Author Topic: Studiare il flicorno  (Read 4571 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline Altobugle

  • Prima Tromba
  • ****
  • Posts: 847
  • Reputazione dell'utente: +8/-0
  • Gender: Male
Re:Studiare il flicorno
« Reply #15 on: May 27, 2017, 04:42:27 PM »
Con la cornetta si percepisce meno la differenza. Se hai sempre suonato la tromba e un giorno provi la cornetta bene o male la gestisci.  Passando al flicorno non è vero per tutti. Conosco persone diplomate che alla prima prova col flicorno erano ingiustificabilmente stonati (E davano la colpa allo strumento...) Bisogna comunque studiare tutto quello cui ci si vuole dedicare: flicorni ,cornetta ,trombino ,mellofone, cornetto rinascimentale, tromba barocca, serpentone...
-Tromba sib: CONN Constellation 38B; Stomvi Combi
-Tromba do: YTR 2420
-trombino: lo sto ancora cercando;)
-Pocket: Jupiter JTR-416
-cornetta: yamaha 2610s
-Flicorno Soprano: Elaborato Frankenhorn
bach 10 1/2 cw; Bach 3cw; Dw 4fl; qualsiasi cosa!

Offline Enzo Antonio D Avanzo

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 5128
  • Reputazione dell'utente: +89/-0
  • Gender: Male
  • OTTIMISMO, SALE della VITA
Re:Studiare il flicorno
« Reply #16 on: May 27, 2017, 05:06:41 PM »
Alt  amente d'accordo con te.
- TROMBE Bb - TAYLOR 15th An.CHICAGO 46 II Custom shop,TAYLOR Chicago VR Custom, CAROLBRASS 5060H-GSS, 5060L-YSS-SS, YAMAHA Xeno
- TROMBE C-KING Super 20,
- CORNETTA Bb TAYLOR ORPHEUS, Olds Ambassador, Conn Director
- FLICORNO CAROLBRASS CFL-7200-GSS-Bb "legendary",
- MELLOFONO Bach Mercedes, TROMBONE Mahillon pistoni, B&S a Coulisse, BARITONO B M Symphonic
"Il bebop non ha senso, non si capisce il tema" L.Armstrong

Offline StefanoMassari

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1051
  • Reputazione dell'utente: +33/-0
  • Gender: Male
Re:Studiare il flicorno
« Reply #17 on: May 27, 2017, 09:54:15 PM »
Non è letto le altre risposte, ma concordo che bisogna studiare tutti gli strumenti , essere intonati ci vuole un altro tipo di pressione rispetto alla tromba. Il flicorno rispetto alla tromba è meno duro e più facile da suonare, mi riferisco all'emissione delle note.
Stefano Massari
Stefano Massari

Offline Giovanni Abbiati

  • Quarta Tromba
  • *
  • Posts: 46
  • Reputazione dell'utente: +1/-0
  • Gender: Male
    • sito personale
Re:Studiare il flicorno
« Reply #18 on: August 13, 2017, 02:02:40 PM »
Dipende dal risultato che si vuole ottenere. Personalmente, non ho mai avuto problemi nei passaggi tromba-flicorno e viceversa. Suonando il flicorno senza studiarlo raggiungo risultati buoni e potrei accontentarmi...
Tuttavia, quando trovo il tempo di studiarlo più intensamente, mi accorgo di trovare risultati decisamente superiori, sia in termini di qualità timbrica che di controllo e feeling.
Per molti potrebbero essere semplici sfumature, ma come scrivevo all'inizio, dipende dal risultato che si vuole ottenere ed a volte le sfumature possono fare la differenza.
"Non dobbiamo far vedere quanto siamo bravi, ma far sentire quanto è bella la musica!"

"Quando hai di fronte a te un musicista, gli devi voler bene.
Quando hai di fronte a te un musicista in difficoltà, gli devi volere ancora più bene" (Leonard Bernstein)

www.giovanniabbiati.it

Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 4009
  • Reputazione dell'utente: +16/-2
Re: Studiare il flicorno
« Reply #19 on: September 10, 2021, 10:18:22 AM »
riprendo questo vecchio messaggio e provo a dare il mio contributo.
prima una premessa : un po di tempo fa parlando con un fortissimo jazzista spiegava che lui prende indifferentemente tromba o flicorno e non studia specificamente l'uno strumento o l'altro ma sostanzialmente ha lo stesso approccio ....lo prende e suona.
Quando ho ascoltato ciò sono rimasto un po "stranito " perché invece per me in quel momento i due strumenti apparivano del tutto diversi e con una emissione del tutto diversa .
Oggi posso dire che la mancanza di tecnica ha  ed aveva una importanza fondamentale.
In pratica se hai una buona tecnica di emissione e suono riesci a suonare tutti e due gli  strumenti (ovviamente con piccole  differenze di approccio).
Oggi ho ripreso la tromba dopo un bel po di tempo che suonavo sostanzialmente solo il flicorno, e con grande piace ho scoperto di aver la stessa tecnica che avevo lasciato anzi un pochino di più.
Stranamente i progressi col flicorno sono automaticamente trasferiti alla tromba.
Sono sempre una schiappa ma meno di prima ;D.



