Author Topic: Artigiano si, o artigiano no?  (Read 239 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline gigispermaloso

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1728
  • Reputazione dell'utente: +22/-1
  • Gender: Male
Artigiano si, o artigiano no?
« on: July 23, 2020, 12:48:23 PM »
Siamo sicuri che le trombe artigianali, siano migliori di quelle semi o assemblate con terze parti?

« Last Edit: July 23, 2020, 07:34:06 PM by Zosimo »
Tromba? Si, grazie

For those who like this kind of music, this kind of music they will like...

Offline bicho

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1302
  • Reputazione dell'utente: +25/-1
  • Gender: Male
Re: Artigiano si, o artigiano no?
« Reply #1 on: July 23, 2020, 01:59:29 PM »
Sonare e Cannonball mi pare siano prodotte in Germania da B&S
trp: Blessing BTR-1580
mpc: Laskey 65*

Offline gigispermaloso

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1728
  • Reputazione dell'utente: +22/-1
  • Gender: Male
Re: Artigiano si, o artigiano no?
« Reply #2 on: July 23, 2020, 02:02:16 PM »
 pollices
Tromba? Si, grazie

For those who like this kind of music, this kind of music they will like...

Offline Rico_trumpet

  • Terza Tromba
  • **
  • Posts: 96
  • Reputazione dell'utente: +2/-0
Re: Artigiano si, o artigiano no?
« Reply #3 on: July 23, 2020, 03:12:37 PM »
Vero costruttore nel senso che se le assembla lui e costruisce alcuni pezzi? No perché Le campane le fanno in pochissimi e ancora meno le meccaniche. Si conteranno sulle dita di una mano quelli che fanno quasi tutto in house, non che questo sia per forza meglio o peggio per carità. Certo uno vorrebbe saperlo prima se la  Harrelson o la Taylor che sta acquistando c’ha componenti Carol Brass. Purtroppo solo quando montano componenti di qualità te lo dicono (vedi AR, Divitt, Lotus, Mazzio e G&P)
In generale di questi che hai scritto so che  solo  Monette, Van Laar e Adams (che non definirei proprio un marchio industriale)   esternalizzano  pochissimo
Trombe: G&P Flora 1176
Flicorno: G&P Flora-copper bell
Bocchini: Monette Prana B6S1, AR Resonance 46-10, Monette Prana FLG6

Offline gigispermaloso

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1728
  • Reputazione dell'utente: +22/-1
  • Gender: Male
Re: Artigiano si, o artigiano no?
« Reply #4 on: July 23, 2020, 03:21:54 PM »
Vero costruttore nel senso che se le assembla lui e costruisce alcuni pezzi?

Esatto, perchè come è stato detto c'è chi solamente rimarchia trombe fatte altrove, anche se magari con specifiche indicazioni. Quella, a mio parere, è pura "progettazione".
Tromba? Si, grazie

For those who like this kind of music, this kind of music they will like...

Offline Zosimo

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 8014
  • Reputazione dell'utente: +159/-1
  • Gender: Male
Re: Artigiano si, o artigiano no?
« Reply #5 on: July 23, 2020, 05:08:17 PM »
Io, come detto in altro post visto che è tutto fatto dalla Carol, mi sono comprato una Carol e ho risolto
e la meccanica va benissimo. Non so a cosa possa servire questa lista, ma magari a tanti interessa.
Io non sono d'accordo sul: è artigianale quindi è perfetto o migliore solo perchè la cosa X invece di farla una macchina
la fa il signorotto anziano con le mani callose e nero di grasso ::) Poi chi un po' assembla e un po' costruisce in house
è mezzo artigiano o mezzo assemblatore?
Tromba: Quella che capita
Bocchino: Almonzinni Revolution

Se non sai cos'è, allora stai slottando, amico mio.
Su questo forum, gli armonici sono talmente vicini  che tra un po' trombano.
L'anima del cambiar tromba ogni 2 giorni è sempre stato il desiderio e non il bisogno.  Bocchini per le note acute in realtà esistono, ma funzionano solo con gli acutisti

Offline gigispermaloso

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1728
  • Reputazione dell'utente: +22/-1
  • Gender: Male
Re: Artigiano si, o artigiano no?
« Reply #6 on: July 23, 2020, 05:30:59 PM »
Questa lista serve appunto per dire:
- che non è vero che è fatto tutto da Carol Brass (almeno 8-9 di quelli indicati non "credo" usino parti Carol)
- che ci sono parecchi artigiani che fanno trombe buone (passatemela) anche senza parti cinesi
- che per fare "trombe buone" (ri-passatemela) non è necessario fare tutto in casa
- ma che se in casa rimarchi solo oppure non fai neanche quello, allora non puoi dire di essere un artigiano (ad es. TA che infatti non si conferma tale)

Poi, questo, come al solito, il mio parere.
Tromba? Si, grazie

For those who like this kind of music, this kind of music they will like...

