Author Topic: Bocchini vintage  (Read 606 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline Zosimo

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 8099
  • Reputazione dell'utente: +159/-3
  • Gender: Male
Bocchini vintage
« on: May 30, 2020, 11:00:23 AM »
Ora che ci penso non ho mai suonato bocchini vintage, quelli che trovavo dentro la tromba
erano così sporchi che nemmeno mi andava di pulirli tanto non li avrei usati.
Qualcuno di voi li usa? esperienze con i vari conn, holton, olds ecc ecc differenze con i moderni?
differenze sulle trombe? non ricordo chi disse che sulle conn usare i bocchini originali dato il canneggio
stretto avrebbe fatto la differenza.Grazie
Tromba: Quella che capita
Bocchino: Almonzinni Revolution

Se non sai cos'è, allora stai slottando, amico mio.
Su questo forum, gli armonici sono talmente vicini  che tra un po' trombano.
L'anima del cambiar tromba ogni 2 giorni è sempre stato il desiderio e non il bisogno.  Bocchini per le note acute in realtà esistono, ma funzionano solo con gli acutisti

Offline Mar

  • Seconda Tromba
  • ***
  • Posts: 470
  • Reputazione dell'utente: +6/-0
Re: Bocchini vintage
« Reply #1 on: May 30, 2020, 01:09:40 PM »
Con la Conn 8b mi è arrivato il bocchino 7bn, in condizioni discrete, ha perso l'oro e l'appoggio sulle labbra non è completamente 'liscio' quindi non riesco a utilizzarlo per tanto tempo, mi irrita un po' le labbra. È senza ombra di dubbio il bocchino con cui la tromba suona meglio, e probabilmente è anche scontato dirlo. È piccolo, stretto, ma probabilmente all'epoca conn sapeva esattamente quello che stava facendo. Ho chiesto anche a Tony se aveva in memoria le specifiche tecniche per farne fare uno nuovo ma no, avrei dovuto spedirglielo, ma ancora non mi sono deciso a farmene fare una copia. La tromba suona bene pure con altri bocchini, e cambia carattere a seconda del bocchino. Con il gr66 s-b diventa chiara e squillante, con monette il suono si scurisce un po' e si arrotonda. Con il suo bocchino 7b-n il suono è grasso e brillante in tutti i registri. Prima o poi me ne farò fare una copia

Offline Zosimo

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 8099
  • Reputazione dell'utente: +159/-3
  • Gender: Male
Re: Bocchini vintage
« Reply #2 on: May 30, 2020, 01:13:03 PM »
Bel post, mi hai ingolosito. Speriamo che Tony, ci faccia un intervento tecnico.
Tromba: Quella che capita
Bocchino: Almonzinni Revolution

Se non sai cos'è, allora stai slottando, amico mio.
Su questo forum, gli armonici sono talmente vicini  che tra un po' trombano.
L'anima del cambiar tromba ogni 2 giorni è sempre stato il desiderio e non il bisogno.  Bocchini per le note acute in realtà esistono, ma funzionano solo con gli acutisti

Offline Zosimo

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 8099
  • Reputazione dell'utente: +159/-3
  • Gender: Male
Re: Bocchini vintage
« Reply #3 on: May 30, 2020, 01:23:58 PM »
Soprattutto non vorrei dire una cavolata, ma  quelli ''standard'',(non so se all'epoca quando si comprava
la tromba il bocchino era incluso),  erano tutti tipo 10 e mezzo c . pensate uno sbarbatello di ora che compra
la 2335 e si ritrova il 10 e mezzo, muore dopo due scale O0
Tromba: Quella che capita
Bocchino: Almonzinni Revolution

Se non sai cos'è, allora stai slottando, amico mio.
Su questo forum, gli armonici sono talmente vicini  che tra un po' trombano.
L'anima del cambiar tromba ogni 2 giorni è sempre stato il desiderio e non il bisogno.  Bocchini per le note acute in realtà esistono, ma funzionano solo con gli acutisti