Offline Carlo

  • Prima Tromba
  • ****
  • Posts: 536
  • Reputazione dell'utente: +5/-0
Re: Studiare il flicorno
« Reply #20 on: June 07, 2023, 05:35:56 PM »
Riprendo anch'io questa vecchia discussione. E a chi durante questo periodo ha continuato o iniziato a suonare tromba e flicorno contemporaneamente chiedo: ne vale la pena?
Mi spiego. Da tempo sono tentato di prendermi un flicorno, ma con l'intenzione di suonare entrambi gli strumenti.
I miei dubbi sono che, avendo ancora tantissimo da imparare con la tromba, non avendo molto tempo per suonare (1h al giorno), e non essendo più giovane, mi vado solo a complicare la vita.
Quello che mi spaventa di più è il cambio del bocchino. Anni fa avevo provato con il trombone. Ogni volta che ritornavo alla tromba non riuscivo più a suonarla.
D'accordo che il bocchino della tromba è molto più vicino a quello del flicorno che del trombone, però non vorrei che questa avventura con il flicorno mi peggiori la situazione con la tromba.
E poi chiedo: da un punto di vista, diciamo di soddisfazione personale, è stata una cosa notevole, oppure, tutto sommato, non è stata così rilevante?

Offline Zosimo

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 11329
  • Reputazione dell'utente: +167/-4
  • Gender: Male
Re: Studiare il flicorno
« Reply #21 on: June 07, 2023, 08:37:43 PM »
Se hai carenze sulla tromba, io mi concentrerei li, invece che
Distribuire le energie su due fronti.
Poi se vuoi giocarci ogni tanto va bene.
Tromba Bb:  Holton Revelation ('23)  Cinesina, Carol Brass 5000, Martin Committee ('48)
Cornetta: York Baronet ('55)
Flicorno: Couesnon Monopole Conservatorie ('60)
Bocchino: ideatore della penna Bar Rocco, Bris Bois e della tazza V6 Turbo

Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 4009
  • Reputazione dell'utente: +16/-2
Re: Studiare il flicorno
« Reply #22 on: June 08, 2023, 12:08:46 AM »
Se studi "bene " con il flicorno quando riprendi la tromba non hai alcun problema. (questa la mia breve esperienza).
un esempio concreto : la gestione della emissione e dell'aria con il flicorno rispetto alla tromba mi sembra più "delicata".
questo mi porta a suonare con più leggerezza quando torno alla tromba.
I concetti in relazione al suono sono del tutto identici. (e sono in entrambi i casi legati alla corretta vibrazione del labbro).
 


Offline Mauro 58

  • Prima Tromba
  • ****
  • Posts: 858
  • Reputazione dell'utente: +14/-0
  • Gender: Male
  • Music Forever!
Re: Studiare il flicorno
« Reply #23 on: June 08, 2023, 12:36:13 AM »
Riprendo anch'io questa vecchia discussione. E a chi durante questo periodo ha continuato o iniziato a suonare tromba e flicorno contemporaneamente chiedo: ne vale la pena?
Mi spiego. Da tempo sono tentato di prendermi un flicorno, ma con l'intenzione di suonare entrambi gli strumenti.
I miei dubbi sono che, avendo ancora tantissimo da imparare con la tromba, non avendo molto tempo per suonare (1h al giorno), e non essendo più giovane, mi vado solo a complicare la vita.
Quello che mi spaventa di più è il cambio del bocchino. Anni fa avevo provato con il trombone. Ogni volta che ritornavo alla tromba non riuscivo più a suonarla.
D'accordo che il bocchino della tromba è molto più vicino a quello del flicorno che del trombone, però non vorrei che questa avventura con il flicorno mi peggiori la situazione con la tromba.
E poi chiedo: da un punto di vista, diciamo di soddisfazione personale, è stata una cosa notevole, oppure, tutto sommato, non è stata così rilevante?

Ciao, Carlo.

