Author Topic: Chet live  (Read 132 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline fcoltrane

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1234
  • Reputazione dell'utente: +5/-1
Chet live
« on: June 19, 2020, 03:28:03 PM »
Un ringraziamento a Zosimo per questa chicca che non conoscevo,
registrato in un locale a Senigallia?
Grande Chet .......da oggi in poi quando penserò  ad un modo di far suonare la scala blues penserò a questa registrazione
https://www.youtube.com/watch?v=CG-dBhWb2ZM

Offline Zosimo

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 8028
  • Reputazione dell'utente: +159/-1
  • Gender: Male
Re: Chet live
« Reply #1 on: June 19, 2020, 03:35:20 PM »
Nei live di chet c'è un mondo ne esisteranno 2000000.
Una volta mi passarono un mega file con i bootleg. lui che suonava in qualsiasi contesto
pure al bar, peccato che l'ho smarrito con i cambi dei pc.
Tromba: Quella che capita
Bocchino: Almonzinni Revolution

Se non sai cos'è, allora stai slottando, amico mio.
Su questo forum, gli armonici sono talmente vicini  che tra un po' trombano.
L'anima del cambiar tromba ogni 2 giorni è sempre stato il desiderio e non il bisogno.  Bocchini per le note acute in realtà esistono, ma funzionano solo con gli acutisti

Offline dirtysound

  • Terza Tromba
  • **
  • Posts: 135
  • Reputazione dell'utente: +0/-0
  • Gender: Male
Re: Chet live
« Reply #2 on: July 10, 2020, 08:18:44 PM »
Ho scoperto questa interpretazione di Chet Baker con Gerry Mulligan di My Funny Valentine : Carnegie Hall Concert. Il brano , il cui spartito per tromba in genere inizia con un Dm (Cm piano) è qui suonato in Cm tromba (Bbm piano).( e secondo me gli dona una tonalità ancora più calda. Viene quasi voglia, ascoltandolo, di imparare a suonare il contrabbasso ! Colgo l'occasione per dire che questo può essere per me l'esempio, di come , quando il brano si presti e ti ispiri, di come possa permetteri di comunicare ed esprimere le tue emozioni attraverso la musica, con il tuo strumento. Ad es, l'interpretazione che ne dà Gerry Mulligan del brano, nel suo solo successivo , pur apprezzandolo nella sua esecuzione, non mi trasmette le stesse emozioni che trasmette Chet. Per me trasmettere emozioni, suonando il brano  così, ed in fondo ad una velocità lenta, è più difficile che suonarlo con con maggiore velocità e con molte note. A bassa velocità l'orecchio focalizza meglio il contenuto "espressivo". Se c'è appunto "contenuto" o  meno (se il contenuto è povero perché mascherato da molte note . È bello , infine, anche come Chet lasci spazio al contrabbassista per esprimersi,e di sottofondo, belli anche gli inserimenti di Mulligan. Infine non si possono non notare le soluzioni armoniche ( gli accordi ) sempre   studiati e ricercati, che non possano non essere che il frutto di persone ed anni passati a sentire, suonare e ricercare soluzioni armoniche così particolari. Buon ascolto !
https://m.youtube.com/watch?v=pxzrR98XafM
Bb Conn 38B ; Bb Scodwell standard con  trimmer kit Harrelson - Taylor ; mouthpiece Bruno Tilz Spetial 11F e 10 , Bach 11C , Monette BL2S3 stc1

Offline Mar

  • Seconda Tromba
  • ***
  • Posts: 346
  • Reputazione dell'utente: +5/-0
Re: Chet live
« Reply #3 on: July 11, 2020, 12:35:48 PM »
Molto bella.
Io da due settimane non faccio altro che ascoltare questo album di Chet molto particolare, che mi ipnotizza e mi lascia interdetto. Consiglio l'ascolto a tutti coloro che non l'hanno mai sentito. Il titolo dell'album è you can't go home again. Lasciatevi stupire

Offline Mar

  • Seconda Tromba
  • ***
  • Posts: 346
  • Reputazione dell'utente: +5/-0
Re: Chet live
« Reply #4 on: July 11, 2020, 12:36:35 PM »
Non ho messo il link, eccolo
https://youtu.be/2HaniVNSn6c