Offline Altobugle

  • Prima Tromba
  • ****
  • Posts: 674
  • Reputazione dell'utente: +7/-0
  • Gender: Male
Re: Bocchini vintage
« Reply #4 on: May 30, 2020, 05:35:40 PM »
Soprattutto non vorrei dire una cavolata, ma  quelli ''standard'',(non so se all'epoca quando si comprava
la tromba il bocchino era incluso),  erano tutti tipo 10 e mezzo c . pensate uno sbarbatello di ora che compra
la 2335 e si ritrova il 10 e mezzo, muore dopo due scale O0

Aho! Il 10 e 1/2 C è un signor bocchino, da trombettisti "coll'attribbuti", co 'a voce maschia, che a tromba a srotolano manco fosse 'na lingua de menelicche...
-Tromba sib: Jupiter JTR-308; CONN Constellation 38B; Vincent Bach 43 ml; Stomvi Combi
-Tromba do: YTR 2420
-trombino: lo sto ancora cercando;)
-Pocket: Jupiter JTR-416
-cornetta: yamaha 2610s
-Flicorno Soprano: Jupiter JFH-846 elaborato Frankenhorn
bach 10 1/2 ew; Bach 3cw; Dw 4fl; qualsiasi cosa!

Offline fcoltrane

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1440
  • Reputazione dell'utente: +5/-1
Re: Bocchini vintage
« Reply #5 on: May 30, 2020, 06:48:37 PM »
il bac 10  è un bocchino con foro particolarmente stretto?
il foro più largo non è quello dell'  1 ?
scusate le mie domande da neofita

Offline Zosimo

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 8099
  • Reputazione dell'utente: +159/-3
  • Gender: Male
Re: Bocchini vintage
« Reply #6 on: May 30, 2020, 07:04:15 PM »
Tromba: Quella che capita
Bocchino: Almonzinni Revolution

Se non sai cos'è, allora stai slottando, amico mio.
Su questo forum, gli armonici sono talmente vicini  che tra un po' trombano.
L'anima del cambiar tromba ogni 2 giorni è sempre stato il desiderio e non il bisogno.  Bocchini per le note acute in realtà esistono, ma funzionano solo con gli acutisti

Offline fcoltrane

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1440
  • Reputazione dell'utente: +5/-1
Re: Bocchini vintage
« Reply #7 on: May 30, 2020, 07:40:43 PM »
Grazie Zosimo ti confesso che avevo letto più volte questo pdf ma ancora non ci capisco un gran che ;D ;D ;D
quello che ho capito sino ad ora con i bocchini è questo.
un bac 3c che è lo standard si prende più aria di un 7 c. e la differenza del diametro è circa di 10 mm.
un bac c paragonato ad un b avrà il timbro più chiaro con la stessa emissione perché la tazza è meno profonda.
un bac 10 (che non ho mai provato ha un diametro ancora più piccolo 16 mm.ma molto più profonda la tazza una  a
la mia idea è che si prende ancora meno aria rispetto al 7 .
se questo ragionamento è corretto un 10 dovrebbe suonare con un filo di emissione.
per tornare in argomento bocchini vintage dall'ascolto ho sempre creduto che i suoni dei primi Grandi Armstrong ecc.. dipendessero in parte anche
da bocchini enormemente più grandi dello standard attuale. (non so se per foro o anche per tazza)


Offline Mar

  • Seconda Tromba
  • ***
  • Posts: 470
  • Reputazione dell'utente: +6/-0
Re: Bocchini vintage
« Reply #8 on: May 30, 2020, 08:01:25 PM »
Ciao fccoltrane, nei bocchini Bach il numero indica il diametro interno del cerchio, dove appoggi le labbra, e la lettera indica  la profondità della tazza. Quindi se prendi il 3 come base, il 7 ha un cerchio più piccolo e l'1 ha un cerchio più grande. Parlando della lettera, se prendi C come base, B è più profonda e D meno profonda. La questione di cui parli tu riguardo all'aria dipende soprattutto dalla gola e dal backbore.

