Author Topic: Dalla tromba al sax differenze e analogie  (Read 746 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline Zosimo

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 11332
  • Reputazione dell'utente: +167/-4
  • Gender: Male
Dalla tromba al sax differenze e analogie
« on: March 28, 2023, 11:14:43 AM »
Ogni tanto da contratto, faccio un post
altrimenti ci tolgono i fondi europei ;D
l'ho scritto ieri sera, mente guardavo un film ( su paganini, ma non mi è piaciuto), quindi scusate gli errori, ma mi mancava l'ultima
parte e me so addormito 8)
Premesso che qui il decano del sax è Don Ciccio e lungi
da me sostituirmi, ma faccio un riepilogo dopo 4 mesi di tenore.
Come sa, chi mi conosce, e da quello che sentite sul forum ( i famosi clippini) sono un trombettista
agricolo senza studi classici ed accademici, quindi non sono 'sto genio, ma dopo tanti
anni che suono non so' manco 'na pippa ar sugo, e due cose le ho imparate.
Veniamo al sax. è una mia fissa da sempre, all'epoca della banda non me lo fecero suonare
perchè mancavano trombe, stranamente, e mi convinsero con la storia del: il tuo labbro è da tromba ;D
Negli anni , ho sempre anelato avvicinarmi, ma poi lasciavo stare per vari motivi e anche intimorito dalle tante chiavi e tasti.
Insomma 4 mesi fa ho deciso di provarci, tanto se fosse andato male, avrei rivenduto il tutto.
Don Ciccio che è stato il mio mentore però su una cosa sbagliava e mi ha un po' disorientato
cioè che sotto i 1000 euro, si trovano o tenori cinesi o da ritamponare e invece non è vero. oramai
il mercato è vasto e si trova di tutto a cifre umane e pronti a suonare. Non dico i selmer o i buoni vintage,
ma con 500/600 euro si compra tranquillamente uno jupiter, un conn post elkart ma ne ho visti anche alcuni pre anni  70,
grassi da studio anni 80 che suonano meglio degli odierni professionali. insomma la scelta c'è , non occorre dissanguarsi per qualcosa di decente. Calcolando che io parlo del tenore
che costa di più degli alti, ma meno del baritono. Alla fine ho preso uno stencil che il venditore mi aveva spacciato per un amati e invece
è di una ditta olandese, pagato 400 euro e avendo un amico riparatore con 30 euro l'ho messo alla perfezione, calcolando che già di suo era messo in ottime condizioni. Suona per fortuna molto bene.
Poi alla fine, il risparmio si è rivelato un nulla di fatto, visto che costano più i  bocchini che ho comprato che il sax.  ;D
Comunque era per dire, che se non avessi avuto questa informazione un po' fuorviante, avrei aspettato
qualche settimana  e mettendo qualche euro più avrei preso qualcosa di più gettonato e rivendibile.
Veniamo a noi, allora il baritono non so com'è , ma è veramente grosso e pesante, anche se con il passare degli anni tendo
ad amare i suoni gravi al posto dei chiari e squillanti. L'alto è quello consigliato da tutti per via della facilità nel maneggiarlo,
ma poi ho scoperto che a livello di emissione è più difficile del tenore. il soprano è ostico sia come impostazione, meno rilassata,
più verso il clarinetto e con un suono particolare e di difficile intonazione. Il tenore l'ho preso perchè amo il suono.
Per noi che veniamo dalla tromba, all'inizio non è facile ritrovarsi con questo bestione gentile tra le mani,
quindi è fondamentale perdere un po' di tempo e capire come non stressare collo, schiena e mani. io per due settimane
ho avuto un dolore fastidioso al pollice ero pronto ad andare dal medico, ma poi è sparito.
Per il resto trovo molte analogie nello studio di tromba e tenore ( non parlo degli altri perchè non avendoli mai suonati non posso avere
informazioni di prima mano), sia per quanto riguarda lo studio dell'emissione e della cura del suono. alla fine essendo in sib, si possono
tranquillamente usare tutti i metodi per tromba. Basta bypassare quelli che vanno troppo in basso perchè il tenore come nota limite in giù
prende un sib ( quello con il taglio in testa). Per il resto anche qui si può studiare solo con il bocchino, solo con bocchino e collo ( che i più