Offline Zosimo

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 8014
  • Reputazione dell'utente: +159/-1
  • Gender: Male
Re: Artigiano si, o artigiano no?
« Reply #7 on: July 23, 2020, 05:37:20 PM »
Non farà tutto Carol , ma credo una buona parte visto che ogni giorno su fb vedo nuovi marchi. Forse
gira voce che costruendo trombe , ma soprattutto bocchini gira il soldo facile. E noi siamo sempre li con la 200 euro a comprare il nuovo modello dall'estetica
figa.
Io la Cina, non l'ho mai disprezzata. Secondo me dipende sempre come e cosa ti fai produrre in Cina, ma purtroppo abbiamo la visione che Cina uguale zozzeria.
Sono d'accordo con te , non credo che avere pezzi buoni fatti da altri sia sinonimo di risultato garantito. Come lo assembli, saldature, tensioni ecc ecc.
Certo se la tromba ti arriva in ''azienda'' già bella ''montata'' e tu ci metti solo il tuo nome, credo proprio che non si possa parlare di artigianato.
Tromba: Quella che capita
Bocchino: Almonzinni Revolution

Se non sai cos'è, allora stai slottando, amico mio.
Su questo forum, gli armonici sono talmente vicini  che tra un po' trombano.
L'anima del cambiar tromba ogni 2 giorni è sempre stato il desiderio e non il bisogno.  Bocchini per le note acute in realtà esistono, ma funzionano solo con gli acutisti

Offline Norman

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 3702
  • Reputazione dell'utente: +87/-0
  • Gender: Male
    • Lozza Gang Band
Re: Artigiano si, o artigiano no?
« Reply #8 on: July 23, 2020, 05:42:05 PM »
Scusate, ma a me questa sembra un po' una questione di lana caprina, ed anche un po' ingiusta nei confronti di chi viene messo in una lista del genere con il criterio per cui se sono "vero costruttore" sono bravo, mentre se non lo sono invece sono una merda. Alla fin fine che cosa conta, se non il fatto che ad essere "vero" sia il prodotto? Se una tromba funziona bene, perché mi devo preoccupare del fatto che sia fatta o meno interamente in house? Non è che il fatto di collegare la produzione "in house" ad una sorta di garanzia di qualità è un'illusione? E che alla fin fine il problema è che forse siamo noi clienti ad avere un problema, che consiste nel fatto di sapere o meno valutare la qualità di quello che compriamo?

A mio modesto parere il fatto che uno si faccia le cose in casa gli dà un vantaggio, di potersele "modellare" a suo piacimento, quindi di poter avere un prodotto più "originale", mentre chiaramente all'estremo opposto chi non produce niente internamente, ma fa solo assemblaggio, deve scegliere tra n opzioni disponibili sul mercato. Ma se lo fa bene, con cognizione di causa, e gli strumenti sono buoni e con un adeguato rapporto qualità/prezzo, perché non dovremmo considerarlo un costruttore "vero"? Che ne so io se Bach, Yamaha o Schilke comprano pezzi fatti esternamente? Alla fin fine, chi se ne frega, se ne viene fuori uno strumento  con la necessaria qualità e con un prezzo che per me è congruo? Al contrario, chi mi dice che uno che fa tutto a casa propria non possa partorire strumenti non riusciti?

In passato abbiamo pure parlato del concetto di "artigianalità", ed abbiamo già visto quanto questo concetto sia evanescente... Al limite possiamo parlare di prodotto "custom" o di prodotto "standardizzato", ma appunto parliamo di prodotto, non di produttore! Per esempio, anche un produttore come Monette ha una serie di modelli "standard", anche se poi spesso fa prodotti "custom" per chi glie lo chiede, ma allo stesso tempo anche la Yamaha ha il suo atelier in cui "customizza" i suoi strumenti per i suoi artisti di punta. Lo stesso produttore poi può avere prodotti più o meno riusciti. O addirittura anche in una produzione standardizzata dello stesso modello i singoli esemplari possono avere differenze anche rilevanti.