Offline Mar

  • Seconda Tromba
  • ***
  • Posts: 470
  • Reputazione dell'utente: +6/-0
Re: Bocchini vintage
« Reply #9 on: May 30, 2020, 08:21:07 PM »
Ci sono teorie diametralmente opposte sulle dimensioni del cerchio. C'è chi dice: "suona il bocchino più grande che riesci a suonare", e chi, al contrario, consiglia di suonare il bocchino più piccolo che si riesce. In generale un cerchio più grande favorisce un suono più, come dire, grande, pieno, orchestrale. Ma come abbiamo già visto sono numerosi i parametri che determinano queste qualità, prima di tutte il trombettista. Per generalizzare, e da qui in poi tutto il post sarà una generalizzazione, per semplificare, diciamo che l'evoluzione del trombettista passa in genere dal 7c, considerato bocchino per iniziare, al 3c, all'1 e 1/2c. Questo determina anche un aumento fisico della forza delle centinaia di muscoli intorno alla bocca, visto che suonare un bocchino più grande richiede più impegno e fiacca la resiatenza. C'è poi qualcuno che, tornando indietro dall'1 al 3 al 7 al 10 e 1/2 riesce a mantenere tutte le qualità del suo suono e addirittura ad averne giovamento sotto diversi punti di vista. Per questo dire che un 7c è una misura da principianti non è per nulla corretto. Per quanto riguarda le lettere, diciamo che la C è la profondità standard. Quando uno trova la sua misura di cerchio e la sua profondità all round, può decidere di prendere un tazza più superficiale per quando gli serve un po' di sprint.

Offline fcoltrane

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1440
  • Reputazione dell'utente: +5/-1
Re: Bocchini vintage
« Reply #10 on: May 30, 2020, 08:36:06 PM »
Mar grazie per la risposta esaustiva (un po era quello che avevo capito pure io ) l'equivoco era nato dal fatto che Zosimo aveva scritto "erano tutti tipo 10 e mezzo c . pensate uno sbarbatello di ora che comprala 2335 e si ritrova il 10 e mezzo, muore dopo due scale ""
e quindi avevo pensato che tutti i miei riferimenti erano saltati il 10 a dal mio punto di vista è il bocchino meno faticoso che possa esistere.
forse intendeva muore perché non ce la fa a contenere tutta l'emissione e muore soffocato ;D ;D ;D

Offline Mar

  • Seconda Tromba
  • ***
  • Posts: 470
  • Reputazione dell'utente: +6/-0
Re: Bocchini vintage
« Reply #11 on: May 30, 2020, 09:23:05 PM »
Bisognerebbe chiederlo a Zo... cmq credo che negli ultimi anni ci sia stata un po' la moda delle vasche da bagno per cui fa strano sapere che le trombe una volta uscivano con bocchini più piccoli di quelli che noi ora consideriamo piccoli. Invece nel passato molto grandi hanno fatto tutta la loro carriera su questi bocchini piccoli, faccio sempre fatica ad immaginarmi le labbra di Clifford su un 10 e 1/2, ma è solo una questione di porzione di labbro che vibra, che è più piccola nei bocchini con cerchio stretto. Ne ho avuto la prova quando incredulo ho provato per la prima volta il constellation 7b-n, più piccoli di un 7c (almeno a sensazione all'imboccatura) ma capace di un suono fat

Offline fcoltrane

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1440
  • Reputazione dell'utente: +5/-1
Re: Bocchini vintage
« Reply #12 on: May 30, 2020, 10:09:56 PM »
avrai  una certa esperienza di suoni e certamente puoi capire sfumature di un bocchino perché sai portarlo al massimo delle sue potenzialità.
il gr 66 di cui parli  è lo stesso bocchino (marca ) che sponsorizza bergeron salvo che bergeron suona lo studio mi pare?
il monete  a quale  modello ti riferisci?

ti chiedo questo perché recentemente ho ascoltato un video di un trombettista credo americano con una buona tecnica (a mio parere) e poneva a confronto questi bocchini.
il suono che riusciva a tirar fuori era da una parte centrato e compresso gr  , dall'altra sul registro acuto più aperto .
ora magari lo cerco. Ed è un po quello che capita anche a me (con le dovute distinzioni....).