scafati chiamano chiver). e la respirazione è ovviamente diaframmatica, ma a differenza della tromba è più difficile andare in basso che in alto.
I sassofonisti, hanno meno timore degli acuti proprio perchè con il portavoce si arriva, ma non è immediato anche qui bisogna studiare
l'emissione, fino al fa# acuto. Poi ci sono sax moderni che hanno il testo per farlo e altri come il mio soprattutto i  vintage che non avendolo
bisogna usare una posizione di ripiego. Insomma c'è gente che con la tromba un fa#acuto non lo prenderà mai in tutta la vita, con il sax dopo un po'
di studio si può. Poi se si vuole andare nella stratosfera, beh bisogna studiare e molto, quindi non è vero che con il sax sono tutti acutisti. per quanto riguarda l'imboccatura ci sono meno varianti. fondamentalmente sono due,  quella jazz e quella classica,
ma diciamo che imboccare viene abbastanza naturale, poi bisogna fare piccoli aggiustamenti. Anche qui c'è il solito pippone sui bocchini con due differenze sostanziali. Il pippone sui bocchini prosegue con quello sulle ance
e per i più feticisti anche quello sulle legature( pezzettini di gomma o ferro che costano quanto un monette), ma alla fine come nella tromba basta un normale otto link 6( il loro 3c) , un'ancia ''normale'' e una legatura da 20/30 euro per suonare
e studiare una vita. Certo più si entra nello specifico e più si cercano sfumature. Tanti hanno risolto il problema dell'ancia perfetta usando quelle in plastica,
ma anche lì, ci sono le due fazioni pronti a dar battaglia per difendere le proprie posizioni. Una differenza sostanziale soprattutto sui bocchini
è che nel mondo del sax il vintage va moltissimo anzi i moderni spesso sono copie dei famosi otto link anni 50 e 60( usati da tutti da hawkins a coltrane) , con prezzi che vanno tranquillamente sui 300/500 euro a fronte dei vintage che arrivano tranquillamente a 1000 euro a salire, ma qui entra in gioco anche il feticismo collezionismo, anche perchè nei vintage si sa, non si trovano due uguali anche se sono dello stesso modello.Io ovviamente ho una copia di un'artigiano francese di un otto link anni 60, non potevo vivere senza :D Ho avuto la fortuna di prenderlo da un ragazzo romano ad un prezzo umano, perchè lui è passato all'alto, altrimenti nuovo costa o costava non credo lo faccia più quasi 600 euro. Insomma noi siamo molto fortunati da questo punto di vista. anche gli strumenti vintage sono quotatissimi
le cifre però sono umane, tranne per il famoso mark 6 ( la loro committee) che parte tranquillamente dai 5000/6000 euro, se invece è un five digit
( 5 cifre di seriale, i più vecchi) si parte tranquillamente dai 12.000 a salire. per il vintage però bisogna capire prima di tutto l'ergonomia, perchè a differenza della tromba che sono ergonomicamente tutte uguali più o meno, i sax prima del mark 6 erano fatti diversamente e molti avevano i tasti ( tipo i conn) allineati tipo clarinetto. la parte più ostica per noi che veniamo dalla tromba, è lo studio delle posizioni, nulla di impossibile
però bisogna perderci un po' di tempo, poi sta nella velocità mentale e di adattamento  di ognuno di noi progredire velocemente o più lentamente. certo  le prime volte è facile fare il si con il secondo tasto come con la tromba ed invece è il primo.  E' più facile della tromba? non lo so, ogni strumento per essere suonato bene, ci vuole
dedizione sicuramente è meno muscolare della tromba e ci si stanca meno, ma anche qui premere e usare male l'aria porterà a suonare male e
stancarsi prima. Per il resto è una bella avventura. a me piace molto e continuo a suonarlo con ingolosimento. credo di aver detto un po' tutto
se avete domande specifiche, rispondo con piacere.
Ps: provare non costa moltissimo. come vi dicevo con 600/700 potete portare a casa un bel sax e bocchino decente per suonarci una vita.
Tromba Bb:  Holton Revelation ('23)  Cinesina, Carol Brass 5000, Martin Committee ('48)
Cornetta: York Baronet ('55)
Flicorno: Couesnon Monopole Conservatorie ('60)
Bocchino: ideatore della penna Bar Rocco, Bris Bois e della tazza V6 Turbo

