Author Topic: Pressione si o pressione no ..........una questione spinosa  (Read 303 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 2459
  • Reputazione dell'utente: +14/-1
Pressione si o pressione no ..........una questione spinosa
« on: January 27, 2021, 11:59:31 AM »
https://www.youtube.com/watch?v=j_zYNudrpaY

https://www.youtube.com/watch?v=9nlmw3u6H6o

ecco come scegliere la tecnica migliore.
il primo sostiene il principio che per salire bisogna incrementare la pressione il secondo no.
Da notare che il secondo è in grado di suonare entrambe le tecniche

Offline Mar

  • Prima Tromba
  • ****
  • Posts: 637
  • Reputazione dell'utente: +6/-0
Re: Pressione si o pressione no ..........una questione spinosa
« Reply #1 on: January 27, 2021, 01:51:36 PM »
Ci puoi fare un sunto? Purtroppo non ho un'ora e mezza per guardare i video...

Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 2459
  • Reputazione dell'utente: +14/-1
Re: Pressione si o pressione no ..........una questione spinosa
« Reply #2 on: January 27, 2021, 05:17:58 PM »
il riassunto è il titolo del post.
alcuni concetti simili come ad esempio non irrigidire le labbra.
ma il primo teorizza che per salire sia necessario incrementare la pressione dell'aria e puoi sentire il suo migliore esempio.
poi c'è Porter che ti fa tutti gli esempi anche quelli che ritiene poco utili (pressione dell'aria  stirare le labbra spingere il viso sul bocchino ecc. .)
e poi il metodo che ritiene corretto e la tecnica per studiare.
la mia preferenza va ovviamente a Porter non solo perché  trovo il suono completo e relativamente intonato ed omogeneo.
(diversamente dal primo) ma perché è in grado di suonare quello che teorizza.
Come sapete sono un fruitore seriale di forum et affini e mi è capitato di ascoltare davvero tantissime teorie anche interessanti e fantasiose su ciò che è utile per imparare a suonare la tromba.....
poi a "volte " mi capita di ascoltare l'interlocutore e capisco che sono solo parole senza alcun riscontro.
Questo mio post non vuole essere una critica al primo musicista (dotato di una certa tecnica strumentale) ma solo un punto di vista per diventare un "ottimo fruitore seriale di video YouTube"
Principio questo che si può applicare traanquillamente ancje agli insegnanti ed alla ddidattica di presenza.

Offline Mar

  • Prima Tromba
  • ****
  • Posts: 637
  • Reputazione dell'utente: +6/-0
Re: Pressione si o pressione no ..........una questione spinosa
« Reply #3 on: January 27, 2021, 06:48:44 PM »
Si ma qual è il metodo che Porter ritiene corretto?

Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 2459
  • Reputazione dell'utente: +14/-1
Re: Pressione si o pressione no ..........una questione spinosa
« Reply #4 on: January 27, 2021, 07:17:39 PM »
 ;D ;D per quello devi ascoltare il video

Offline Mar

  • Prima Tromba
  • ****
  • Posts: 637
  • Reputazione dell'utente: +6/-0
Re: Pressione si o pressione no ..........una questione spinosa
« Reply #5 on: January 28, 2021, 11:56:50 AM »
Ho sentito i primi 8 minuti e qualcosa di Porter, mi sono dovuto sforzare perché non sono per niente d'accordo sull'utilità del buzzing con le labbra e con il bocchino, esercizi che ho fatto per 8 anni prima di capire che la vibrazione delle labbra non va in alcun modo forzata ma assecondata e concentrata nel momento in cui si verifica spontaneamente in seguito alla resistenza del cannello della tromba.
Domani se trovo altri 10 minuti vado avanti, ma ascoltate queste premesse non è che mi viene proprio voglia di proseguire...

Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 2459
  • Reputazione dell'utente: +14/-1
Re: Pressione si o pressione no ..........una questione spinosa
« Reply #6 on: January 28, 2021, 12:20:52 PM »
si tutta quella parte delle buzzing con le labbra lo ho saltato a me interessano soprattutto gli esempi sonori  e la coerenza tra buzzing e suono della tromba quando suona gli armonici legando.
Quella è la parte che trovo più utile , come si possa salire senza comprimere per nulla l'aria senza incrementare la pressione anzi facendo l'opposto.
poi sono utili anche gli esempi negativi perché illustra in maniera ineccepibile anche come si possa salire in altra maniera e i fa sentire cosa succede con gli altri metodi.
uno dei pochi che invece di parlare soltanto di gola chiusa di labbra stirate di troppa pressione del labbro è in grado di suonare ogni singolo esempio anche quelli negativi.
per me è fondamentale perché poi quando sono io a suonare sento esattamente le stesse cose.
e quindi la spinta del'aria sul suono , ecc...ecc...