Mi permetto di darti la mia modestissima opinione circa l'argomento in essere.
Io uso regolarmente da anni tromba, cornetta e flicorno soprano, ma non perché prediliga uno strumento piuttosto che un altro (anzi, diciamo che in proporzione vado rispettivamente con un 60% - 25% - 15%), ma semplicemente perché cerco di ottenere un suono diverso a seconda del brano che devo suonare.
Ho la fortuna di essere in un gruppo di sette elementi con tre fiati (tromba, sax e trombone) che ha un repertorio basato essenzialmente sullo swing italiano degli anni '50 (Buscaglione, Carosone, Van Wood, Otto, Colombo, ecc.).
Quindi, per i brani tipicamente swing uso la tromba, per i brani stile dixie la cornetta e per le ballad vado con il flicorno.
Ora, se ti dicessi che utilizzo lo stesso approccio con i tre strumenti, non direi una cosa esatta perché il bello di questi strumenti è proprio il loro timbro intrinseco, ma non mi faccio grossi problemi sulle differenze.
Per ridurre al minimo i disagi, utilizzo la stessa tazza per tutti e tre gli strumenti (misura equivalente a un Giardinelli 12S) che ho chiesto al nostro Tony e che gentilmente mi ha realizzato con la possibilità di montare le penne specifiche per ognuno di essi.
Così quando suono uno dei tre, posso concentrarmi esclusivamente sul timbro senza incorrere in grossi problemi (anche perché non ho una tecnica fenomenale, ma cerco comunque di esprimermi al meglio).
Ovviamente, è un discorso che (ammesso che sia corretto) vale solo per me: ognuno può adottare l'approccio che desidera e che gli può offrire la resa migliore per ogni tipo di strumento (anche il sassofonista che suona con me a volte alterna il tenore con il contralto e/o con il baritono, ma le uniche differenze che colgo sono solo quelle timbriche).
Spero di averti comunque dato uno spunto di riflessione.

Buona musica e a presto!
« Last Edit: June 08, 2023, 12:46:27 AM by Mauro 58 »
Bb Trumpets:     Holton MF ST-302, Holton MF ST-307, Holton MF ST-308, Stomvi VR-II, Yamaha 8310Zv3; CarolBrass 7770L-YST
Bb Cornets:       Holton C-605C, Yamaha 4330G
Bb Flugelhorns:  Holton F-555T, Yamaha 631G
Bb Pockets:       Holton T-650, CarolBrass 3000-GLS
Mouthpieces:     AR Res. G12S, Giardinelli 12S, Giardinelli 10S, Denis Wick X5 (Trumpet);
                        AR Res. 12S, Yamaha 11A4, (Cornet); AR Res. 12S, Giardinelli 12FL (Flugel)

Offline Carlo

  • Prima Tromba
  • ****
  • Posts: 536
  • Reputazione dell'utente: +5/-0
Re: Studiare il flicorno
« Reply #24 on: June 08, 2023, 04:09:50 PM »
Vi ringrazio tutti per i preziosi suggerimenti.
Una ultimissima domanda. Com'è l'emissione delle note acute con il flicorno rispetto alla tromba?
Io ipotizzo che, poichè ha il tubo più largo della tromba e quindi bisogna comprimere una massa d'aria superiore, nel registro acuto la tromba sia avvantaggiata.
Ma la mia è una pura ipotesi.


Offline Mauro 58

  • Prima Tromba
  • ****
  • Posts: 858
  • Reputazione dell'utente: +14/-0
  • Gender: Male
  • Music Forever!
Re: Studiare il flicorno
« Reply #25 on: June 08, 2023, 04:15:11 PM »
Vi ringrazio tutti per i preziosi suggerimenti.
Una ultimissima domanda. Com'è l'emissione delle note acute con il flicorno rispetto alla tromba?
Io ipotizzo che, poichè ha il tubo più largo della tromba e quindi bisogna comprimere una massa d'aria superiore, nel registro acuto la tromba sia avvantaggiata.
Ma la mia è una pura ipotesi.