Offline toro

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1841
  • Reputazione dell'utente: +18/-1
  • Gender: Male
Re: Dalla tromba al sax differenze e analogie
« Reply #1 on: March 28, 2023, 06:25:00 PM »
Quote
Zo' ha scritto:... provare non costa moltissimo. come vi dicevo con 600/700 potete portare a casa un bel sax e bocchino decente per suonarci una vita.
Se dopo la paginetta qualcuno poteva avere qualche dubbio,con questa ultima frase Zo',hai messo sugo a tutti......ho capito, devo andare alla ricerca di qualcosa,guarda caso domani devo passare da un mio amico che suona il sax da una vita:sara' un caso che ho letto questo oggi ,oppure sara' stata una premonizione? ;)...e poi, alla mia eta' fara' bene una nuova avventura musicale?mah... :o
La bicicletta somiglia, più che ad ogni altra macchina, all’aeroplano, essa riduce al minimo il contatto con la terra e soltanto la sua umiltà le impedisce di volare....

Offline Zosimo

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 11332
  • Reputazione dell'utente: +167/-4
  • Gender: Male
Re: Dalla tromba al sax differenze e analogie
« Reply #2 on: March 28, 2023, 06:37:51 PM »
bravo zio torello, cosi si fa,
vai che non te ne pentirai. O0
Tromba Bb:  Holton Revelation ('23)  Cinesina, Carol Brass 5000, Martin Committee ('48)
Cornetta: York Baronet ('55)
Flicorno: Couesnon Monopole Conservatorie ('60)
Bocchino: ideatore della penna Bar Rocco, Bris Bois e della tazza V6 Turbo

Offline toro

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1841
  • Reputazione dell'utente: +18/-1
  • Gender: Male
Re: Dalla tromba al sax differenze e analogie
« Reply #3 on: March 29, 2023, 04:27:56 PM »
Zo',avrei la possibilita' di acquistare da un conoscente di un amico un JUPITER JTS787 secondo te puo' andare?chiedo anche a Ciccio :cosa dovrei tenere in considerazione perche'  non sia da cestinare subito?me lo darebbe senza bocchino a 750 eurini.......posso prenderlo in considerazione come prezzo?
La bicicletta somiglia, più che ad ogni altra macchina, all’aeroplano, essa riduce al minimo il contatto con la terra e soltanto la sua umiltà le impedisce di volare....

Offline Zosimo

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 11332
  • Reputazione dell'utente: +167/-4
  • Gender: Male
Re: Dalla tromba al sax differenze e analogie
« Reply #4 on: March 29, 2023, 05:42:36 PM »
Va benissimo è pure troppo. ( il modello non il prezzo, ovvio che se togliesse la 100 mila lire male non farebbe)
Però a questo prezzo deve essere pronto
a suonare niente revisione, niente sostituzione
Molle e tamponi ecc ecc.
Per il bocchino preventiva una spesa sui 100/150 euro.
Prendi o il d'addario selected jazz o il
Vandoren Java non jumbo java mi raccomando, ma solo Java.
O sempre vandoren modello v16.
Ultimo papabile, ma costa di più Jody jazz hr
Misura 5, 5 stella o max 6. Poi sul web trovi le tabelle di comparazione.
Ance vai tranquillo con vandoren Java verdi
Misura 2. Le trovi su Amazon. Fascetta prendi una Rovner
Sempre su Amazon costo 30 euro.
Mi raccomando non ti sbagliare la legatura deve
Essere per bocchino in ebanite non in metallo.
Tutta sta roba con 200 euro la prendi
Così con le 50 euro che ti restano per arrivare
A mille ci porti gli amici al bar
« Last Edit: March 29, 2023, 07:28:58 PM by Zosimo »
Tromba Bb:  Holton Revelation ('23)  Cinesina, Carol Brass 5000, Martin Committee ('48)
Cornetta: York Baronet ('55)
Flicorno: Couesnon Monopole Conservatorie ('60)
Bocchino: ideatore della penna Bar Rocco, Bris Bois e della tazza V6 Turbo

