Author Topic: Lip bends  (Read 1840 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline eugeniovi

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 2856
  • Reputazione dell'utente: +39/-0
  • Gender: Male
Re: Lip bends
« Reply #15 on: September 09, 2020, 01:59:06 PM »
Complimenti alla tua volontà. La mia purtoppo ogni tanto vacilla specialmente quando non ho tanto temo per studiare e cosi' il poco studio vanifica magari quel po' di buono che ho portato a casa prima, della serie due passi avanti e tre indietro  :). Ciao
« Last Edit: September 09, 2020, 02:58:22 PM by eugeniovi »

Offline Mar

  • Seconda Tromba
  • ***
  • Posts: 470
  • Reputazione dell'utente: +6/-0
Re: Lip bends
« Reply #16 on: September 09, 2020, 02:07:02 PM »
Quello che stiamo cercando di dirti un po' tutti è che potrebbe non bastare solo l'imitazione dell'esempio.
È un metodo valido soprattutto per imparare la musica e la musicalità,  ma non per imparare la tecnica.
Internet è una bella cosa, ma tu conosci solo il risultato e non sai come fanno i tuoi esempi a ottenerlo. Poi non sai se lo stai facendo bene o meno, e soprattutto da solo non puoi capire se fai qualcosa di sbagliato e cosa fai di sbagliato.


La strada che stai percorrendo è piena di pericoli, e guardando da fuori il tuo percorso, è un vero peccato considerando il tempo che ci dedichi, la passione che ci metti e la tua conoscenza pregressa della musica e del suono.
Nessuno di noi, nessun forum può sostituire una persona in carne e ossa che ti aiuti a capire.
Probabilmente la quantità di domande che poni a te stesso si ridurrebbe del 90% dopo solo tre quattro lezioni, e non perché riesci a farle tutte, ma perché ti accorgi che stavi prendendo la cosa dal punto di vista sbagliato.

Firmato: un autodidatta


Online fcoltrane

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1436
  • Reputazione dell'utente: +5/-1
Re: Lip bends
« Reply #17 on: September 09, 2020, 03:21:38 PM »
Mmmmm.   Io non sottovaluterei né i consigli del forum , né gli esempi di YouTube.   Se si ascolta con attenzione si capisce abbastanza bene quanto la tua esecuzione si discosti dall’esempio migliore. Io poi non ho aspettative esagerate , certamente quando suono una scala maggiore non mi aspetto di eseguirla alla stessa stregua dell’esempio di riferimento (anche perché in genere gli esempi che prendo come riferimento sono molto sopra la media). Mi basta arrivare al mio personale punto zero (tre ottave relativamente stonate) che mi consentirebbero di divertirmi Con gli amici e suonare ed improvvisare qualche semplice standard. C’è un altro aspetto che rileva , il piacere del procedimento. Quando suono in questa maniera imitando questo o quell’esempio mi diverto e questo ha sostituito lo studio del sax .  Ma torniamo all’esempio del bending di una ottava, siete in grado di suonarlo o è un livello tecnico più elevato del vostro ? O neanche voi conoscete questo esercizio? O non lo avete mai sentito?

Offline Mar

  • Seconda Tromba
  • ***
  • Posts: 470
  • Reputazione dell'utente: +6/-0
Re: Lip bends
« Reply #18 on: September 09, 2020, 03:48:20 PM »
No, io non l'ho mai fatto, come non ho mai fatto centinaia di altri esercizi.
Quando si studia bisogna fare delle scelte, sulla base dell'importanza dell'esercizio in generale e dell'importanza dell'esercizio per te.
Se studi con un maestro le scelte le fa il maestro, tu devi solo fidarti e svolgere gli esercizi al meglio.
Se studi da solo devi sapere a che punto sei, dove vuoi andare, e qual è la strada migliore, o più facile, o più veloce.
Quando studi da solo il rischio è di non sapere esattamente cosa ti serve e utilizzare il tempo (che è sempre troppo poco) per fare esercizi non strettamente necessari.
Questo mi ricollega con il discorso di prima...


Online fcoltrane

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1436
  • Reputazione dell'utente: +5/-1
Re: Lip bends
« Reply #19 on: September 09, 2020, 04:31:04 PM »
La mia è semplice curiosità 😂😂 e conferma quello che pensavo. Con il sax un americano criss collins utilizzava questo esercizio che un po’ era l’indice della sua tecnica su suono ed emissione . Si contrapponeva la nota con la posisizione normale e poi si forzava la nota costringendola a prescindere dalla posizione.prima mezzo tono poi un tono poi un tono e mezzo ecc... Chi aveva tecnica (tanta tecnica) riusciva a suonare oltre una terza fuori posizione . Ci sono pure quotati professionisti che Non hanno mai provato nulla di simile ma suonano bene anche senza questo esercizio. Sembrerò ripetitivo ma io so esattamente quello che mi serve  . Io il bending di una ottava per ora me lo posso scordare 😂👍 per ora ho le mie belle difficoltà con l’esercizio che indicava Eugeniovi.  Nel senso che mezzo tono non è omogenea su due ottave ma piano piano provo a renderlo tale . Un po’ come indicato da Eugeniovi e nel modo che ho ascoltato da chi invece sa eseguirlo bene ( Pierobon ad esempio)

