Author Topic: Trombe "classiche" vs trombe "jazz"  (Read 197 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline Altobugle

  • Prima Tromba
  • ****
  • Posts: 667
  • Reputazione dell'utente: +7/-0
  • Gender: Male
Trombe "classiche" vs trombe "jazz"
« on: June 23, 2020, 11:20:29 AM »
Questo post nasce da una mia osservazione.
Qualche mese fa stavo ripassando alcuni passaggi classici e visto che avevo in mano la connstellation perché stavo studiando i pezzi di big-band li ho fatti con quella... ad un certo punto avevo paura di non saper più fare lo staccato (quello "classico)... usciva fuori una brodaglia indescrivibile.  Poi vincendo la pigrizia ho tirato fuori la mia vecchia e scassata Bach e... lo staccato è tornato! Allora ho fatto un confronto anche con la stomvi, e lo staccato era diverso... Però di contro la connstellation sale che è una meraviglia, la Bach di meno, la stonvi sta a metà strada. Apparte la mia immane pippaggine, e il fatto di essere fuori allenamento, ma veramente c'è tutta sta differenza? Esistono quindi trombe più adatte al classico e altre specializzate per jazz/leggera? Ora uso la conn solo in big band e la bach solo per la classica, la stomvi è più versatile ci faccio un po di tutto...
-Tromba sib: Jupiter JTR-308; CONN Constellation 38B; Vincent Bach 43 ml; Stomvi Combi
-Tromba do: YTR 2420
-trombino: lo sto ancora cercando;)
-Pocket: Jupiter JTR-416
-cornetta: yamaha 2610s
-Flicorno Soprano: Jupiter JFH-846 elaborato Frankenhorn
bach 10 1/2 ew; Bach 3cw; Dw 4fl; qualsiasi cosa!

Offline Zosimo

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 8091
  • Reputazione dell'utente: +159/-3
  • Gender: Male
Re: Trombe "classiche" vs trombe "jazz"
« Reply #1 on: June 23, 2020, 11:44:47 AM »
I professori, diranno di no, ma per me è si. A parte che ho sempre invidiato chi fischia con la 38b. io causa ''canneggio'' mi sono sempre ingolfato al do acuto.
Io se devo fare un pezzo ''classico'' (il 2 del gatti)prendo la carol, un pezzo un pò bluesy la olds. saranno gli armonici messi in maniera differente, ma le trombe anni 50/60
sono più piegabili e smokey cioè non slottano quindi vanno bene per alcune cose per altre no. almeno per la concezione moderna che abbiamo noi del suono e del suonare.
poi è pur vero che tantissimi mostri per fare jazz usano la bach, ma quelli sono mostri. io parlo sempre per noi pipperos.
Tromba: Quella che capita
Bocchino: Almonzinni Revolution

Se non sai cos'è, allora stai slottando, amico mio.
Su questo forum, gli armonici sono talmente vicini  che tra un po' trombano.
L'anima del cambiar tromba ogni 2 giorni è sempre stato il desiderio e non il bisogno.  Bocchini per le note acute in realtà esistono, ma funzionano solo con gli acutisti

Offline Mar

  • Seconda Tromba
  • ***
  • Posts: 454
  • Reputazione dell'utente: +6/-0
Re: Trombe "classiche" vs trombe "jazz"
« Reply #2 on: June 23, 2020, 01:30:26 PM »
La prova dello staccato classico sulle 3 trombe l'hai fatta usando lo stesso bocchino?

Offline Norman

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 3764
  • Reputazione dell'utente: +88/-0
  • Gender: Male
    • Lozza Gang Band
Re: Trombe "classiche" vs trombe "jazz"
« Reply #3 on: June 23, 2020, 02:27:46 PM »
Io concordo con Zosimo sul fatto che probabilmente sono gli armonici che sono disposti diversamente. La Connstellation non la conosco, ma avendo avuto per anni la Schilke B1, che pure è una tromba che non slotta molto, mi sento di dire che non credo sia questo il problema.

Può essere anche che il bocchino che con la Bach funziona bene sia per qualche ragione male assortito con la Conn.

Quanto a trombe jazz e trombe classiche... Io non credo molto a questa classificazione. È solo che per la classica è necessario che la tromba sia più intonata e più “sui binari” il possibile, per rendere più facile a chi suona evitare gli scrocchi ed avere il più possibile uniformità di suono. Suonando jazz invece certe pecche a livello di intonazione passano più inosservate per il modo in cui si suona, il contesto musicale, il tipo di suono che si cerca e via dicendo, mentre al contrario il fatto di “sfuocare” un po’ il suono da alcuni è addirittura apprezzato (la famosa ricerca del suono “scuro”). Mettiamola così: per il jazz va un po’ bene tutto (ed infatti molti jazzisti usano trombe Bach o Yamaha del tutto simili a quelle usate dai classici, e la varietà di combinazioni di strumenti utilizzati è sterminata), mentre per la classica no (ed infatti la varietà di strumenti utilizzati è molto minore, anche facendo la tara del ben noto pregiudizio verso strumenti fuori dal solco della Bach).
Taylor X-Lite - AR Resonance MC 40/8 Monette B6S1 Prana 17/84 B4LS S1 Prana 21/81
"Non suonare come un trombettista, suona come un cantante!" A. Giuffredi

Lozza Gang Band

Lozza Gang Band su Facebook

Offline Altobugle

  • Prima Tromba
  • ****
  • Posts: 667
  • Reputazione dell'utente: +7/-0
  • Gender: Male
Re: Trombe "classiche" vs trombe "jazz"
« Reply #4 on: June 25, 2020, 12:10:33 AM »
La prova dello staccato classico sulle 3 trombe l'hai fatta usando lo stesso bocchino?
All'inizio pensavo fosse il bocchino,  così ho cambiato un po' con quelli che avevo sotto mano, poi ho preso le altre trombe e pure li ho cambiato 3 o 4 vte8 bocchino.
Per Zosimo, la 38b è stata una mano santa in BB, fatico molto meno. Forse sono tarato per i canneggi piccoli 🤔
Comunque a me piace molto la bach pure per il jazz, anche se la mia è molto vissuta, "slotta" un casino (spero di usare il termine nella giusta accezione...) e per me un po ingestibile sul registro acuto ormai... diciamo che vado un po' a culo per pijá 'a nota giusta...
-Tromba sib: Jupiter JTR-308; CONN Constellation 38B; Vincent Bach 43 ml; Stomvi Combi
-Tromba do: YTR 2420
-trombino: lo sto ancora cercando;)
-Pocket: Jupiter JTR-416
-cornetta: yamaha 2610s
-Flicorno Soprano: Jupiter JFH-846 elaborato Frankenhorn
bach 10 1/2 ew; Bach 3cw; Dw 4fl; qualsiasi cosa!