Offline toro

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1841
  • Reputazione dell'utente: +18/-1
  • Gender: Male
Re: Dalla tromba al sax differenze e analogie
« Reply #5 on: March 29, 2023, 10:11:51 PM »
Bisogna che mi rilegga tutto con calma….non ci ho capito una mazza in tutti quei numeri,e Java qui e Java la…fascette ecc. credo di avere bisogno di un’infarinatura che parta dalle nozioni base….intanto vado a vedere quel sax e se mi danno garanzie di affidabilità, me lo porto a casa,da come mi è stato detto ha una colorazione bronzo sfumato che fa molto vintage,be vediamo come butta alla fine.
La bicicletta somiglia, più che ad ogni altra macchina, all’aeroplano, essa riduce al minimo il contatto con la terra e soltanto la sua umiltà le impedisce di volare....

Offline Zosimo

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 11332
  • Reputazione dell'utente: +167/-4
  • Gender: Male
Re: Dalla tromba al sax differenze e analogie
« Reply #6 on: March 30, 2023, 10:33:15 AM »
Zio torello, te la faccio semplice. ;)
Una volta preso il sax, hai bisogno di 3 cose.
Un bocchino, un pacco di ance e una legatura che serve a fermare l'ancia sul bocchino.
Come ance prendi Vandoren( marca) Java( nome) durezza 2. Più si sale con il numero e più l'ancia è difficile da gestire se si è alle prime armi. Questo non vuol dire che più si sale e più si è bravi, ma che bisogna arrivarci per gradi, poi nessuno vieta di fermarti a 2 per tutta la vita è una questione di suono
e tecnica. La regola aurea comunque è: più il bocchino ha una grande apertura e più l'ancia deve essere morbida e più ha una piccola apertura e più
deve essere dura. Una regola che poi come tutte le regole puoi non seguire, ma all'inizio seguila. Poi come nella tromba hai spazio per mille pippe sull'accoppiata bocchino
ance, tra 200 modelli e marche, ma questo ora non ti serve.
Legatura, per chi inizia una vale l'altra l'importante che tenga bene. Le marche più nazional popolari sono BG e Rovner. Inutile prendere le cinesi
che costano meno visto che di solito mentre si suona fanno ''scappare'' l'ancia a destra e sinistra. anche qui 2000 pippe mentali, ma tutti i professionisti che ho ascoltato sul tubo dicono che una vale l'altra se proprio cambia qualcosa è minima, ma proprio minima.
Bocchino come con la tromba è il re di tutto anche qui si entra in un ginepraio da selva oscura. Io ti consiglio 3 marche per iniziare bene e senza patemi: Vandoren, D'addario e Jody Jazz anche Otto Link, ma quelli moderni di Otto Link, devi stare attento perchè il controllo qualità è pessimo. Il proprietario ( JJ BABBIT  è uno che campa perchè ha un nome mitico alle spalle, quindi fa come gli pare. L'unico parametro che devi stare attento è l'apertura. Apertura vuol dire la distanza in mm che c'è tra l'ancia e la punta del bocchino più è
grande e più devi avere un'ottima emissione e saper come soffiare. un pò come la storia del bocchino classico per tromba e il prana.
Io ti consiglio un'apertura o 5 o 6. Di seguito ti metterò dei link cosi vai sul sicuro, e non ti sbagli.
Tromba Bb:  Holton Revelation ('23)  Cinesina, Carol Brass 5000, Martin Committee ('48)
Cornetta: York Baronet ('55)
Flicorno: Couesnon Monopole Conservatorie ('60)
Bocchino: ideatore della penna Bar Rocco, Bris Bois e della tazza V6 Turbo