Offline Norman

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 3778
  • Reputazione dell'utente: +88/-0
  • Gender: Male
    • Lozza Gang Band
Re: Lip bends
« Reply #20 on: September 09, 2020, 04:35:44 PM »
Quello che stiamo cercando di dirti un po' tutti è che potrebbe non bastare solo l'imitazione dell'esempio.
È un metodo valido soprattutto per imparare la musica e la musicalità,  ma non per imparare la tecnica.
Internet è una bella cosa, ma tu conosci solo il risultato e non sai come fanno i tuoi esempi a ottenerlo. Poi non sai se lo stai facendo bene o meno, e soprattutto da solo non puoi capire se fai qualcosa di sbagliato e cosa fai di sbagliato.


La strada che stai percorrendo è piena di pericoli, e guardando da fuori il tuo percorso, è un vero peccato considerando il tempo che ci dedichi, la passione che ci metti e la tua conoscenza pregressa della musica e del suono.
Nessuno di noi, nessun forum può sostituire una persona in carne e ossa che ti aiuti a capire.
Probabilmente la quantità di domande che poni a te stesso si ridurrebbe del 90% dopo solo tre quattro lezioni, e non perché riesci a farle tutte, ma perché ti accorgi che stavi prendendo la cosa dal punto di vista sbagliato.

Firmato: un autodidatta
Quoto tutto ed aggiungo: dai video si capisce qualcosa, ma anche con la massima qualità audio/video è impossibile percepire cosa sia un suono veramente di grande qualità, ed è per questo che a mio parere è utile anche per gli autodidatti ogni tanto confrontarsi con qualcuno che suoni davvero bene facendo master o, meglio, lezioni spot. Anche solo facendo esercizi banali con uno bravo si capisce dove si deve arrivare e quanta strada ancora c’è da percorrere. Dai video è molto più difficile, se non impossibile, farsene un’idea realistica. Sono sicuro che è così anche per il sax.
Taylor X-Lite - AR Resonance MC 40/8 Monette B6S1 Prana 17/84 B4LS S1 Prana 21/81
"Non suonare come un trombettista, suona come un cantante!" A. Giuffredi

Lozza Gang Band

Lozza Gang Band su Facebook

Online fcoltrane

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1436
  • Reputazione dell'utente: +5/-1
Re: Lip bends
« Reply #21 on: September 09, 2020, 05:47:21 PM »
Che sia utile suonare ed ascoltare chi sa suonare bene credo sia condiviso da tutti. Recentemente ho partecipato a tre masterclass e due erano di strumenti che non suono ma comunque ho partecipato perché sono curioso e cerco sempre di acquisire informazioni. ( che siano di suono o improvvisazione poco importa. Purtroppo la masterclass di tromba è stata annullata😡.   Ma a prescindere da questo il mio personale parere è che oggi se sai cosa cercare trovi un mare di informazioni utilissime anche sul suono. Se sento Marsalis insieme ad altri 6 trombettisti di altissimo livello se sei abituato lo riconosci alle prime note ed è un video su YouTube che come sappiamo taglia gran parte del suono.   Analogo discorso con i sassofonisti. È chiaro poi che dal vivo è ancora meglio

Offline Mar

  • Seconda Tromba
  • ***
  • Posts: 470
  • Reputazione dell'utente: +6/-0
Re: Lip bends
« Reply #22 on: September 09, 2020, 05:56:22 PM »
Francesco ti ricordo che solo un mese fa chiedevi agli utenti se un brano era fatto con lo staccato o meno, ed era palese.
Quindi oltre alla qualità audio dei video che trovi in rete, conta molto anche quanto le orecchie sono abituate a discernere gli elementi di base dell'ascolto di una tromba.

Come puoi anche solo pensare che...
... niente...
... lascia stare...


Offline Norman

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 3778
  • Reputazione dell'utente: +88/-0
  • Gender: Male
    • Lozza Gang Band
Re: Lip bends
« Reply #23 on: September 09, 2020, 08:17:58 PM »
Che sia utile suonare ed ascoltare chi sa suonare bene credo sia condiviso da tutti. Recentemente ho partecipato a tre masterclass e due erano di strumenti che non suono ma comunque ho partecipato perché sono curioso e cerco sempre di acquisire informazioni. ( che siano di suono o improvvisazione poco importa. Purtroppo la masterclass di tromba è stata annullata.   Ma a prescindere da questo il mio personale parere è che oggi se sai cosa cercare trovi un mare di informazioni utilissime anche sul suono. Se sento Marsalis insieme ad altri 6 trombettisti di altissimo livello se sei abituato lo riconosci alle prime note ed è un video su YouTube che come sappiamo taglia gran parte del suono.   Analogo discorso con i sassofonisti. È chiaro poi che dal vivo è ancora meglio
Non sto parlando di timbro, sto parlando proprio della qualità del suono, non esiste video che possa trasmetterti tutte le vibrazioni che ti arrivano quando senti un buon suono di persona, ed è quello che ti fa veramente capire cos’è il suono che bisogna cercare con la tromba. A questo punto mi viene il dubbio che col sax sia diverso?
Taylor X-Lite - AR Resonance MC 40/8 Monette B6S1 Prana 17/84 B4LS S1 Prana 21/81
"Non suonare come un trombettista, suona come un cantante!" A. Giuffredi

