Author Topic: Passaggio sol la ? Nota ribattuta.....  (Read 242 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Online fcoltrane

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1982
  • Reputazione dell'utente: +10/-1
Passaggio sol la ? Nota ribattuta.....
« on: August 19, 2020, 09:17:04 AM »
Un po’ di tempo fa ascoltando un seminario di un professionista americano mi è capitato di sentire quello che oggi mi è capitato. Una premessa la mia idea è che per tirar fuori le note del registro acuto non bisogna spingere anche perché se lo si fa diversamente dalle altre note il suono risulta schiacciato e la intonazione crescente. Oggi quindi procedevo con la mia scala di re su due ottave e sulla seconda ottava arrivo al passaggio sol la 😂😂. Stessa emissione senza minimamente forzare e cosa succede invece di sol la ascolto sol sol . 😂😂😂 nel sax queste note di definiscono ribattute e non sono altro che armonici presi sullle varie posizioni. Nella tromba è certamente l’armonico settima bemolle della posizione la . Ed ecco che un vecchio quesito si ripresenta nella mia mente. L’emissione di due note così vicine non è la stessa? Sarà un impercettibile movimento del labbro? Torno a studiare. La cosa che mi consola è che al seminario davanti ad una platea di centinaia di persone al professionista americano è capitato lo stesso😂😂

Offline Norman

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 3837
  • Reputazione dell'utente: +89/-0
  • Gender: Male
    • Lozza Gang Band
Re: Passaggio sol la ? Nota ribattuta.....
« Reply #1 on: August 19, 2020, 09:50:15 AM »
Ed ecco che un vecchio quesito si ripresenta nella mia mente. L’emissione di due note così vicine non è la stessa? Sarà un impercettibile movimento del labbro?

Cose come questa sono oggetto di interminabili discussioni... Chi dice che è il labbro, chi dice che è l’aria, chi dice che è la lingua... Come sia esattamente io non lo so, posso immaginare che sia l’insieme di tutte e tre le cose, ma oltre questo non mi sento di andare. La mia personale esperienza mi ha insegnato che cercare di stare dietro a ragionamenti del genere è solo una perdita di tempo, nella migliore delle ipotesi. Anche io ho sbattuto per anni contro sta storia dei gradini, ma la questione si è risolta semplicemente lavorando sulla tecnica di base, e ad un certo punto il gradino ha cominciato a smussarsi, e se faccio una scala o normali melodie il passaggio è esattamente come quello tra qualunque altra nota. Certo, farci un trillo non è facile, ed anche molti professionisti (per esempio nel finale del concerto di Hummel) usano false posizioni o lo fanno col trillo di labbro (in 6a posizione, per esempio), ma comunque in queste cose se cerchi un meccanismo che funzioni come una “leva” od un interruttore che ti permetta di passare da una nota all’altra ti incasini solamente.
Taylor X-Lite - AR Resonance MC 40/8 Monette B6S1 Prana 17/84 B4LS S1 Prana 21/81
"Non suonare come un trombettista, suona come un cantante!" A. Giuffredi

Lozza Gang Band

Lozza Gang Band su Facebook

Online fcoltrane

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1982
  • Reputazione dell'utente: +10/-1
Re: Passaggio sol la ? Nota ribattuta.....
« Reply #2 on: August 23, 2020, 10:22:00 AM »
Oggi è una giornata felice. Perché ho aggiunto un altro tassello . Il discorso che fa Norman sulla leva era effettivamente un aspetto che avevo considerato e cercavo di combattere . Per suonare le note da sol acuto in poi cominciavo a comprimere l’aria ( un po’ quello che mi capitava col sax) l’effetto quello di comprimere sforzare il suono in maniera irrimediabile. Trovo su internet uno splendido libro di Paolo Trettel con la soluzione dei miei problemi . Un esercizio il n5 che rimanda la mia memoria indietro nel tempo quando studiavo il sax. l’esempio sonoro spiega in maniera chiara come l’articolazione sia la risposta . Se infatti si suona un corretto sol basterà solo muovere le dita per articolare sol , sol diesis. Analogamente sol diesis ,la. Ecc.... a questo punto posso dire che l’emissione il labbro e la lingua non fanno proprio nulla di rilevante è l’aria che trova la nota quasi a tua insaputa l’importante è sostenere il suono  e quando l’intervallo è così piccolo mezzo tono non si pensa di modificare nulla. Se la modifica c’è appare irrilevante. Un ringraziamento a Paolo per lo splendido lavoro ed a Norman per le risposte puntuali

Online fcoltrane

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1982
  • Reputazione dell'utente: +10/-1
Re: Passaggio sol la ? Nota ribattuta.....
« Reply #3 on: December 25, 2020, 02:23:40 PM »
oggi a proposito di questo discorso (passaggio sol la)  guardate un po cosa ho trovato
e se lo fa lui da oggi pure io eheheheheh
https://www.youtube.com/watch?v=yUE58ynM9mg

Online fcoltrane

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1982
  • Reputazione dell'utente: +10/-1
Re: Passaggio sol la ? Nota ribattuta.....
« Reply #4 on: February 18, 2021, 10:56:58 AM »
mi ero dimenticato di inserire il minuto 25 40
potete notare come prende il la

bellissimi tutti gli esempi ma magari apro un altro messaggio dedicato al bending ed al suono centrato


in questo caso un bel controllo perchè oltre a tirar giù la nota di più di mezzo tono riesce a fare il contrario
(e questo secondo aspetto è abbastanza inusuale nel senso che ci sono pochissimi esempi in rete )
non per niente  lui è Sandoval