Author Topic: il suono per la musica classica?.......  (Read 225 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 3102
  • Reputazione dell'utente: +15/-1
Re: il suono per la musica classica?.......
« Reply #15 on: September 23, 2021, 01:50:16 PM »
no il termine sporco stato utilizzato da alcuni musicisti classici ma non solo anche da professionisti  jazz  anche di recente per definire in termini negativi quel tipo di suono qualificandolo sempre  in termini negativi come inascoltabile.

l'ultima volta mi capitato con questo video di Rapa che avevo preso a riferimento ma sono anni che mi scontro con un muro di gomma perch il discorso esattamente identico col sax.

e quindi il suono afono era quello corretto e quello pieno di armonici quello scorretto.

Il risultato era che nei conservatori si studiava un suono mancante considerandolo quello corretto >:( >:(.

Negli ultimi anni c' forse  una controtendenza per il sax  grazie anche ad ottimi didatti italiani e stranieri e alla globalizzazione.
Per la tromba non so dirlo ho poca esperienza e conosco pochi musicisti classici e pochissimi insegnanti classici

Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 3102
  • Reputazione dell'utente: +15/-1
Re: il suono per la musica classica?.......
« Reply #16 on: September 23, 2021, 01:59:39 PM »
la mia precedente risposta per Ste non un termine tradotto erroneamente .
Per Zosimo non era questa l'accezione utilizzata  (qui addirittura il fenomeno esattamente al contrario ) il suono sporco quello jazz e quindi va bene......
ma nella sostanza lo stesso equivoco.

Offline Ste

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1441
  • Reputazione dell'utente: +40/-1
  • Gender: Male
Re: il suono per la musica classica?.......
« Reply #17 on: September 23, 2021, 02:36:58 PM »
Sporco vuol dire Roughness. aspetto che ti fai una ''cultura'' ;D
Si, ma Roughness non pu voler dire SENZA ARMONICI , questo che non capisco...

Comunque, come dice Francesco, un parametro "personale" , quindi... ma de che stiamo a parl?!?
 :)
"Devi diventare il campione mondiale di mezza ottava"
cit.

Offline dirtysound

  • Seconda Tromba
  • ***
  • Posts: 259
  • Reputazione dell'utente: +0/-0
  • Gender: Male
Re: il suono per la musica classica?.......
« Reply #18 on: September 24, 2021, 10:30:10 AM »
Riporto qui un collegamento ad un video su YouTube, di un confronto fra Arturo Sandoval & Thomas Hooten ( PrincipalTrumpet of the Los Angeles Philharmonic Orchestra) .
E' un po' lungo e l'ascolto di esempi sonori iniziano a circa met del video, ma se vi aiutate attivando i sottotitoli, ci sono molte perle da cogliere, e molte risposte agli interrogativi di questo post.
www.youtube.com/watch?v=96fi8YgxUd4
 :)
Bb Conn 38B ; Bb Scodwell standard con  trimmer kit Harrelson - Taylor ; mouthpiece Bruno Tilz Spetial 11F e 10 , Bach 11C , Monette BL2S3 stc1

Offline Zosimo

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 9842
  • Reputazione dell'utente: +164/-4
  • Gender: Male
Re: il suono per la musica classica?.......
« Reply #19 on: September 24, 2021, 11:29:26 AM »
 pollices
Tromba: Getzen Power Bore ('63) Holton Revelation ('23) , Cinesina, Carol 5000
Trombino: Thommino
Bocchino: ideatore della penna Bar Rocco, Bris Bois e della tazza V6 Turbo
Metodo per gli acuti:Zogor
Se non sai cos', allora stai slottando, amico mio.
Su questo forum, gli armonici sono talmente vicini  che tra un po' trombano.
L'anima del cambiar tromba ogni 2 giorni sempre stato il desiderio e non il bisogno.  Bocchini per le note acute in realt esistono, ma funzionano solo con gli acutisti

Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 3102
  • Reputazione dell'utente: +15/-1
Re: il suono per la musica classica?.......
« Reply #20 on: September 24, 2021, 12:36:35 PM »
Grazie Dirty conoscevo questo video ma ho riascoltato con piacere anche ci che dice  (perch in genere ascolto solo gli esempi sonori ) e condivido il suo pensiero
la musica unica ...... poi lui un grandissimo  ed generoso e si porge come fosse uno studente .
interessante poi il nucleo del discorso sul suono e quale sia il miglior approccio anche nello studio (sfatando anche i soliti luoghi comuni sui pedali ) .