Author Topic: la scelta del bocchino quando il trombettista è ....una pippa  (Read 2883 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 3971
  • Reputazione dell'utente: +16/-2
Re: la scelta del bocchino quando il trombettista è ....una pippa
« Reply #45 on: June 26, 2020, 07:43:11 AM »
 ;D ;D ;D

Offline eugeniovi

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 3387
  • Reputazione dell'utente: +40/-0
  • Gender: Male
Re: la scelta del bocchino quando il trombettista è ....una pippa
« Reply #46 on: June 26, 2020, 10:55:20 AM »
Non ho mai venduto o scambiato in uscita bocchini AR. Io ora suono penna 10 e foro 42, mi risulta piu' facile l'emissione e poi con la 'Leggera' va che è una bomba  :). Ho già perdonato Tony che nello spot dimostrativo non ha messo il mio nome  :). Ciao a tutti

Offline Zosimo

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 11240
  • Reputazione dell'utente: +167/-4
  • Gender: Male
Re: la scelta del bocchino quando il trombettista è ....una pippa
« Reply #47 on: June 26, 2020, 11:06:42 AM »
I resonaz non si vendono
Sì custodiscono e tramandano
Come i patek Philippe.
Io sono l unica pippa che suona ancora 40/7
Troppo grossi i 42/10 roba da Marsalis.
Io resto umile.
Tromba Bb:  Holton Revelation ('23)  Cinesina, Carol Brass 5000, Martin Committee ('48)
Cornetta: York Baronet ('55)
Flicorno: Couesnon Monopole Conservatorie ('60)
Bocchino: ideatore della penna Bar Rocco, Bris Bois e della tazza V6 Turbo

Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 3971
  • Reputazione dell'utente: +16/-2
Re: la scelta del bocchino quando il trombettista è ....una pippa
« Reply #48 on: June 26, 2020, 11:07:09 AM »
La Leggera sluuuuuuuuuuuurrrrrrrrpppppppp già solo a guardarla mi sto eccitando
la mia compagna mi fa.......... ma perché fai quella faccia beata che stai guardando ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D


Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 3971
  • Reputazione dell'utente: +16/-2
Re: la scelta del bocchino quando il trombettista è ....una pippa
« Reply #49 on: June 26, 2020, 11:36:56 AM »
I resonaz non si vendono
Sì custodiscono e tramandano
Come i patek Philippe.
Io sono l unica pippa che suona ancora 40/7
Troppo grossi i 42/10 roba da Marsalis.
Io resto umile.

ehehehe Zosimo ma tu non sei entrato nel lato oscuro della forza io ormai sono come Dart Fener e non vedo più la luce

Offline anrapa

  • Administrator
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 14451
  • Reputazione dell'utente: +211/-3
  • Gender: Male
    • AR Resonance Website
Re: la scelta del bocchino quando il trombettista è ....una pippa
« Reply #50 on: June 26, 2020, 01:30:57 PM »
x Eugenio: è che sto preparando la versione 2.0 del video, sarà un lungometraggio sulla tua vita. :D
AR Resonance

Trombe e Bocchini AR Resonance
Tornio a mano nel retro della carrozzeria di mio fratello
Bulini del Penny Market
Pulimentatrice dello sfasciacarozze
Laurea in Youtube
Master in "a mano è meglio che CNC"

Offline eugeniovi

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 3387
  • Reputazione dell'utente: +40/-0
  • Gender: Male
Re: la scelta del bocchino quando il trombettista è ....una pippa
« Reply #51 on: June 26, 2020, 01:44:56 PM »
Basta che non inserisci video compromettente che suono  :)

Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 3971
  • Reputazione dell'utente: +16/-2
Re: la scelta del bocchino quando il trombettista è ....una pippa
« Reply #52 on: June 27, 2020, 08:21:27 AM »
Eheheh io sono invece per i video compromettenti tipo trombettista che fa una bella orgia con decine di trombe e  bocchini . Il mio desiderio represso mi fa parlare così.          Per Zosimo : posso utilizzare il foro più grande che esiste ma se comprino l’aria il suono sarà sempre piccolo purtroppo 😭😭😭😭

Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 3971
  • Reputazione dell'utente: +16/-2
Re: la scelta del bocchino quando il trombettista è ....una pippa
« Reply #53 on: July 26, 2020, 12:27:35 PM »
Non ho resistito più ed ho preso un b2 s3 prana E non solo la malattia ormai è in fase Galoppante

Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 3971
  • Reputazione dell'utente: +16/-2
Re: la scelta del bocchino quando il trombettista è ....una pippa
« Reply #54 on: September 08, 2020, 06:23:55 PM »
Dopo un mese di studio assiduo con il b2 prana é il momento di bilancio. Questa sorta di valutazione provo a farla con i miei limitati mezzi da autodidatta. E provo a misurare e fotografare la situazione attuale rispetto a quella di un mese fa. La prima valutazione viene fatta con tutti i bocchini che considero un riferimento nel senso di confrontare cosa riuscivo a suonare Un mese fa e come. Il primo aspetto è il suono del registro basso che è migliorato molto in relazione al timbro prima molto più afono e mancante di armonici . I bocchini provati Bach 3 c Monette b6 Ar copia b4 . Poi estensione che è migliorata anche in relazione alla intonazione qui il migliore è il monette b6 perché il bb su due ottave è intonato è relativamente aperto con gli altri posso salire ancora un po’ ma le note sono poco omogenea. Rispetto ad un mese fa il miglioramento è evidente perché Prima con quasi tutti i bocchini il sol era già disomogeneo e si trova una terza minore sotto.    Infine la durata delle note lunghe è molto migliorata . Continuo qui e rispondo al messaggi Di Norman e Mar sulla poca utilità di cambiare bocchino da autodidatta  e scegliere bocchini con foro troppo grande.   Io credo che sostanzialmente hanno ragione entrambi perché alcuni aspetti è utile capirli progressivamente perché in caso contrario perdi la testa perché saltano i riferimenti. L’unico aspetto che mi differenzia dal semplice autodidatta è lo studio pregresso col sax e alcuni aspetti li considero scontati . Tutto ciò che si riferisce alla emissione ad esempio ed allo sforzo per produrre suono. Poi c’è l’abitudine soffiare dentro un bocchino per tenore medio aperto e poi trovarsi a soffiare su un 7 c è come prendere il più piccolo bocchino per tenore e dover soffiare come un flauto traverso. Puoi farlo ma  ci sono buone possibilità che ti sforzi troppo per contenere l’emissione. Non vi è dubbio che acquisti una sensibilità straordinaria ma a quale prezzo?  Poi c’è il suono è per me a prescindere dallo strumento utilizzato che sia sax o tromba deve piacerti in caso contrario che suoni a fare? Oggi sentivo un video summit di tromba suonavano tra gli altri Stepko, trombettista che ho avuto il piacere di conoscere , Clark Terry , Roy ,Marsalis ed altri favoli trombettisti. Magari apro un post appositamente sul suono.


Offline Norman

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 3895
  • Reputazione dell'utente: +89/-0
  • Gender: Male
    • Lozza Gang Band
Re: la scelta del bocchino quando il trombettista è ....una pippa
« Reply #55 on: September 09, 2020, 07:40:45 AM »
Bene per i miglioramenti!

Quanto alla scelta dei bocchini, come ho detto è una questione personale, non vedo niente di strano nel fatto che un adulto che inizia si possa trovare bene con un bocchino relativamente grande e non con un 7C, come ho detto anche per me è stato così.

È anche ovvio che l’esperienza con il sax ti ha sicuramente facilitato in molti aspetti, ci sono indubbiamente delle similitudini nella gestione della respirazione, e non è cosa da poco.