Lozza Gang Band

Lozza Gang Band su Facebook

Online fcoltrane

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1436
  • Reputazione dell'utente: +5/-1
Re: Lip bends
« Reply #24 on: September 09, 2020, 08:19:35 PM »
Mar oggi ascoltavo con YouTube un amico sassofonista sapessi quanti dubbi sull’utilizzo della articolazione 😂😂😂 e sono parecchi decenni che pratico il sax e ascolto sassofonisti. Io credo che l’ascolto come tutte le cose vada praticato e si progredisce anche su questo fronte Ed un un mese può cambiare molto o può non cambiare nulla .... poco importa il mio livello tecnico o la mia capacità di ascolto gira e rigira si finisce per discutere sulla utilità per un autodidatta di capire questo o quell’esercizio. Per me questo è un problema superato io so cosa è utile per me è so esattamente cosa mi piace. Discuto con voi appassionati e quasi sempre più competenti per ascoltare le varie opinioni ed esperienze.  Poi è chiaro che dipende da chi è l’interlocutore, e da ciò che ti dice. Oggi parlando con un amico trombettista mi dice : il flicorno è molto più difficile da intonare rispetto alla tromba.😱😱 suona da parecchi anni e ha iniziato da bambino da autodidatta. Mi ha convinto? Assolutamente no . Per me la tromba è più difficile......

Offline Mar

  • Seconda Tromba
  • ***
  • Posts: 470
  • Reputazione dell'utente: +6/-0
Re: Lip bends
« Reply #25 on: September 09, 2020, 08:30:00 PM »
Io come ho già scritto in un altro post non ho esperienza di filicorno ma è risaputo che ha più problemi di intonazione rispetto alla tromba...

Online fcoltrane

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1436
  • Reputazione dell'utente: +5/-1
Re: Lip bends
« Reply #26 on: September 09, 2020, 08:40:34 PM »
Norman come al solito dici cose sensate. Io non parlo di timbro e basta parlo del suono nel suo complesso. È chiaro  che dal vivo senti molto molto di più ma questo non toglie che alcuni elementi li puoi trarre anche dal video su YouTube.  Se ascolto poche note di un sassofonista che conosco spesso lo riconosco. Se ascolto Pierobon che suona una scala maggiore e poi sento richie vitale trombettista professionista jazz so esattamente chi ha un suono migliore ( per il mio gusto) o meglio chi fa brillare meglio lo strumento anche sul registro basso o riesce ad aprire quello alto. Ed entrambi sono professionisti ed entrambi non li ho mai ascoltati dal vivo. Analogo discorso per intonazione ecc... Con il sax è lo stesso solo che ho maggiore esperienza ed è difficile confondermi. In realtà basta una singola nota Lunga del registro acuto per “ Misurare “ un musicista che suona uno strumento a fiato . O una scala maggiore. 

Online fcoltrane

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1436
  • Reputazione dell'utente: +5/-1
Re: Lip bends
« Reply #27 on: September 09, 2020, 08:43:14 PM »
Io come ho già scritto in un altro post non ho esperienza di filicorno ma è risaputo che ha più problemi di intonazione rispetto alla tromba...
.     Probabilmente perché il parere è espresso da trombettisti che suonano “anche “il flicorno. 

Offline Mar

  • Seconda Tromba
  • ***
  • Posts: 470
  • Reputazione dell'utente: +6/-0
Re: Lip bends
« Reply #28 on: September 09, 2020, 10:32:00 PM »
Come ti dicevo, non ho esperienza diretta quindi non posso argomentare oltre.

Offline Mar

  • Seconda Tromba
  • ***
  • Posts: 470
  • Reputazione dell'utente: +6/-0
Re: Lip bends
« Reply #29 on: September 10, 2020, 11:43:45 AM »
I filicorni sono notoriamente stonati...
E poi
... stonato, scivoloso e difficile sulle note alte.

Queste sono le parole che ha scritto poco fa Tony a proposito dei filicorno, in un post in cui ne analizza nel dettaglio anche i motivi.
Quindi caro Francesco un po' di umiltà non fa male, soprattutto quando sei nella posizione di dovere/volere imparare.
Puoi illuderti di saperne più del tuo amico che suona la tromba da 30 anni, puoi credere a torto o a ragione di saperne più di me, ma davanti a Tony, trombettista e costruttore, anche un irriducibile come te dovrebbe capire che è il caso di arrendersi.