Author Topic: Come studiate i passi  (Read 7225 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline simonejazz

  • Prima Tromba
  • ****
  • Posts: 540
  • Reputazione dell'utente: +9/-0
  • Gender: Male
  • Tofa-Certified®
    • Simone Copellini
Re: Come studiate i passi
« Reply #15 on: September 11, 2008, 11:01:16 AM »
Meno male che non suono musica classica se no morirei di fame e di freddo non potendo usare ne fagioli ne cerini  :-[
Per tenersi in forma si potrebbe usare un pallet di sacchi di cemento. Ogni volta che fai giusto fai allenamento per le braccia...  :P

PS: ok... mi auto-censuro.
Nessuno siam perfetti, ciascuno abbiamo i suoi difetti.

Offline ValerioMaW

  • Seconda Tromba
  • ***
  • Posts: 345
  • Reputazione dell'utente: +15/-0
  • Gender: Male
  • Non mi toccate Asterix e Er Sor Zosimo!!!
Re: Come studiate i passi
« Reply #16 on: September 15, 2008, 06:48:41 PM »
Un consiglio per studiare le parti difficili.

Usate i fagioli!!!

Non sto scherzando anche io lo faccio. Questo metodo non l'ho inventato io ma Leopold Mozart, padre di Wolfang Amadeus Mozart.

Ecco in cosa consiste:
- prendete dieci fagioli
- metteteli sul tavolo in un angolo del tavolo
- quando fate giusto il passaggio prendete un fagiolo e mettetelo dall'altra parte del tavolo
- quando sbagliate il passaggio rimettete il fagiolo insieme agli altri
- finite di studiare le poche note che compongono il passaggio e la semifrase sono quando tutti e dieci i fagioli sono dall'altra parte

Se non state concentrati e attenti dopo due ore siete ancora li a suonare.
Naturalemente siete voi a decidere il livello di severit? che vi auto-applicate... siete insegnanti esigenti con voi stessi, ma non troppo severi!  ;)

E grazie al ca**o!!!
Pure Pierobon, quando gli hanno detto come fare a studiare Tomasi, ha risposto la stessa cosa...se riesci a fare 10 volte di fila Tomasi senza steccare, vuol dire che non hai bisogno dei fagioli, al massimo fattene na padella alla Bud!!!
http://www.maurice-andre.fr (Il Maestro,l'idolo dei trombettisti,ma nei Links ci sono anch'io! ;D)
http://www.myspace.com/valeriomarcangeli
ENTRATE, ASCOLTATE, COMMENTATE, GRAZIE!!!
Bb: Bach 37ml(un classico)
C: Yamaha 6430 (secondo me, suona da paura!)
Piccolo: Schilke P5-4 (un classico/2)

Offline simonejazz

  • Prima Tromba
  • ****
  • Posts: 540
  • Reputazione dell'utente: +9/-0
  • Gender: Male
  • Tofa-Certified®
    • Simone Copellini
Re: Come studiate i passi
« Reply #17 on: September 15, 2008, 11:15:35 PM »
...se riesci a fare 10 volte di fila Tomasi senza steccare, vuol dire che non hai bisogno dei fagioli, al massimo fattene na padella alla Bud!!!
Dai su, attento a non mangiare troppi fagioli e agli effetti colaterali!
Se leggi bene io ho detto di studiare un passaggio, una semi-frase, una battuta, due note, un intervallo caz*u*o non di certo Tomasi intero.
Epperbacco!

E grazie al ca**o!!!
...
Nessuno siam perfetti, ciascuno abbiamo i suoi difetti.

Offline ValerioMaW

  • Seconda Tromba
  • ***
  • Posts: 345
  • Reputazione dell'utente: +15/-0
  • Gender: Male
  • Non mi toccate Asterix e Er Sor Zosimo!!!
Re: Come studiate i passi
« Reply #18 on: September 16, 2008, 10:04:56 AM »
Dai su, attento a non mangiare troppi fagioli e agli effetti colaterali!
Se leggi bene io ho detto di studiare un passaggio, una semi-frase, una battuta, due note, un intervallo caz*u*o non di certo Tomasi intero.
Epperbacco!
...

Scusa Simone, era detto in tono scherzoso, forse non si ? capito.... :)
Comunque il metodo funziona, lo uso anch'io, magari senza fagioli, ma usando il concetto.
Mi pare che Pierobon intendesse tutto il concerto... :o
http://www.maurice-andre.fr (Il Maestro,l'idolo dei trombettisti,ma nei Links ci sono anch'io! ;D)
http://www.myspace.com/valeriomarcangeli
ENTRATE, ASCOLTATE, COMMENTATE, GRAZIE!!!
Bb: Bach 37ml(un classico)
C: Yamaha 6430 (secondo me, suona da paura!)
Piccolo: Schilke P5-4 (un classico/2)

Offline simonejazz

  • Prima Tromba
  • ****
  • Posts: 540
  • Reputazione dell'utente: +9/-0
  • Gender: Male
  • Tofa-Certified®
    • Simone Copellini
Re: Come studiate i passi
« Reply #19 on: September 16, 2008, 12:12:35 PM »
Scusa Simone, era detto in tono scherzoso, forse non si ? capito.... :)
Certo, certo! Che si ? capito.  ;)

Mi pare che Pierobon intendesse tutto il concerto... :o
Aiuto... ma come si fa? E' gi? tanto se ci arrivo in fondo una volta!  ;D
Nessuno siam perfetti, ciascuno abbiamo i suoi difetti.