In soldoni: penso che abbia più senso ragionare sul prodotto che non sul produttore.
Taylor X-Lite - AR Resonance MC 40/8 Monette B6S1 Prana 17/84 B4LS S1 Prana 21/81
"Non suonare come un trombettista, suona come un cantante!" A. Giuffredi

Lozza Gang Band

Lozza Gang Band su Facebook

Offline Zosimo

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 8014
  • Reputazione dell'utente: +159/-1
  • Gender: Male
Re: Artigiano si, o artigiano no?
« Reply #9 on: July 23, 2020, 05:48:12 PM »
Esatto. Poi molti non sanno distinguere  una tromba stonata da una intonata
però se sanno che è custom e raw brass wowwwwwwww.
Poi fare queste liste, hai ragione non piace nemmeno a me
l'ingenuo di turno potrebbe dire: ah, allora x non fa in house m'ha dato la sola O0
Tromba: Quella che capita
Bocchino: Almonzinni Revolution

Se non sai cos'è, allora stai slottando, amico mio.
Su questo forum, gli armonici sono talmente vicini  che tra un po' trombano.
L'anima del cambiar tromba ogni 2 giorni è sempre stato il desiderio e non il bisogno.  Bocchini per le note acute in realtà esistono, ma funzionano solo con gli acutisti

Offline gigispermaloso

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1728
  • Reputazione dell'utente: +22/-1
  • Gender: Male
Re: Artigiano si, o artigiano no?
« Reply #10 on: July 23, 2020, 05:52:07 PM »
Bene, allora se la lista non piace cancellatela...che a me ne è stato tolto il permesso... ^-^
Tromba? Si, grazie

For those who like this kind of music, this kind of music they will like...

Offline Zosimo

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 8014
  • Reputazione dell'utente: +159/-1
  • Gender: Male
Re: Artigiano si, o artigiano no?
« Reply #11 on: July 23, 2020, 06:23:42 PM »
Non è che non piace, ma può essere fraintesa.
Se non erro solo l'admin ha i permessi per cancellare un post.
Tromba: Quella che capita
Bocchino: Almonzinni Revolution

Se non sai cos'è, allora stai slottando, amico mio.
Su questo forum, gli armonici sono talmente vicini  che tra un po' trombano.
L'anima del cambiar tromba ogni 2 giorni è sempre stato il desiderio e non il bisogno.  Bocchini per le note acute in realtà esistono, ma funzionano solo con gli acutisti

Offline gigispermaloso

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1728
  • Reputazione dell'utente: +22/-1
  • Gender: Male
Re: Artigiano si, o artigiano no?
« Reply #12 on: July 23, 2020, 06:30:30 PM »
Inizialmente potevo modificare il post, dopo un po' di tempo il forum non permette più di modificare quindi non riesco neanche a cancellare solo la lista
Tromba? Si, grazie

For those who like this kind of music, this kind of music they will like...

Offline Zosimo

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 8014
  • Reputazione dell'utente: +159/-1
  • Gender: Male
Re: Artigiano si, o artigiano no?
« Reply #13 on: July 23, 2020, 07:34:36 PM »
Ho modificato io, spero vada bene.
Tromba: Quella che capita
Bocchino: Almonzinni Revolution

Se non sai cos'è, allora stai slottando, amico mio.
Su questo forum, gli armonici sono talmente vicini  che tra un po' trombano.
L'anima del cambiar tromba ogni 2 giorni è sempre stato il desiderio e non il bisogno.  Bocchini per le note acute in realtà esistono, ma funzionano solo con gli acutisti

Offline Zosimo

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 8014
  • Reputazione dell'utente: +159/-1
  • Gender: Male
Re: Artigiano si, o artigiano no?
« Reply #14 on: July 23, 2020, 07:58:35 PM »
Per sdrammatizzare un po':
Tromba: Quella che capita
Bocchino: Almonzinni Revolution

Se non sai cos'è, allora stai slottando, amico mio.
Su questo forum, gli armonici sono talmente vicini  che tra un po' trombano.
L'anima del cambiar tromba ogni 2 giorni è sempre stato il desiderio e non il bisogno.  Bocchini per le note acute in realtà esistono, ma funzionano solo con gli acutisti