Author Topic: come misurare il proprio livello tecnico e non solo  (Read 251 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline Zosimo

  • Moderatore Globale
  • Acutista
  • *****
  • Posts: 9128
  • Reputazione dell'utente: +160/-3
  • Gender: Male
Re: come misurare il proprio livello tecnico e non solo
« Reply #15 on: June 06, 2021, 01:35:19 PM »
Ti dice bene che con 5.999 hai il meglio
Che tu possa desiderare 8)
Tromba: Quella che capita
Bocchino: Almonzinni Revolution

Se non sai cos'Ŕ, allora stai slottando, amico mio.
Su questo forum, gli armonici sono talmente vicini  che tra un po' trombano.
L'anima del cambiar tromba ogni 2 giorni Ŕ sempre stato il desiderio e non il bisogno.  Bocchini per le note acute in realtÓ esistono, ma funzionano solo con gli acutisti

Offline fcoltrane

  • Acutista
  • ******
  • Posts: 2575
  • Reputazione dell'utente: +14/-1
Re: come misurare il proprio livello tecnico e non solo
« Reply #16 on: June 07, 2021, 09:04:16 AM »
 Zosimo:   :D :D speriamo di meno c'Ŕ anche il mercato dell'usato ......forse .........

Norman : preferisco considerarla abitudine all'ascolto pi¨ che sensibilitÓ musicale.
Credo che tutti (coloro che hanno l'udito) siano in grado di sentire aspetti del suono Ŕ necessario solo perdere un po di tempo per capire cosa si sta ascoltando...
Spesso propongo agli interlocutori che nulla hanno a che vedere con la musica dei blind test  sul suono prima col sax ora con la tromba e sostanzialmente basta indicare cosa ascoltare e quali caratteristiche per avere pareri assolutamente uniformi. (tutti sentiamo esattamente le stesse cose)
Gli interlocutori o il pubblico sono  molto pi¨ attenti di quello che  comunemente si crede ..........solo che  a volte vanno educati.... ;D

Ho conosciuto persone dalla sensibilitÓ spiccata ma per assenza di tecnica non riuscivano  a suonare come desideravano e con livelli di frustrazione inaccettabili  ......in realtÓ credo che quando un musicista dotato di grande tecnica ha anche una spiccata sensibilitÓ "prende il volo ".
L'unico elemento per˛ che tiene a bada la frustrazione del musicista (a qualsiasi livello ) non Ŕ la tecnica,  Ŕ la passione.
(ne esiste anche un altro ma preferisco non indicarlo........)

E' la passione dal mio punto di vista ci˛ che rileva pi¨ di ogni altra cosa , ed Ŕ questo un aspetto contagioso.