Offline Mar

  • Seconda Tromba
  • ***
  • Posts: 470
  • Reputazione dell'utente: +6/-0
Re: Bocchini vintage
« Reply #13 on: May 31, 2020, 06:20:16 AM »
No, l'introduzione del tuo post mi sopravvaluta, sono un semplice scarso appassionato amatore, che nel tempo si è divertito a fare delle prove (e spendere qualche soldo) alla ricerca del Sacro Graal.

Bergeron, Chase Sanborn e molti altri suonano bocchini GR personalizzati. Nel sistema di misurazione GR il numero 66 equivale grosso modo al 3 di bach (62 è un 10 1/2, 63 un 7 old, etc). SB è un bocchino ad alta compressione, l'ho comprato in coppia con un MB, che non uso mai perché con l'SB riesco a fare tutto quello che fa l'MB con un suono migliore (anche qui, strano!). Qui c'è una pagina con le specifiche delle coppe GR
https://www.grmouthpieces.com/category-s/230.htm

Per il monette, sulla 8b mi piace usare un Silver 4 (misura equivalente bach 1 e 1/2 C, anche se in realtà sembra un po' più piccolo) che ho comprato usato, e che il proprietario deve aver pranizzato senza avvisarmi di averlo fatto. Quando mi è arrivato mi volevo arrabbiare, poi l'ho provato e mi è sembrato bello selvaggio, maleducato, mi piace veramente molto, sembra di accendere una Harley. L'altro Monette che ho (B3S3 - misura simile al Silver 4) con la Conn va poco d'accordo, ed è invece il bocchino migliore tra quelli che ho provato per l'altra mia tromba.

Per quel poco che posso capirne, i bocchini GR non sono diversi dagli altri bocchini delle altre marche. Se sai cosa cerchi, trovi quello giusto per te. Come si dice:"nessun vento è favorevole per il marinaio che non sa dove andare".

Se poi vogliamo confrontare il suono Monette e GR devo dirti che i miei gusti vanno più verso Monette, e lo dico con dispiacere perché i GR sono veramente comodi e facili da suonare

Offline fcoltrane

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1440
  • Reputazione dell'utente: +5/-1
Re: Bocchini vintage
« Reply #14 on: May 31, 2020, 08:53:31 AM »
le tue informazioni sono preziose .
a cosa ti riferisci quando dici  il monette silver 4 sembra più piccolo del bac 1, 1,2   ?
fai riferimento alla tazza o a quanta aria si prende?
ti chiedo questo perché il mio monette b6 s1 prana sembra elaborare l'aria in maniera tale che se ne prende di più soprattutto sul registro acuto
con un suono che si apre rispetto a tutti gli altri bocchini che possiedo anche rispetto ad un simil bach 1,1.2.
quando dici che è stato pranizzato non intendi che è stato aperto il foro o l'interno della penna?

https://www.youtube.com/watch?v=_KrTb1HghZg
posto questo  esempio di un trombettista con una buona  tecnica e si sente una differenza importante tra
gr e monette (ed il musicista è abituato a suonare con gr ed infatti dal punto di vista del controllo della estensione e degli attacchi sa utilizzarlo meglio)
ma dal punto di vista del suono per me non c'è storia il Monette sul registro acuto si apre il Gr al contrario comprime il suono (entrambi i modelli monette hanno questa caratteristica ed il secondo dei due sembra più facile rispetto alla abitudine del musicista)

ps mi scuso per il parziale ot ma non ho trovato in rete un esempio indicativo di comparazione tra bocchini moderni e vintage (non replica).

la mia idea è che l'ideale per un musicista è sapere esattamente cosa sia meglio per se e poi avere la fortuna di conoscere un artigiano che sappia costruire su misura il proprio bocchino. ( ma bisogna avere le idee chiare e da neofita è quasi impossibile )
l'alternativa è andare per tentativi ma è troppo dispendioso  ;D
« Last Edit: May 31, 2020, 09:01:00 AM by fcoltrane »