Author Topic: Nuova Yamaha 8310z  (Read 1261 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline Zosimo

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 8075
  • Reputazione dell'utente: +159/-2
  • Gender: Male
Re: Nuova Yamaha 8310z
« Reply #15 on: September 16, 2020, 11:55:54 AM »
Vecchie reminiscenze:
Ho avuto la 8335 ed era una tromba normale come tante in giro, buona, ma nulla di che.
la 8310z non l'ho avuta , ma provavo spesso quella di un collega di sezione. beh, devo dire che il canneggio
M, la rende molto particolare non Ŕ un M che tappa, ma se ben dosato aiuta molto per chi fa musica ''frizzantina''
o parti da prima tromba. Il suono era un classico yamaha. Insomma la sua particolaritÓ di aiutare nel registro superiore
la rende una tromba particolare ripeto non tanto per la facilitÓ nel salire , ma perchŔ poteva essere gestito come un canneggio ML-
Tromba: Quella che capita
Bocchino: Almonzinni Revolution

Se non sai cos'Ŕ, allora stai slottando, amico mio.
Su questo forum, gli armonici sono talmente vicini  che tra un po' trombano.
L'anima del cambiar tromba ogni 2 giorni Ŕ sempre stato il desiderio e non il bisogno.  Bocchini per le note acute in realtÓ esistono, ma funzionano solo con gli acutisti

Offline TROMBAROLO

  • Seconda Tromba
  • ***
  • Posts: 325
  • Reputazione dell'utente: +6/-0
  • Gender: Male
Re: Nuova Yamaha 8310z
« Reply #16 on: September 16, 2020, 03:26:21 PM »
Grazie mille per la risposta zozimo!

Offline Zosimo

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 8075
  • Reputazione dell'utente: +159/-2
  • Gender: Male
Re: Nuova Yamaha 8310z
« Reply #17 on: September 16, 2020, 07:28:03 PM »
Sempre un piacere ;)
Tromba: Quella che capita
Bocchino: Almonzinni Revolution

Se non sai cos'Ŕ, allora stai slottando, amico mio.
Su questo forum, gli armonici sono talmente vicini  che tra un po' trombano.
L'anima del cambiar tromba ogni 2 giorni Ŕ sempre stato il desiderio e non il bisogno.  Bocchini per le note acute in realtÓ esistono, ma funzionano solo con gli acutisti