Offline Zosimo

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 11332
  • Reputazione dell'utente: +167/-4
  • Gender: Male
Tromba Bb:  Holton Revelation ('23)  Cinesina, Carol Brass 5000, Martin Committee ('48)
Cornetta: York Baronet ('55)
Flicorno: Couesnon Monopole Conservatorie ('60)
Bocchino: ideatore della penna Bar Rocco, Bris Bois e della tazza V6 Turbo

Offline toro

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1841
  • Reputazione dell'utente: +18/-1
  • Gender: Male
Re: Dalla tromba al sax differenze e analogie
« Reply #8 on: March 30, 2023, 11:04:26 AM »
Ok grazie Zò per le dritte…..mercoledì vado a vederlo se è fattibile lo porto a casa,poi qui entrerò in un labirinto che potrei anche non uscirne più vivo ;D
La bicicletta somiglia, più che ad ogni altra macchina, all’aeroplano, essa riduce al minimo il contatto con la terra e soltanto la sua umiltà le impedisce di volare....

Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 4009
  • Reputazione dell'utente: +16/-2
Re: Dalla tromba al sax differenze e analogie
« Reply #9 on: March 30, 2023, 12:26:00 PM »
ormai l'allievo ha superato il maestro anche nei consigli.
condivido tutto quello che ha detto Zosimo con due eccezioni.
Il sax tenore rispetto alla tromba ed al flicorno mi sembra molto più "pesante" da suonare.
probabilmente perche' ancora non so suonare la tromba ed il flicorno. ;D

utilizzo il termine "pesante" sia per il peso dello strumento, sia per la forza fisica muscolare che devo utilizzare.
la tromba ed il flicorno riesco a suonarli anche seduto sul divano , con poco sforzo , il tenore per poterlo suonare prevalentemente devo stare in piedi e con un buona imbracatura o collarino che scarichi il peso sulle spalle .

per quanto riguarda i sax ed i prezzi e la qualità' credo che Zosimo sia stato fortunato perché' ha trovato un buon sax vintage con un bel suono e relativamente intonato ad un ottimo prezzo.
e' vero poi che io non sono più' aggiornato su prezzi e qualità' produttiva ma e' anche vero che nel mondo del sax succede un po quello che conoscete nel mondo delle trombe.
Sassofoni a prezzi esorbitanti (tipo vintage selmer mk6 sba o ba ) che non valgono nulla, o anche sassofoni nuovi che hanno caratteristiche che non si addicono al musicista.
a questo proposito mi viene in mente la diatriba Conn Selmer e le varie aziende che hanno seguito l'una o l'altra filosofia.
Toro il prezzo può anche starci ma devi fare provare il sax a qualche amico che sappia suonare e che ti confermi che il sax e' messo bene.
(quindi molle non arrugginite , tamponi non secchi o comunque che non sfiatano ecc...)

a questo proposito considera che un sax da 15 000 euro se ha un tampone che sfiata non suona alla stessa stregua di un sax da 400 euro.



