Author Topic: Scala di do seconda ottava senza diteggiatura.  (Read 484 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 3988
  • Reputazione dell'utente: +16/-2
Scala di do seconda ottava senza diteggiatura.
« on: January 11, 2024, 03:58:24 PM »
Qualche giorno fa su Facebook di Pepe Ragonese ho visto questo bellissimo esercizio . Tutto legato si suona la scala di do della seconda ottava , ascendente è discendente. Io ci ho provato riesco a suonare tutte le note tranne il si ( non riesco ad abbassare il do o alzare il si bemolle ( i due armonici che si trovano su quella posizione) . Voi ci avete mai provato ? Ci riuscite? .

Offline dirtysound

  • Prima Tromba
  • ****
  • Posts: 530
  • Reputazione dell'utente: +2/-0
  • Gender: Male
Re: Scala di do seconda ottava senza diteggiatura.
« Reply #1 on: January 12, 2024, 10:07:01 AM »
Potresti postare il link di Ragonese per favore ? ( Giusto per avere un riferimento prima di risponderti ).
Thanks. :)
Bb Conn 38B ; Bb Scodwell standard con  trimmer kit Harrelson - Taylor ; mouthpiece Bruno Tilz Spetial 11F e 10 , Bach 11C , Monette BL2S3 stc1

Offline Zosimo

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 11278
  • Reputazione dell'utente: +167/-4
  • Gender: Male
Re: Scala di do seconda ottava senza diteggiatura.
« Reply #2 on: January 12, 2024, 12:14:30 PM »
Si provato non so capace, ma ste cose
Non le ho mai saputo fare.
Preferisco suonare cose normali come esercizio.
Ma tu.don sei giovane e studente sperimenta.
Tromba Bb:  Holton Revelation ('23)  Cinesina, Carol Brass 5000, Martin Committee ('48)
Cornetta: York Baronet ('55)
Flicorno: Couesnon Monopole Conservatorie ('60)
Bocchino: ideatore della penna Bar Rocco, Bris Bois e della tazza V6 Turbo

Offline Zosimo

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 11278
  • Reputazione dell'utente: +167/-4
  • Gender: Male
Tromba Bb:  Holton Revelation ('23)  Cinesina, Carol Brass 5000, Martin Committee ('48)
Cornetta: York Baronet ('55)
Flicorno: Couesnon Monopole Conservatorie ('60)
Bocchino: ideatore della penna Bar Rocco, Bris Bois e della tazza V6 Turbo

Offline dirtysound

  • Prima Tromba
  • ****
  • Posts: 530
  • Reputazione dell'utente: +2/-0
  • Gender: Male
Re: Scala di do seconda ottava senza diteggiatura.
« Reply #4 on: January 12, 2024, 06:43:31 PM »
Beh ! Devo dire  che al momento non credo che ne sarei capace, nè vorrei in questo momento, provarci !
Come dicevo pochi post fa credo di aver da poco trovato il mio spot, il mio "anchor" spot  sul bocchino e voglio in questo momento incrementare la mia sicurezza nel ritrovarlo in maniera abituale, per centrare , intonare e far risuonare bene le note. Da quando l'ho trovato mi sento anche un po' più sicuro nel prendere note, anche quelle un po' più alte , per suonarle di prima "botta". ( Prima mi sentivo sicuro solo arrivandoci per "scala ", invece adesso inizio a lavorarci veramente bene .
Una volta che avrò ben acquisito dentro di me, questo  " ancoraggio" , questo suonare a prima botta, sono sicuro che il suonare a bending sulle note, verrà più facilmente e di conseguenza.
Credo che il suonare a bending, in modo ascendente, sia però uno studio parecchio impegnativo, e credo che venga più facilmente, solo suonando molto la tromba.
Chiudo dicendo solo che il suonare molto e per bene , cercando un bel suono, gli arpeggi degli accordi, in maniera cromatica , mi sta' aiutando molto ad incamerare il suono ( che devo "riconoscere ed ottenere" in "ogni" singola nota, sia come qualità di suono ( intesa anche come intonazione  , sia come emissione di fiato, con relativa impostazione di appoggio delle labbra  per ottenerla ).
Questa sicurezza, mi sono accorto, si traduce anche in una maggiore facilità "nell'espressione" che voglio ottenere/dare alle note, ed elimina anche  quell'incertezza di emissione che alla fine si traduce anche in una possibile minore velocità nei passaggi, e , dulcis in fundo, ti aiuta anche a cercare/riconoscere quelle note (tue, personali) che sono dentro di te quando  ti ronza qualche passaggio, brano,  nella testa
Devi suonare ....., non c'è storia e non si scappa, .... se lo fai cercando, oltre lo studio , anche te stesso è ancora meglio !
Bb Conn 38B ; Bb Scodwell standard con  trimmer kit Harrelson - Taylor ; mouthpiece Bruno Tilz Spetial 11F e 10 , Bach 11C , Monette BL2S3 stc1

Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 3988
  • Reputazione dell'utente: +16/-2
Re: Scala di do seconda ottava senza diteggiatura.
« Reply #5 on: January 13, 2024, 04:29:05 PM »
per me l'importante è non mettere in contrasto le due cose.
se questo esercizio che consiste nel piegare i suoni inficia'  impostazione e pregiudica il suono e la condizione generale del musicista certamente è da considerare nocivo e da evitare.
se invece il piegare i suoni non ha alcuna influenza su impostazione e condizione generale allora può essere molto utile.

partendo dalla base : legare il do al mi ed al sol e al sib ed infine al do è uno degli esercizi fondamentali per la tecnica trombettistica (mi viene in mente ad esempio il chicowich che si sviluppa su questi stessi principi anche se aggiunge alcune note  )

se sai suonare questo imparare a piegare ogni singolo armonico e suonare l'intera scala di do non è altro che una attitudine ulteriore.



Offline iMaurizio

  • Terza Tromba
  • **
  • Posts: 106
  • Reputazione dell'utente: +0/-0
Re: Scala di do seconda ottava senza diteggiatura.
« Reply #6 on: January 20, 2024, 04:20:31 AM »
A mio parere l'esercizio suonato da Pepe è già di livello medio/avanzato, non va utilizzato come esercizio da cui cominciare per fare quel tipo di pratica (a meno che non venga subito facile in modo spontaneo).

Partire dal do basso (scendendo però) è già un ottimo modo per familiarizzare con quell'esercizio e sentirne l'utilità.

Ad esempio


La prima frase la si fa usando le posizioni standard, la seconda senza toccare i pistoni.  :)