Author Topic: La mia prima masterclass con Andrei Kavalinski  (Read 487 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 3102
  • Reputazione dell'utente: +15/-1
La mia prima masterclass con Andrei Kavalinski
« on: July 16, 2021, 10:28:55 AM »
Vi aggiorno in tempo reale. Arrivo a Randazzo dopo più di un oretta di strada . La location è all’interno di un edificio con accanto una chiesa la stanza è grande e con il soffitto alto ed i suoni si sentono molto bene . Siamo una ventina di musicisti e subito sono accolto e mi presento all’ insegnante. Ci sediamo in circolo e cominciamo il warm up . Con   Il solo bocchino sol do sol ( non glissato ma legato come fosse una sola nota) . Appena arriva il mio turno il disastro 😂😱😢 certamente il più pippa del gruppo 😂😂 : un po’ l’emozione, anche perché credo di essere il più grande come età. Ci riprovo e va un po’ meglio. Poi cominciano le lezioni individuali. Io mi propongo come volontario per primo e chiedo di studiare un po’ di tecnica . Cominciamo con il colin .    All’inizio il maestro corregge sia la posizione della mano destra ( del pollice ) sia la posizione delle spalle  . Suono in piedi e non ho il coraggio di dirgli che in questo anno e mezzo ho suonato solo da seduto.  Mi fa sentire come suonare l’esercizio il numero 5 e ci provo .  Il problema maggiore nella mia esecuzione è che i suoni non sono omogenei e per salire a volte emetto in maniera diversa e questo ha una influenza sul suono. L’unico aspetto positivo è che sento esattamente dove sta il problema ed a poco a poco riesco a rendere i suoni più omogenei . Un consiglio che mi sento di condividere di pensare ad un ascensore quindi le note alte della frase pensarle che vanno verso il basso le note basse al contrario verso l’alto. Un aspetto invece che è una novità per me ( nel senso che non lo percepivo con facilità)è che quando attacco il suono va bene ma subito dopo tendo a chiuderlo e questo influenzava il successivo . Posso dire che alla fine il maestro mi ha fatto i complimenti ho fatto un esercizio su due ottave do do . Non so se per incoraggiarmi 😂😂o perché ero stato realmente bravo . Dopo di me un musicista classico con una certa esperienza sta suonando passi orchestrali anche con la tromba in do . Sta spiegando lo staccato stretto tagatagata.....   Un altro aspetto positivo è la presenza di molte trombettiste . Che dire sino ad ora è un piacere .   I suoni che sino ad ora ho sentito sono classici orchestrali . Il mio è certamente il suono più jazz di tutto il gruppo .
« Last Edit: July 16, 2021, 10:33:58 AM by fcoltrane »

Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 3102
  • Reputazione dell'utente: +15/-1
Re: La mia prima masterclass
« Reply #1 on: July 16, 2021, 10:32:50 AM »
Il maestro è Andrei Kavalinski . Ora stanno provando un brano orchestrale credo di Debussi con una sordina piccola

Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 3102
  • Reputazione dell'utente: +15/-1
Re: La mia prima masterclass con Andrei Kavalinski
« Reply #2 on: July 16, 2021, 10:40:02 AM »
Ora sta provando una trombettista e riesce a legare i suoni molto bene yeahhh bellissimi i trilli . Anche questo un brano classico concerto Neruda . Ora stanno affrontando un trillo con l’anulare sul terzo pistone per renderlo più fluido il maestro muove un pochino anche il polso .
« Last Edit: July 16, 2021, 10:50:30 AM by fcoltrane »

Offline Zosimo

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 9842
  • Reputazione dell'utente: +164/-4
  • Gender: Male
Re: La mia prima masterclass con Andrei Kavalinski
« Reply #3 on: July 16, 2021, 10:55:08 AM »
Fai una live su fb, famo prima. buona master, sfonnali di domande e improvvisa un blues che vanno nel panico.
Ora ricordo perchè non ci vado più perchè è pieno
di quadri per un'esposizione e la 5 di mahler, du palle O0
Tromba: Getzen Power Bore ('63) Holton Revelation ('23) , Cinesina, Carol 5000
Trombino: Thommino
Bocchino: ideatore della penna Bar Rocco, Bris Bois e della tazza V6 Turbo
Metodo per gli acuti:Zogor
Se non sai cos'è, allora stai slottando, amico mio.
Su questo forum, gli armonici sono talmente vicini  che tra un po' trombano.
L'anima del cambiar tromba ogni 2 giorni è sempre stato il desiderio e non il bisogno.  Bocchini per le note acute in realtà esistono, ma funzionano solo con gli acutisti

Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 3102
  • Reputazione dell'utente: +15/-1
Re: La mia prima masterclass con Andrei Kavalinski
« Reply #4 on: July 16, 2021, 11:11:10 AM »
😂😂.   Non ho il consenso per la privacy e poi io e la tecnologia non andiamo d’accordo.  Posso aggiungere che l’impostazione del maestro è perfetta 50 50 e la pompa di intonazione aperta poco .

Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 3102
  • Reputazione dell'utente: +15/-1
Re: La mia prima masterclass con Andrei Kavalinski
« Reply #5 on: July 16, 2021, 11:59:09 AM »
Il livello dei musicisti è medio alto e l’età media è la metà dei miei anni .  Ora sta provando un ragazzo un brano classico ed il maestro sta curando la dinamica della esposizione e come influenzi l’intonazione. Devo dire che il musicista  per le mie orecchie grossolane ha una buona intonazione ed un bel suono classico simile al maestro ( ovviamente il maestro ha una gestione delle frasi perfetta anche sulle dinamiche senza mai forzare .

Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 3102
  • Reputazione dell'utente: +15/-1
Re: La mia prima masterclass con Andrei Kavalinski
« Reply #6 on: July 16, 2021, 12:07:36 PM »
Ora un musicista sta provando diversi bocchini per una tromba in mi bemolle ed effettivamente si percepisce esattamente quello dei due che gestisce meglio .  Il terzo invece a me piace ed il suono aperto non mi dispiace affatto ed invece il musicista lo ha scartato 😂😂 preferisce una maggiore retropressione è un suono più chiuso ma più centrato .

Offline Zosimo

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 9842
  • Reputazione dell'utente: +164/-4
  • Gender: Male
Re: La mia prima masterclass con Andrei Kavalinski
« Reply #7 on: July 16, 2021, 05:42:20 PM »
Te stai a fa l'aperitivo?
vedi dopo due bocce di Etna doc o Grillo
che acutoni che ti escono ;D
Tromba: Getzen Power Bore ('63) Holton Revelation ('23) , Cinesina, Carol 5000
Trombino: Thommino
Bocchino: ideatore della penna Bar Rocco, Bris Bois e della tazza V6 Turbo
Metodo per gli acuti:Zogor
Se non sai cos'è, allora stai slottando, amico mio.
Su questo forum, gli armonici sono talmente vicini  che tra un po' trombano.
L'anima del cambiar tromba ogni 2 giorni è sempre stato il desiderio e non il bisogno.  Bocchini per le note acute in realtà esistono, ma funzionano solo con gli acutisti

Offline anrapa

  • Administrator
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 14326
  • Reputazione dell'utente: +210/-0
  • Gender: Male
    • AR Resonance Website
Re: La mia prima masterclass con Andrei Kavalinski
« Reply #8 on: July 16, 2021, 05:58:33 PM »
Io avevo letto in rete che negli ultimi anni non è stato inventato nulla e che tutte le trombe sono uguali…
#traffichini #fisherprice #massimo3000euro


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk Pro
AR Resonance

Trombe e Bocchini AR Resonance
Tornio a mano nel retro della carrozzeria di mio fratello
Bulini del Penny Market
Pulimentatrice dello sfasciacarozze
Laurea in Youtube
Master in "a mano è meglio che CNC"

Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 3102
  • Reputazione dell'utente: +15/-1
Re: La mia prima masterclass con Andrei Kavalinski
« Reply #9 on: July 16, 2021, 08:11:38 PM »
Qui sono assatanati 12 ore di fila di suoni tranne una pausa di un oretta per pranzare . Ora stanno a provare un brano orchestrale con : piccolo , trombe in mi bemolle , in do e in si bemolle . Io ho dato forfait sono cotto  e ubriaco di suoni 12 ore filate neanche nei tempi migliori le ho fatte.         Tony sei conosciuto anche qui in Sicilia  . un paio di ragazzii hanno chiesto di provare la suprema . ....ed era un bel sentire perché qui il livello medio è alto ....l’unico problema è che sono musicisti giovanissimi e tendenzialmente squattrinati .  Tutti musicisti classici . In rete si leggono tante corbellerie.... se non sentì la differenza tra due trombe possono essere due ipotesi esattamente agli antipodi . O sei talmente bravo da eliminare le differenze o sei talmente schiappa da suonare solo i tuoi limiti strumentali e a quel punto uno strumento vale l’altro.    Io da ascoltatore posso dire che la prima tromba dell’orchestra di Francia che è un fortissimo musicista la differenza tra gli strumenti la ha suonata  e lo stesso è capitato con tre musicisti di diverso livello tecnico ( medio e medio alto) tutto il resto sono chiacchiere da bar per strappare un sorriso .  Ed io sono certamente il più schiappa dei presenti se evidente per me lo è per tutti...

Offline anrapa

  • Administrator
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 14326
  • Reputazione dell'utente: +210/-0
  • Gender: Male
    • AR Resonance Website
Re: La mia prima masterclass con Andrei Kavalinski
« Reply #10 on: July 16, 2021, 10:44:38 PM »
Meno male, allora mi rimetto a fare trombe


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk Pro
AR Resonance

Trombe e Bocchini AR Resonance
Tornio a mano nel retro della carrozzeria di mio fratello
Bulini del Penny Market
Pulimentatrice dello sfasciacarozze
Laurea in Youtube
Master in "a mano è meglio che CNC"

Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 3102
  • Reputazione dell'utente: +15/-1
Re: La mia prima masterclass con Andrei Kavalinski
« Reply #11 on: July 18, 2021, 10:52:40 AM »
Per Tony 😂😂 soprattutto flicorni 😂. .


  Oggi l’ultimo giorno ed è stato molto divertente ed istruttivo . Ieri ho provato a proporre il monette b2 ma il risultato è stato deludente.Stamattina ho proposto l’ar b4 è già gli altri musicisti mi hanno chiesto  cosa avessi fatto al suono 😱😱. Mi devo arrendere all’evidenza il b2 non riesco a gestirlo purtroppo 😭😭😭.     Ieri ho conosciuto il maestro del Teatro Bellini di Catania ed avendo assistito alla mia lezione con Andrei  mi ha dato qualche consiglio e mi ha rassicurato anche sulla impostazione.   Oggi la lezione è stata sul suono . Una bellissima lezione perché finalmente ho capito la differenza tra volume e suono senza sforzo ma con un corpo definito . Sino ad oggi per dare forma al suono spingevo ed invece devo imparare a dosare la spinta sostenendo il suono . Che dire il confronto è molto utile anche perché qui sono tutti professionisti o studenti con livello tecnico medio alto ed alto .   Anche assistendo alle lezioni degli altri riesco a percepire una piccola porzione di ciò che accade . Sia perché non conosco i brani classici orchestrali che stanno provando sia per il mio ascolto grossolano. Infatti parlano di aspetti di interpretazione dinamica utilizzo dello staccato ed intonazione che capisco poco . Il musicista più scarso mi sembra intontissimo 😭😭😭.  Oggi ho compreso pure che ciascuno di noi ha un suo modo di percepire il suono e quindi un suono che per alcuni può rappresentare un obbiettivo per altri rappresenta ciò che si deve evitare .   L’unica cosa non si deve confondere ciò che piace da ciò che è corretto . 😂😂. Per fare un esempio suonavo una scala provando ad aprire il suono via via che salivo .   Il risultato un suono che mi dava soddisfazione con grande volume e apertura tendente allo sbragato e crescente ..... certamente scorretto . Il contrario rispetto a ciò che serve per suonare in orchestra o in un contesto classico .      Un altro aspetto positivo e è che non sono ricaduto nel l’acquisto compulsivo anche se il g1 mi era piaciuto parecchio . Una esperienza entusiasmante partecipare alla masterclass anche perché ho conosciuto tanti trombettisti davvero in gamba .