Fare esperimenti con i bocchini va bene, ma ad un certo punto scegli quello che nel complesso ti rende più facile suonare e lavora su quello. Vedrai che alla fin fine riuscirai a cavarne il suono che desideri.
Taylor X-Lite - AR Resonance MC 40/8 Monette B6S1 Prana 17/84 B4LS S1 Prana 21/81
"Non suonare come un trombettista, suona come un cantante!" A. Giuffredi

Lozza Gang Band

Lozza Gang Band su Facebook

Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 3971
  • Reputazione dell'utente: +16/-2
Re: la scelta del bocchino quando il trombettista è ....una pippa
« Reply #56 on: October 21, 2020, 09:57:19 AM »
Siamo ad ottobre e l’acquisto compulsivo non poteva mancare. Un ar r2 s3 42 avvitabile in bronzo. Basta guardarlo che già suona😂😂. Dopo un altro mese di monette b2 E di selmer tt ho capito che se sei in grado di suonare e di tenere il suono con leggerezza con questo bocchino che si prende tantissima aria poi quando passi ad un altro dal 7c al 3c Bach o al frate precision o agli altri bocchini medi ti sembrano dei giocattolini. L’aspetto più singolare è che ora il 7c non mi sembra più un bocchino tappato ma solo piccolo. Piccolo il bocchino piccole le soddisfazioni 😂 grande il bocchino grandi le soddisfazioni 😂.  Poi c’è un altro aspetto : quello che alcuni definiscono resistenza. Tenere un suono grande ha un costo tenere un suono piccolo ha un costo diverso . Se faccio una scala cromatica con il 7 c posso fare avanti e indietro con il b2 solo avanti 😂😂 indietro solo se ho respirato bene😂😂.     Per tornare all’acquisto posso dire che Con la suprema quel bocchino è perfetto più equilibrato del b2 e un po’ più brillante (più facile) .

Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 3971
  • Reputazione dell'utente: +16/-2
Re: la scelta del bocchino quando il trombettista è ....una pippa
« Reply #57 on: July 14, 2021, 12:38:28 PM »
domani conoscerò la prima tromba della orchestra francese e parteciperò alla mia prima masterclass con la tromba. emooooooooooozione..
per l'occasiona riproverò i bocchini breslmair e proverò le trombe shagerl.
ho compreso che ormai la mia percezione dei suoni è "orientata"  ed anche l'abitudine è fortemente condizionata dall'utilizzo del Monette b2 prana o del Ar Heavy avvitabile che è per alcuni aspetti molto simile.
tutti i bocchini che provo li confronto con questi e si può applicare il principio della coperta corta quello che guadagni da una parte in genere la perdi dall'altra.
oggi ho provato un tazza Ar per flicorno 46 con la penna avvitabile  misura L  per la suprema.
che dire ho scoperto che il foro del bocchino per flicorno è più piccolo del monette b2 e ci passa meno aria questo fatto compensa la diversa profondità della tazza .
L'aspetto assurdo è che questo tipo di compromesso mi consente di suonare ottenendo quasi gli stessi risultati   (controllo della  dinamica della brillantezza del suono ecc..) con un pizzico di minor sforzo.
tanto che mi è venuta una mezza idea di acquistare una tazza Ar con un foro 46 (il foro più grande del ar è 42  ...) .
forse il caldo mi ha dato alla testa  ;D ;D ;D
comunque domani vi aggiorno .


Offline Zosimo

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 11240
  • Reputazione dell'utente: +167/-4
  • Gender: Male
Re: la scelta del bocchino quando il trombettista è ....una pippa
« Reply #58 on: July 14, 2021, 01:08:28 PM »
Ottima idea. Io mi sono fatto
fare una 50. La puoi usare anche come tubo
dell'acqua in giardino.
Tromba Bb:  Holton Revelation ('23)  Cinesina, Carol Brass 5000, Martin Committee ('48)
Cornetta: York Baronet ('55)
Flicorno: Couesnon Monopole Conservatorie ('60)
Bocchino: ideatore della penna Bar Rocco, Bris Bois e della tazza V6 Turbo

Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 3971
  • Reputazione dell'utente: +16/-2
Re: la scelta del bocchino quando il trombettista è ....una pippa
« Reply #59 on: July 14, 2021, 01:15:09 PM »
per quello non va  bene perchè la pressione dell'acqua è pochissima ieri per innaffiare le more sono stato mezzora. ;D ;D ;D