Author Topic: Resonance Suprema  (Read 1199 times)

0 Members and 2 Guests are viewing this topic.

Offline fcoltrane

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1430
  • Reputazione dell'utente: +5/-1
Re: Resonance Suprema
« Reply #75 on: August 08, 2020, 11:23:35 AM »
Eccomi qui con un aggiornamento. La Suprema è come il vino più tempo passa e meglio suona. Io sto cominciando a conoscerla . Intanto una notazione di “colore” . Dopo un po’ che la suono è la maneggio ha cambiato colore ed ha preso quel bel brunitoi che a me piace tanto. A me le trombe lucide esclusa forse la king argento non mi piacciono molto. Purtroppo ieri ho esagerato col sax suonando con amici per più di tre ore di fila. Siccome non ci sono più abituato mi sono spaccato il labbro. L’unica nota positiva è che è il labbro interno😂😂 e non serve per suonare la tromba. Solo che a breve ho alcune serate ed alcuni temi non li ricordo più come si deve😂😂. Se mi propongo con la tromba mi alzano le mani quindi non so che fare.... Tornando  alla recensione continua il confronto tra la suprema e la selmer tt. Anche se di confronto non si può parlare. Mi sono reso conto che per quanto il monette b2 uniformi il suono di qualsiasi tromba c’è una differenza enorme tra le due. A prescindere dagli aspetti che ho già evidenziato sembra di suonare in un tubicino piccolo e stretto con tutto ciò che comporta anche rispetto a dove ti ritrovi gli armonici. Io sono sempre una pippa ma con la suprema ora il gatti sembra quasi alla mia portata.

Offline fcoltrane

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1430
  • Reputazione dell'utente: +5/-1
Re: Resonance Suprema
« Reply #76 on: September 11, 2020, 08:18:12 AM »
Dopo un mesetto ho ripreso la suprema. mi direte ma come ?!! Hai ripreso la suprema ?? E perché sino ad ora non hai suonato con la migliore attrezzatura?? Vi sembrerò suonato ma ci sono due motivi . Il primo è che sono tendenzialmente fissato e temo per i miei strumenti nel senso che ho paura li rubino. Quindi in questo periodo se non ho un luogo dove custodirli bene non li tengo con me dove vivo. Porto con me gli strumenti muletto che posso lasciare a casa O a volte anche in macchina ( il sax soprattutto) . Già i ladri sono entrati a casa e si son fregati  tra le altre cose un contralto ed un bocchino vintage per sax . Il secondo motivo è legato ad una altra fissazione. La mia idea è che con l utilizzo massiccio lo strumento si usuri e quindi è meglio utilizzare la tt che comunque è una buona tromba . Tanto i principi sono gli stessi. E se riesci a suonare con la peggiore attrezzatura poi con la migliore è una passeggiata.     Entriamo nello specifico . Il bocchino utilizzato in entrambe le trombe il b2 monette.  Il principio identico . La minore pressione che mi consente di produrre suono . Intendendo per pressione sia quella sul labbro e sul bocchino si la pressione dell’aria.  Parto dal bb basso e salgo cercando con una unica emissione di suonare una scala maggiore mantenendo omogeneità. Con la suprema la prima ottava suona con un sospiro per la seconda ottava devo ancora lavorare perché la successiva ottava un minimo devo cambiare qualcosa e penso invece che si possa fare senza modificare nulla a livello di emissione . Charlie porter nel suo esercizio whisper tones ci riesce e secondo me l’emissione è la stessa quello che cambia è il controllo dell’aria Con lingua ecc...

Offline fcoltrane

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1430
  • Reputazione dell'utente: +5/-1
Re: Resonance Suprema
« Reply #77 on: October 18, 2020, 12:41:01 PM »
Ad un altro mese di distanza provo a fare altre considerazioni. Fino ad oggi ritengo che alcuni bocchini siano in grado di uniformare il suono a prescindere dalla tromba che completano. Il principio è che il musicista fa sempre la parte del leone ma un certo tipo di attrezzatura mette in condizione di intervenire sul suono con maggiore facilità. Un altro aspetto è l’abitudine a quel setup. Se suoni per anni con un Bach 3c che è lo standard del trombettista si creeranno alcuni automatismi che sono necessari per rendere due note distanti eguali ed intonate.  Se suoni per anni con un altro bocchino un b2 ad esempio gli automatismi saranno altri. Tornando alla mia esperienza posso dire che in questo mese tendenzialmente ho studiato con la selmer tt e il monette B2 . La mia attenzione è rivolta soprattutto alla leggerezza nel produrre suono e provavo una scala di si maggiore prima su una ottava poi su due con qualche difficoltà è poi cromaticamente una ottava ecc.... ad un certo punto sulla prima ottava ero soddisfatto del suono ed ho provato a capire se ero pure intonato . Ho scoperto così che non lo ero per niente la terza della seconda ottava era calante ....😂 è l’aspetto singolare è che io non lo sentivo. Allora prendo la suprema è provo a fare lo stesso ...per qualche Strana ragione sono molto più intonato 😂😂 . Questo mi ha sollevato molto non tanto per la conferma del valora della tromba che orma di per scontato ma per il fatto che ho capito che io non intervengo minimamente sulla intonazione io soffio e basta 😂😂 quello che succede succede ..... temevo invece di prendere brutte abitudini. Ps .spero presto di riferire di una recensione da parte di chi suona molto bene .....vi farò sapere e vi tengo aggiornati.

Offline paolotretteltrumpet

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1382
  • Reputazione dell'utente: +56/-0
  • Gender: Male
    • www.trettel.it
Re: Resonance Suprema
« Reply #78 on: October 20, 2020, 12:13:50 PM »
Tra il caldo e i tuoi post mi è andato in fumo il cervello O0
Scherzo, comunque ti riconsiglio di non dimenticarti la lezione con Paolo è veramente
un grande didatta e bravissimo musicista sicuramente anche con una lezione ti può dare
diverse dritte per metterti un po' l'anima in pace. Buon forno a tutti. Beati quelli al nord che stanno
sempre sotto vento

Ops mi era sfuggito questo post, grazie Zosimo!
Quando vuoi Zo, paga Masa eh eh
Resonance Suprema
Schilke B7
RESONANCE Mouthpiece di tutto e di più

paolotrettel   @   gmail.com