Offline Zosimo

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 11332
  • Reputazione dell'utente: +167/-4
  • Gender: Male
Re: Dalla tromba al sax differenze e analogie
« Reply #10 on: March 30, 2023, 12:34:18 PM »
Ovviamente la mia è un'esperienza soggettiva,
ma trovo più faticosa la tromba che il sax forse perchè
so' 'na pippa al sax e pure alla tromba ;D
Poi fisicamente all'inizio suonavo seduto, ma avendo il dolore al pollice
iniziai a suonare in piedi e ora se provo a stare seduto mi esce poco e male
quindi sono ''costretto'' a stare in piedi.
Per fortuna tutti i dolori sono scomparsi e suono con un collarino cinese da 7 euro.
sarà che il corpo ha preso la sua posizione un po' come quando corri le prime volte
e dopo un par de mesi il corpo capisce che deve fare pollices

Comunque zio Torello, stai sereno che con me e Ciccio, farai passi da gigante O0
Tromba Bb:  Holton Revelation ('23)  Cinesina, Carol Brass 5000, Martin Committee ('48)
Cornetta: York Baronet ('55)
Flicorno: Couesnon Monopole Conservatorie ('60)
Bocchino: ideatore della penna Bar Rocco, Bris Bois e della tazza V6 Turbo

Offline toro

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1841
  • Reputazione dell'utente: +18/-1
  • Gender: Male
Re: Dalla tromba al sax differenze e analogie
« Reply #11 on: March 30, 2023, 03:57:26 PM »
grazie anche a ciccio per le dritte,al momento non ho nessuno che mi segua per provarlo ,pero' lo faro' suonare al venditore e qualcosina capiro':tanto per capire, se sfiata fa sibili particolari? o dovrei intuirlo dal fatto che non centra note?i tamponi secchi prendono  un colore particolare?tutte domande da pippa,ma cerco di limitare al massimo il rischio d'inchiappetata(gia' il fatto che il mio amico mi dica che il venditore e' una persona onesta e ci si puo' fidare mi tranquillizza). mercoledi se concludo  mando poi due fotine cosi' mi dite se ho preso una sola o no.
La bicicletta somiglia, più che ad ogni altra macchina, all’aeroplano, essa riduce al minimo il contatto con la terra e soltanto la sua umiltà le impedisce di volare....

Offline toro

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1841
  • Reputazione dell'utente: +18/-1
  • Gender: Male
Re: Dalla tromba al sax differenze e analogie
« Reply #12 on: March 30, 2023, 05:40:59 PM »
ummmh......qualcosa non mi torna:questo vuole vendermelo a 750 usato e nuovo ne costa 960?
https://vaiconlasigla.com/b-stock/jupiter-jts-787-sax-tenore.html
devo farci un pensiero....vado di nuovo alla ricerca di qualcosa in alternativa...
La bicicletta somiglia, più che ad ogni altra macchina, all’aeroplano, essa riduce al minimo il contatto con la terra e soltanto la sua umiltà le impedisce di volare....

Offline Zosimo

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 11332
  • Reputazione dell'utente: +167/-4
  • Gender: Male
Re: Dalla tromba al sax differenze e analogie
« Reply #13 on: March 30, 2023, 06:05:54 PM »
Come con la tromba, i canali sono sempre i soliti: mercatino musicale, subito ecc ecc
Controlla la pagina di questo tizio. so che è affidabile
e su vazapp, ti manda anche video dove li suona.
Digli che devi iniziare ecc ecc
https://www.mercatinomusicale.com/mm/u_carlosonny_id239394.html

Ps: non ricordo di preciso dove vivi, se me lo rammenti, vedo di trovarti qualcosa
che puoi , magari con un amico sassofonista provare live.
Tromba Bb:  Holton Revelation ('23)  Cinesina, Carol Brass 5000, Martin Committee ('48)
Cornetta: York Baronet ('55)
Flicorno: Couesnon Monopole Conservatorie ('60)
Bocchino: ideatore della penna Bar Rocco, Bris Bois e della tazza V6 Turbo

Offline toro

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1841
  • Reputazione dell'utente: +18/-1
  • Gender: Male
Re: Dalla tromba al sax differenze e analogie
« Reply #14 on: March 30, 2023, 06:36:33 PM »
ok l'ho contattato pollices
La bicicletta somiglia, più che ad ogni altra macchina, all’aeroplano, essa riduce al minimo il contatto con la terra e soltanto la sua umiltà le impedisce di volare....