Sempre mia esperienza soggettiva: confermo che con il flicorno mi viene più naturale l'estensione medio-bassa.
Bb Trumpets:     Holton MF ST-302, Holton MF ST-307, Holton MF ST-308, Stomvi VR-II, Yamaha 8310Zv3; CarolBrass 7770L-YST
Bb Cornets:       Holton C-605C, Yamaha 4330G
Bb Flugelhorns:  Holton F-555T, Yamaha 631G
Bb Pockets:       Holton T-650, CarolBrass 3000-GLS
Mouthpieces:     AR Res. G12S, Giardinelli 12S, Giardinelli 10S, Denis Wick X5 (Trumpet);
                        AR Res. 12S, Yamaha 11A4, (Cornet); AR Res. 12S, Giardinelli 12FL (Flugel)

Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 4009
  • Reputazione dell'utente: +16/-2
Re: Studiare il flicorno
« Reply #26 on: June 08, 2023, 05:38:41 PM »
ho più' o meno la stessa estensione.
Nel mio caso l'aspetto più importante e' il bocchino: con il flicorno la tazza e più' profonda del bocchino per tromba.
la diversità' maggiore che incontro con i due strumenti e' il controllo della dinamica non tanto l'estensione..
con la tromba sto imparando a suonare anche a volume ridottissimo con il flicorno invece non ci riesco.
detto questo con entrambi gli strumenti il mio limite e' il fa acuto (nel senso che quando sono in forma gli astri sono favorevoli ed i pianeti sono allineati riesco a suonare un fa)

Offline iMaurizio

  • Terza Tromba
  • **
  • Posts: 123
  • Reputazione dell'utente: +0/-0
Re: Studiare il flicorno
« Reply #27 on: June 09, 2023, 12:10:22 PM »
I miei dubbi sono che, avendo ancora tantissimo da imparare con la tromba, non avendo molto tempo per suonare (1h al giorno), e non essendo più giovane, mi vado solo a complicare la vita.
Quello che mi spaventa di più è il cambio del bocchino. Anni fa avevo provato con il trombone. Ogni volta che ritornavo alla tromba non riuscivo più a suonarla.

In realtà il cambio più rilevante è quello dello strumento, anche se sembra scontato concentrarsi solo sul bocchino.
Alcuni flicorni consentono pure di utilizzare il bocchino della tromba, ma proprio in quel caso pur usando un imboccatura con la quale si ha familiarità se non si è compreso lo strumento non si riusciranno a tirar fuori le sue peculiarità.

Al contrario invece, una volta che si avrà compresa e memorizzata l'emissione e l'approccio che richiede quello strumento allora anche le differenze del bocchino diventeranno molto meno rilevanti.

In altre parole si potrebbe dire che più è forte il disorientamento nel passaggio tra un bocchino e l'altro più significa che uno dei due strumenti non lo abbiamo ancora capito.   :)

Offline Luigi.60

  • Quarta Tromba
  • *
  • Posts: 31
  • Reputazione dell'utente: +0/-0
Re: Studiare il flicorno
« Reply #28 on: September 18, 2023, 12:09:33 PM »
Io non faccio testo essendo un eterno principiante e come tale un accumulatore seriale di cattive abitudini . Ultimamente uso il flicorno per studiare in casa e non essere fastidioso con la tromba per parenti e vicini : mi sono rotto di usare la sordina con la tromba e con il bocchino più scuro che mi sono procurato per il flicorno riesco a suonare a livelli molto bassi , pur spingendo. Tenendo presente che il flicorno mi piace , non è solo uno stratagemma. E quello che studi te lo ritrovi sulla tromba...

Offline toro

  • Solista
  • *****
  • Posts: 1841
  • Reputazione dell'utente: +18/-1
  • Gender: Male
Re: Studiare il flicorno
« Reply #29 on: September 18, 2023, 02:42:26 PM »
Quote
Luigi60 ha scritto:Io non faccio testo essendo un eterno principiante e come tale un accumulatore seriale di cattive abitudini . Ultimamente uso il flicorno per studiare in casa e non essere fastidioso con la tromba per parenti e vicini : mi sono rotto di usare la sordina con la tromba e con il bocchino più scuro che mi sono procurato per il flicorno riesco a suonare a livelli molto bassi , pur spingendo. Tenendo presente che il flicorno mi piace , non è solo uno stratagemma. E quello che studi te lo ritrovi sulla tromba...

Dico la mia anche se potrei sbagliarmi oppure avuto sensazioni diverse:per me tromba e flicorno hanno bisogno di uno studio diverso,sia sotto l'aspetto del flusso dell'aria che dell'impostazione e dal mio punto di vista quello che fai sul flicorno non puoi ritrovarti sulla tromba a parte l' allenamento di diteggiatura che e' uguale ,anche se poi la pompa d'intonazione generale e' diversa e anche qui sotto l'aspetto dell'impugnatura strumento si apre un capitolo tutto diverso. E' un parere personale dettato dalla mia esperienza con i due strumenti e quindi passibile di correzioni dai piu' esperti del forum
ciao
La bicicletta somiglia, più che ad ogni altra macchina, all’aeroplano, essa riduce al minimo il contatto con la terra e soltanto la sua umiltà le impedisce di volare....