Offline Zosimo

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 9842
  • Reputazione dell'utente: +164/-4
  • Gender: Male
Re: La mia prima masterclass con Andrei Kavalinski
« Reply #12 on: July 18, 2021, 11:56:57 AM »
Infatti un po' mi meravigliavo di come
un autodidatta si trovasse a suo agio
con un prana. I classici sono intonati
e intepretano, ma in orchestra se non fanno
I solisti hanno 40000 battute d'aspetto a brano.
Simpatici i primi 10 minuti. Poi accendo le casse
E faccio parti Cubana Bop di Dizzy.
PS: vedi di ordinare la penna nuova che abbiamo
Ideato con Masa , così vai là e fai Mahler 3 ottave sopra.
Tromba: Getzen Power Bore ('63) Holton Revelation ('23) , Cinesina, Carol 5000
Trombino: Thommino
Bocchino: ideatore della penna Bar Rocco, Bris Bois e della tazza V6 Turbo
Metodo per gli acuti:Zogor
Se non sai cos'è, allora stai slottando, amico mio.
Su questo forum, gli armonici sono talmente vicini  che tra un po' trombano.
L'anima del cambiar tromba ogni 2 giorni è sempre stato il desiderio e non il bisogno.  Bocchini per le note acute in realtà esistono, ma funzionano solo con gli acutisti

Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 3102
  • Reputazione dell'utente: +15/-1
Re: La mia prima masterclass con Andrei Kavalinski
« Reply #13 on: July 18, 2021, 01:24:14 PM »
A me piace il monette b2 perché mi da un suono flicornoso ma si trova agli antipodi rispetto a quello che dovevo suonare ( un brano semplice ma orchestrale dove era necessaria precisione di attacchi e suono ) alla fine ho dato forfait troppo impegnativo e non ho una buona lettura . ( sono troppo schiappa) 😂😂.   il maestro oggi mi ha fatto i complimenti dicendo che ho un bel suono in modo naturale.  Forse mentiva ma gli ho voluto credere . Ho provato alcune trombe e molti bocchini . I bocchini mi breslmair mi hanno incuriosito perché vanno in una direzione diversa rispetto alla mia abitudine ( un suono chiaro e cristallino) . Le trombe invece rispetto alla suprema ma anche alla tt mi sembrano dei giocattolini poco indicati per suonare jazz . ( per l’idea che ho di suono jazz )    È chiaro che parlo di quello che riuscivo a tirar fuori io perché i musicisti ed il maestro riescono a tirar fuori dei bei suoni  ed alcuni potrebbero suonare quello che gli pare dal repertorio barocco al be-bop o al old style

Offline Zosimo

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 9842
  • Reputazione dell'utente: +164/-4
  • Gender: Male
Re: La mia prima masterclass con Andrei Kavalinski
« Reply #14 on: July 18, 2021, 01:30:50 PM »
Beh del bel suono, lo ha detto per incoraggiarti
Lo dicono a tutti ;D
Scherzo, continua così, finché la fiamma
Della passione e della curiosità non si spegnera'
Potrai solo che migliorare. I classici sono bravi
Per la pulizia e il suono, ma per il resto hanno
Lo swing di un citofono rotto in un condominio
Di Roma Est. Se prendevi il sax li sverniciavi.
Tromba: Getzen Power Bore ('63) Holton Revelation ('23) , Cinesina, Carol 5000
Trombino: Thommino
Bocchino: ideatore della penna Bar Rocco, Bris Bois e della tazza V6 Turbo
Metodo per gli acuti:Zogor
Se non sai cos'è, allora stai slottando, amico mio.
Su questo forum, gli armonici sono talmente vicini  che tra un po' trombano.
L'anima del cambiar tromba ogni 2 giorni è sempre stato il desiderio e non il bisogno.  Bocchini per le note acute in realtà esistono, ma funzionano solo con gli acutisti