Offline Mar

  • Prima Tromba
  • ****
  • Posts: 637
  • Reputazione dell'utente: +6/-0
Re: Pressione si o pressione no ..........una questione spinosa
« Reply #7 on: January 28, 2021, 12:48:01 PM »
Hai riferimento in minuti video.... così vado direttamente lì...

Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 2459
  • Reputazione dell'utente: +14/-1
Re: Pressione si o pressione no ..........una questione spinosa
« Reply #8 on: January 28, 2021, 01:07:49 PM »
a 9 45 come salire con la spinta esempio negativo  (come faccio io >:(   quasi sempre ) esempio da sradicare
a 10 25 cosa succede col solo bocchino se strizzi le labbra
a 23 00 prima suona la fantasia brillante poi spiega come suonare gli armonici crescendo a scendere decrescendo a salire
(l'ultimo armonico scappa anche come volume  ;D) aveva prima spiegato di fare lo stesso col solo bocchino in maniera coerente.
a 42 l'esercizio 2 del Clarke  con l'articolazione della lingua a minimo volume
più in là altri concetti che ho appreso da Norman e Pierobon sulla importanza di " far cantare le note " importanza della melodia  ed altri concetti che stanno diventando il mio mantra quotidiano
ed alla fine tutti gli esempi negativi sulla produzione del suono.

Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 2459
  • Reputazione dell'utente: +14/-1
Re: Pressione si o pressione no ..........una questione spinosa
« Reply #9 on: February 21, 2021, 04:45:25 PM »
interessante video  che affronta la questione da un punto di vista davvero insolito.
Sin qui ho ascoltato Porter che riesce a salire con una spinta di aria davvero leggera.
E sa fare anche l'esempio per lui negativo che si traduce in suono sforzato (ossia un colpo di pressione in eccesso) e spiega che i principianti suonano così per poter salire .

Poi c'e' latro video che teorizza la spinta per salire (ed effettivamente un riflesso sul suono potete sentirlo ) e non è affatto un principiante.

ed infine questo video che definisco la terza via. ;D ;D ;D ;D

sali con un bel colpo di pressione per imparare a non farlo.
al minuto 5 l'esempio
https://www.youtube.com/watch?v=Q74MMY-fiY4&feature=emb_title

un metodo singolare (da sassofonista quando ho incontrato insegnanti che operavano in questa maniera sono stato sempre molto scettico .....
perchè superare un limite nella maniera sbagliata per poi suonare nella maniera corretta ?
una contraddizione on termini..........
ma soprattutto il rischio è che se impari nella maniera che tu stesso ritieni sbagliata poi quella corretta potresti non conoscerla mai.......

Per finire il mio pensiero va a tutti coloro che ritengono che da video su youtube ci sia poco da imparare......
per me non è così e basta ascoltare con attenzione perchè alcuni aspetti sono evidenti .
Non parlo di sfumature ma dell' enorme influenza che il procedimento  di produzione ha sul suono.

Della serie ti capita un insegnante così che fai .......o ti adegui al suo metodo o cambi insegnante



Offline Mar

  • Prima Tromba
  • ****
  • Posts: 637
  • Reputazione dell'utente: +6/-0
Re: Pressione si o pressione no ..........una questione spinosa
« Reply #10 on: February 21, 2021, 06:03:07 PM »
Sono due discorsi diversi Francesco. Uno riguarda la qualità di alcuni (secondo me troppi) insegnanti. L'altro riguarda la necessità di un'esposizione diretta al suono e soprattutto al feedback

Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 2459
  • Reputazione dell'utente: +14/-1
Re: Pressione si o pressione no ..........una questione spinosa
« Reply #11 on: February 21, 2021, 06:20:49 PM »
lungi da me criticare un metodo rispetto ad un altro.
semplicemente osservo che se si ascolta con attenzione si riesce perfettamente a capire sia il procedimento sia il risultato.
Poi ciascuno è libero di scegliere quello che preferisce e ritiene più utile per il fine (suono).
L'aspetto che evidenzio e che per me è charo e perfettamente definito è che da un esempio su youtube con tutti i limiti dell'esempio che conosciamo bene ( si  tratta sempre di una registrazione video ) si riescono ad acquisire moltissime informazioni.

io ad esempio dei tre esempi dei video che rappresentano tre modi di insegnare so quale è più utile per me.
E lo so non perché sia una cima o perché particolarmente dotato ma perchè sento gli effetti sul suono delle varie ipotesi.
Per essere ancora più specifico in questo terzo video il musicista prima da una "botta con l'aria " per poi dire che l'obiettivo è di imparare a non farlo.
ed allora chiederei a lui o ad un qualunque ascoltatore quando fai l'esempio positivo riesci a suonare senza sforzo?
La risposta la conosco ed è questa l'evidenza di cui parlavo.

Nel corso del tempo con il sax mi sono dato anche una risposta sul perché ciò accada: e banalmente succede che a forza di praticare con sforzo poi non te ne separi più......
E lo studio sugli armonici legando "non mente" e da l'idea precisa della tua tecnica di emissione.




« Last Edit: February 21, 2021, 06:32:52 PM by fcoltrane »

Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 2459
  • Reputazione dell'utente: +14/-1
Re: Pressione si o pressione no ..........una questione spinosa
« Reply #12 on: April 24, 2021, 01:19:35 PM »
lo inserisco qui perché si parla di pressione.
Spesso mi capita di riflettere sulla follia del musicista (soprattutto quando studiavo in macchina col solo bocchino del sax , e ora con quello della tromba  ed dagli altri veicoli notavo sguardi preoccupati.......) mi consolo perchè oggi su facebook ho visto questo video .
Lui è un trombettista, l'attrezzo proposto misura la pressione..........
a parte l'utilità dell'attrezzino che mi interessa poco commentare e parimenti l'utilità dello studio di questo tipo .... mi colpisce dove è posizionato il misuratore di pressione.......... non tanto per criticare
(è facile criticare gli altri e magari dire ma così non rischi l'incidente stradale?...............) ma per ricordare che io ho fatto lo stesso ........ (con l'accordatore) a mia discolpa posso dire solo che la macchina era ferma ...........    ...............................forse......;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D

https://www.facebook.com/warburtonbrazil
la passione spesso conduce a singolari comportamenti.............

Offline Norman

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 3877
  • Reputazione dell'utente: +89/-0
  • Gender: Male
    • Lozza Gang Band
Re: Pressione si o pressione no ..........una questione spinosa
« Reply #13 on: April 24, 2021, 01:45:55 PM »
Guidare facendo quella roba (ma anche solo facendo buzzing...) è una cosa da pazzi. Il bello è che dice candidamente: se posso guardare il contachilometri posso anche guardare il misuratore di pressione!”. A parte che anche guardare il contachilometri ogni due per tre è una bella distrazione, a parte che guardare il misuratore messo in quella posizione distoglie lo sguardo molto di più, ma soprattutto nella malaugurata ipotesi in cui dovesse entrare in azione l’airbag lo ritrovano con un buco in faccia ed il bocchino infilato nel poggiatesta... Se va bene ne esce con la bocca devastata, se va male crepa.

Credo che ne abbiamo già parlato, ma sta cosa vale sempre la pena di ricordarla, perché purtroppo la fanno in molti.
Taylor X-Lite - AR Resonance MC 40/8 Monette B6S1 Prana 17/84 B4LS S1 Prana 21/81
"Non suonare come un trombettista, suona come un cantante!" A. Giuffredi

Lozza Gang Band

Lozza Gang Band su Facebook

Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 2459
  • Reputazione dell'utente: +14/-1
Re: Pressione si o pressione no ..........una questione spinosa
« Reply #14 on: April 24, 2021, 01:53:24 PM »
in questo caso adotto la parabola del trombettista  chi è senza peccato scagli il primo bocchino.....
in una mano il bocchino ......nell'altra il telefono....... tanto la macchina è automatica......
e la polizia municipale non poteva credere ai propri occhi .............
si scherza........ ;)