Author Topic: Distanza Armonici  (Read 116 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline mirco

  • Seconda Tromba
  • ***
  • Posts: 217
  • Reputazione dell'utente: +4/-0
Distanza Armonici
« on: May 19, 2020, 12:41:53 PM »
Salve a tutti
Da cosa dipende la distanza degli armonici in uno strumento? Abbiamo la possibilità di intervenire su questa distanza ? Aumentandola ad esempio dove è troppo piccola ?
Grazie a tutti

Offline fcoltrane

  • Prima Tromba
  • ****
  • Posts: 891
  • Reputazione dell'utente: +5/-0
Re: Distanza Armonici
« Reply #1 on: May 19, 2020, 01:01:15 PM »
ciao Mirco , se utilizzi il tasto cerca su questo forum troverai una miriade di informazioni.
ricordo un post interessantissimo su centratura e risonanza.
Io sono l'ultimo arrivato e ho ripreso a studiare la tromba da autodidatta  e quindi faccio poco testo ma alcuni principi credo siano condivisi da tutti.
la distanza dei suoni armonici dipende da una serie di elementi .
come è costruita la tromba.
come è costruito il bocchino .
come produci il suono.

se utilizzo una tromba perfettamente intonata con gli armonici al posto giusto e con un bocchno che è perfettamente equilibrato posso suonare e produrre degli armonici del tutto stonati e disomogenei.
anzi nel mio caso è molto probabile che avverrà così questo perché la mia tecnica di produzione del suono è carente.
se invece il trombettista ha una straordinaria tecnica di emissione è in grado di piegare i suoni e renderli intonati anche quando la strumentazione utilizzata tromba e bocchino non lo è particolarmente.
(magari il suono non sarà centrato ma per un orecchio grossolano come è il mio sarà comunque un gran bel suono. Ora invio un esempio del grande Bosso.


Offline fcoltrane

  • Prima Tromba
  • ****
  • Posts: 891
  • Reputazione dell'utente: +5/-0
Re: Distanza Armonici
« Reply #2 on: May 19, 2020, 01:07:14 PM »
immagino poi che tu ti riferisca al registro acuto perché solo lì avviene che gli armonici sono particolarmente vicini.
il primo armonico è una quinta il secondo una ottava e quindi ha poco senso allontanare un armonico dalla fondamentale .
se invece la tua domanda è dettata dal fatto che passi da un armonico all'altro magari saltandone alcuni il modo di risolvere non è intervenire sulla attrezzatura tromba o bocchino ma uno studio della flessibilità .
aspetto diverso invece è se senti che gli armonici sono del tutto stonati .......

non ho trovato l'esempio di Bosso ma uno di un altro musicista in gamba
https://www.youtube.com/watch?v=HyBwvbpL6fQ

una è la tromba che è considerata da molti particolarmente intonata con gli armonici al posto giusto.
l'altra una plasticazza da 200 dollari
« Last Edit: May 19, 2020, 01:37:54 PM by fcoltrane »

Offline fcoltrane

  • Prima Tromba
  • ****
  • Posts: 891
  • Reputazione dell'utente: +5/-0
Re: Distanza Armonici
« Reply #3 on: May 22, 2020, 11:14:07 AM »
ti invio un collegamento a questo forum dove viene spiegato in maniera molto chiara il fenomeno

http://www.italiantrumpetforum.it//index.php?topic=11279.msg119492#msg119492

c'era un altro collegamento sempre in questo forum che spiegava la tendenza del trombettista a suonare fuori dal punto ideale .
questo fenomeno amplificato sul registro acuto porta il musicista  a strizzare il suono sul registro acuto.

Offline mirco

  • Seconda Tromba
  • ***
  • Posts: 217
  • Reputazione dell'utente: +4/-0
Re: Distanza Armonici
« Reply #4 on: May 23, 2020, 08:55:31 AM »
Molto chiaro grazie