissione non è corretta si possono cambiare anche tutte le impostazioni di questo mondo, ma non se ne uscirà mai, perché è come se mancassero le fondamenta. In molta didattica è l'impostazione che viene considerata "fondamenta", ma io non credo che sia così. E' un fattore importante, ma viene solo dopo la corretta emissione.

Quindi è giustissimo fare questo genere di esperimenti, anzi, bisogna demolire il luogo comune secondo cui facendoli (o provando bocchini diversi...) si correrebbero chissà quali rischi, ma ricordiamoci sempre che, salve rarissime eccezioni, i problemi più comuni dei trombettisti sono dovuti al fatto che le fondamenta non sono solide, ossia non si respira correttamente e si utilizza più energia del necessario per produrre la vibrazione delle labbra. Allo stesso tempo diffidate di chi promette miracoli per il mero uso di questa o di quell'altra impostazione...

Oggi sono arrivato al punto che, se me lo chiedete, non so neanche dirvi come lo tengo il bocchino, è un fattore a cui non penso più, lo appoggio sulle labbra e suono. Non sono neanche certo di appoggiarlo sempre esattamente nello stesso punto...
Taylor X-Lite - AR Resonance MC 40/8 Monette B6S1 Prana 17/84 B4LS S1 Prana 21/81
"Non suonare come un trombettista, suona come un cantante!" A. Giuffredi

Lozza Gang Band

Lozza Gang Band su Facebook

Offline marco1

  • Quarta Tromba
  • *
  • Posts: 11
  • Reputazione dell'utente: +0/-0
Re: Imboccatura
« Reply #6 on: March 20, 2019, 10:42:02 AM »
Io ho lo stesso problema, praticamente sono sceso un pò con il bocchino( suonando sul bianco e non sul rosso)  sento meglio attacchi note acute resistenza ma ho il problema delle note gravi, cioè se le faccio con le labbra riposate mi escono invece suonandole mentre faccio uno studio andando giù non vibrano e non capico il perchè.