Offline marcopierobon

  • Quarta Tromba
  • *
  • Posts: 17
  • Reputazione dell'utente: +5/-0
    • gomalan brass quintet
Re: Come studiate i passi
« Reply #20 on: September 16, 2008, 04:11:33 PM »
Ciao a tutti.
In effetti intendevo lo studio di un concerto frase per frase, 10 volte giusto consecutivamente.
Non che ripetere tutto il concerto sia vietato, anzi... ma ? un po' pi? stressante. Se sbagli l'ultima nota dell'ultima esecuzione, ricominci da capo???
E' solo uno stratagemma, alla fine.
Per? un fondo di verit? c'? sempre.
Come possiamo pretendere di suonare qualsiasi brano in concerto o magari davanti ad una commissione, se a casuccia nella nostra cameretta non siamo capaci di farlo perfetto diverse volte? Dovrebbe venirci perfetto proprio in occasione dell'audizione? mmm...


Offline simonejazz

  • Prima Tromba
  • ****
  • Posts: 540
  • Reputazione dell'utente: +9/-0
  • Gender: Male
  • Tofa-Certified®
    • Simone Copellini
Re: Come studiate i passi
« Reply #21 on: September 17, 2008, 02:17:38 PM »
Ciao a tutti.
In effetti intendevo lo studio di un concerto frase per frase, 10 volte giusto consecutivamente.
Non che ripetere tutto il concerto sia vietato, anzi... ma ? un po' pi? stressante. Se sbagli l'ultima nota dell'ultima esecuzione, ricominci da capo???
E' solo uno stratagemma, alla fine.
Per? un fondo di verit? c'? sempre.

Grazie per essere con noi in questo nuovo forum e per la risposta.
Questo metodo l'avevo letto in un articolo dell'ITG  con un titolo tipo "Automatics? It's beans!".

Come possiamo pretendere di suonare qualsiasi brano in concerto o magari davanti ad una commissione, se a casuccia nella nostra cameretta non siamo capaci di farlo perfetto diverse volte? Dovrebbe venirci perfetto proprio in occasione dell'audizione? mmm...
In effetti quando devo preparare un pezzo per l'esecuzione, dopo averlo ben studiato per diversi giorni, lo faccio da capo-fondo molte volte nella giornata. In questa fase, per?, devo dire che la severit? verso me stesso l'abbasso un po' nel senso che se scappa una nota, a meno che non sia clamoroso, giudico l'esecuzone come valida se l'interpretazione ? comunque interessante. La cosa di solito la valuto riascoltando la registrazione (w lo zoom-h4!).
« Last Edit: September 17, 2008, 02:27:15 PM by simonejazz »
Nessuno siam perfetti, ciascuno abbiamo i suoi difetti.

Offline anrapa

  • Administrator
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 14014
  • Reputazione dell'utente: +209/-0
  • Gender: Male
    • Esercizi per Tromba in Mp3
Re: Come studiate i passi
« Reply #22 on: September 17, 2008, 07:44:14 PM »
Ciao a tutti.
In effetti intendevo lo studio di un concerto frase per frase, 10 volte giusto consecutivamente.
Non che ripetere tutto il concerto sia vietato, anzi... ma ? un po' pi? stressante. Se sbagli l'ultima nota dell'ultima esecuzione, ricominci da capo???
E' solo uno stratagemma, alla fine.
Per? un fondo di verit? c'? sempre.
Come possiamo pretendere di suonare qualsiasi brano in concerto o magari davanti ad una commissione, se a casuccia nella nostra cameretta non siamo capaci di farlo perfetto diverse volte? Dovrebbe venirci perfetto proprio in occasione dell'audizione? mmm...



Ciao Maestro!!!

E' un onore averti qui tra noi! Spero tanto che il tuo supporto ci aiuti a rendere questo forum interessante e piacevole!
Appena passate dalle parti di Torino con i Gomalan mi fiondo!
Preparati ad una estenuante (ed insensata...) intervista! (che inserir? nella rivista del forum...)

GRAZIE!
Tony
AR Resonance
Esercizi per tromba in MP3

Trombe AR Resonance Suprema e Estrema
Mouthpieces: AR Resonance