Author Topic: Sax tenore  (Read 206 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 2459
  • Reputazione dell'utente: +14/-1
Re: Sax tenore
« Reply #15 on: March 04, 2021, 09:52:02 AM »
Che poi non ho mai capito
Il perché , visto che ci siamo
Del sassofonista che non sa suonare
Il clarinetto. Diversa imboccatura?
Diverso metodo di soffio?



il problema è analogo alla tromba , come nella tromba ci sono tantissimi modi per produrre suono con il clarinetto e con i sax: alcuni oggi sono anacronistici......
faccio un esempio concreto con la tromba oggi imparare a suonare tutta l'estensione aumentando e diminuendo la pressione del bocchino sulle labbra è anacronistico e poco utile.
(l'effetto è di pregiudicare il suono......)

con il sax e con il clarinetto si può salire di registro semplicemente mordendo (incrementando la stretta del morso sul bocchino)  o strizzando le labbra sul bocchino.
l'effetto è lo stesso che sulla tromba tendenzialmente ti fracassi le labbra.

accanto a questa ipotesi intermedia ci sono quelle altrettanto nocive che prevedono una "combinazione " di elementi ma dove risulta "prevalente " la stretta o il morso rispetto alla emissione......

come si fa ad accorgersi se un sassofonista sta utilizzando una tecnica di prodzione del suono corretta o meno?
Dal suono che produce.....come nella tromba il suono non mente mai.......
Per essere più chiari per me la tecnica di emissione corretta è quella che ti consente di controllare il suono in tutti i suoi aspetti senza subire lo strumento....

Proprio in questi giorni discuto con appassionati sassofonisti del suono di un sassofonista giovane che dal mio punto di vista è "mancante "
Il sassofonista in questione è straordinariamente bravo ma ha nel suono il suo tallone d'Achille.
E' anche vero che questi aspetti di cui sto parlando sono tecnici e non vogliono stabilire cosa sia meglio o peggio ma solo evidenziare una differenza.
Se ascoltate tre maestri come Trane,  Henderson e Getz e mettete a confronto il suono dei sassofonisti troverete con facilità chi riesce ad aprire il suono sul registro acuto dello strumento e chi non ci riesce , chi ha un suono con meno armonici , chi ha maggiore presenza di soffio ecc....



Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 2459
  • Reputazione dell'utente: +14/-1
Re: Sax tenore
« Reply #16 on: March 04, 2021, 09:59:22 AM »
È ovvio che la storia delle due ottave e mezza è una provocazione quando si cazzeggia coi sassofonisti. Però è anche vero che alcuni strumenti nell'immediato sono più spontanei e prova ne è la diffusione.

a questo proposito io la penso come Zosimo per me ciascuno strumento ha le sue belle difficoltà  e per suonarlo davvero bene non basta una vita.
La chitarra è notoriamente considerato lo strumento più diffuso.....
E' il più facile ? per me certamente no  (forse sono io che sono poco dotato...ma pur avendo studiato anni non ho acquisito una tecnica chitarristica dignitosa....)


Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 2459
  • Reputazione dell'utente: +14/-1
Re: Sax tenore
« Reply #17 on: March 04, 2021, 10:09:40 AM »
Ebbene anche io in un momento di sconforto trombettistico (uno degli innumerevoli  :)) mi sono dato al sax forse sotto l'onda della moda . Ai miei tempi tra i giovani che si mettevano a studiare la proporzione era di 50 sax ed una tromba e 1/2 trombone  :)e devo dire che è stata la mia fortuna perchè le bellissime esperienze che ho fatto penso di averle fatte piu' per penuria di trombe che per effettivi meriti  :). Ho studiato per due/tre mesi e mi ricordo che dopo due ore facevo tutta l'estensione, ma mi stufava lo studio della 'diteggiatura', è li la difficoltà, prendere confidenza con le posizioni ma tutto sommato l'ho trovato molto piu' facile che la tromba....del tipo che dopo una settimana fai due tre note lunghe a tempo, poi le accorci e fai un riff su di un blues puoi bluffare alla grandissima e fai la tua porca figura. Comunque a mio parere sono due mondi completamente diversi e qui ci stà un applauso a Trane che si sta cimentando con tutti e due. Ciao a tutti



se dopo pochi mesi controllavi tutta l'estensione del sax vuol dire che sei particolarmente dotato.
(è anche vero che il trombettista è un musicista che già parte da una posizione privilegiata con il sax perché la gestione della respirazione è quasi identica)

Grazie per le belle parole ma ad onor del vero ciò che importa davvero è il piacere nel procedimento di apprendimento (a prescindere dal risultato)
Anzi il risultato potrebbe essere controprodcente  ;D ;D non imparo la tromba e dimentico come si suona il sax.....
però il procedimento è divertentissimo quando fai quel singolo suono e come per magia senti ciò che desideri.......impagabile....
Trovo invece molte analogie e nel mio caso lo studio ha una funzione taumaturgica  come lo era lo studio del suono del sax...
Scarichi le tensioni respiri bene , ti concentri su aspetti che hanno a che fare con il tuo personale concetto della  bellezza e ti scordi dei problemi quotidiani.
ps . a volte poi ti incazzi di brutto ma anche questo fa parte del gioco.............
 

Offline eugeniovi

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 2959
  • Reputazione dell'utente: +39/-0
  • Gender: Male
Re: Sax tenore
« Reply #18 on: March 04, 2021, 10:32:30 AM »
 pollices